Home » CULTURA » Genova, tornano le Giornate Mazziniane

Genova, tornano le Giornate Mazziniane

Genova. Tornano le Giornate Mazziniane, la serie di iniziative celebrative sulla figura di Giuseppe Mazzini. Quest’anno, in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, Genova propone un programma ancora più ricco: mostre, concerti e incontri si alterneranno dal 10 al 19 marzo.


L’anniversario comincerà con una giornata evocativa della figura di Mazzini: al cimitero di Staglieno, di fronte alla sua tomba, verrà eseguito l’Inno di Mameli. A Palazzo Ducale verrà consegnato il Premio Mazzini a Jean-Yves Frétigné e al Museo del Risorgimento ci sarà una commemorazione del patriota genovese con Nicolò Scialfa e Raffaella Ponte.


Il Museo del Risorgimento raddoppia l’impegno con una serie di aperture straordinarie domenica 13 marzo, giovedì 17 ma soprattutto mercoledì 16, in occasione della Notte tricolore, quando il museo rimarrà aperto fino alle 22.30. Venerdì 11 marzo è in programma  invece una visita guidata: Giuseppe Mazzini e l’idea di Unità nazionale, alle ore 17.00.


Tanti gli incontri in calendario con Matteo Morandi, Olga Rossi, Giovanni Marongiu, Alberto Mario Banti – che terrà una lectio magistralis con il saluto iniziale di Marta Vincenzi – Enrico Verdecchia, Eugenio Bonaccorsi Franco Sborgi e Michele Mannucci. A conclusione, il 19 marzo, il concerto del Duo Novecento, che vedrà Fabrizio Giudice suonare la chitarra appartenuta a Mazzini.



Giovedì 10 marzo, Matteo Morandi affronta il problema della titolazione degli spazi pubblici in un incontro al Museo del Risorgimento, alle ore 17.00. 

L’appuntamento si propone di considerare quei “luoghi” particolari della memoria che sono gli spazi urbani e si concentrerà sul “ribattezzamento” delle vie subito dopo l’Unità, nonché, più in generale, sul processo di riqualificazione della città e dei suoi edifici.


Toledo o via Roma? L’intitolazione dello spazio pubblico nell’Italia postunitaria è l’ultimo incontro di I Linguaggi Patriottici, il fortunato ciclo che ha registrato un grande successo di pubblico.

 

 

Matteo Morandi si occupa di Storia della pedagogia presso le Università di Pavia e della Valle d’Aosta. Già dottore di ricerca in Storia e attualmente dottorando in Istituzioni, idee e movimenti politici nell’Europa contemporanea all’Università di Pavia, si è occupato in particolare di storia politico-amministrativa e delle istituzioni scolastiche ed educative tra Otto e Novecento, di storia culturale e dei processi identitari nell’Italia postunitaria e di storia delle professioni.

 

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!