Home » GENOVA, PRIMO PIANO, SPETTACOLO » Genova, Teatro. Mama Africa: omaggio del Suq a Miriam Makeba

Genova, Teatro. Mama Africa: omaggio del Suq a Miriam Makeba

Genova. Dal 19 al 30 aprile al Teatro Duse torna la compagnia Chance Eventi Suq Genova con “Maratana Suq, prima le donne e le bambine” in cui ripropone in scena, tre spettacoli di teatro civile dove si intrecciano narrazione, musica e danza, uniti da un tema comune: quello della femminilità in epoche, etnie e culture differenti.

Da tutti conosciuta come “Mama Africa” e simbolo della lotta contro il razzismo, Miriam Makeba ha trascorso una vita intera nella musica e con la musica, dai suoi esordi nelle township di Johannesburg fino al successo internazionale. Costretta all’esilio dal governo sudafricano nel 1963, la Makeba ha dato voce alle vittime dell’apartheid e a tutte le lotte per i diritti civili. E questo sempre, sino alla sua morte avvenuta “sul campo”nel novembre 2008, mentre offriva la sua testimonianza contro il potere dei clan della mafia.

Teatro musicale, civile, contemporaneo, con attenzione alle tematiche del dialogo tra culture, capaci di toccare il cuore dello spettatore con innesti nell’attualità e sguardi in un passato da non dimenticare. Al centro della maratona sono le donne. Donne di tutte le latitudini: dall’avventuriera inglese cacciatrice di farfalle di fine Ottocento protagonista di Buttefly Bazar, alla Mama Africa bandiera della lotta contro l’apartheid in Sud Africa, per arrivare alle Madri clandestine, cioè alla maternità negata e offesa, ma anche a quella aperta alla speranza di un futuro diverso, di un nuovo domani simboleggiato dalla bimba nata su un barcone di migranti.

Prima le donne… e le bambine è il sottotitolo comune che la Compagnia del Suq ha scelto di dare ai suoi tre spettacoli ospitati dal Teatro Stabile di Genova nel corso di una maratona teatrale che comprende otto recite complessive. Il primo (Butterfly Bazar) è ispirato alla vita di una eccentrica entomologa inglese, Margareth Fountaine (1862-1940), che a testimonianza della sua lunga vita di viaggiatrice ha lasciato dodici volumi di diari e ventiduemila esemplari di farfalle. Il secondo (Mama Africa) è un omaggio a Miriam Makeba (1932-2008) che intreccia narrazione e musica per raccontare la vita dell’artista africana simbolo della lotta contro il razzismo, morta sul campo nel novembre del 2008.

Il terzo ed ultimo capitolo della Maratona è “Madri clandestine”, scritto da Emilia Marasco in scena al Duse dal 28 aprile alle ore 20.30. Protagonista insieme a Carla Peirolero, è un coloratissimo coro multietnico con un repertorio che spazia dal trallallero genovese ai canti tribali africani, a quelli di tradizione araba, balcanica ed orientale che raccontano e cantano il tema della maternità clandestina, fra il dolore e la gioia di una nuova vita, che porta nel mondo la speranza di un futuro diverso.

Narrazione, musiche e danze nello stile tipico della Compagnia del Suq, nata nel 2006 dall’esperienza del Festival delle Culture, composta da musicisti, cantanti e ballerini di diverse provenienze e diretta da Carla Peirolero

Per “MARATONA SUQ” ci sono mini abbonamenti a prezzi speciali: abbonamento ai 3 spettacoli intero €30; abbonamento ai 3 spettacoli giovani (fino ai 26 anni) €21; gli abbonati del Teatro scegliendo uno dei 3 spettacoli, possono vedere gli altri 2 ad €10. Riduzioni per soci Suq, Coop, Cgil, Spi, Auser €12.  Posto unico.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!