Home » GENOVA, SPETTACOLO » Genova. Teatro Carlo Felice: sempre più popolare e per i giovani

Genova. Teatro Carlo Felice: sempre più popolare e per i giovani

Genova. «Sarà una stagione popolare». Così Maurizio Roi, il sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova, presenta la nuova stagione 2018/2019 del Carlo Felice, che prende il via venerdì 21 settembre.

Un programma che, sempre secondo Roi «Certificherà il progetto del Carlo Felice di mescolare e ampliare il suo pubblico. Ormai il Carlo Felice è a Genova una fabbrica della musica totale, un teatro aperto alla città e, oggi più che mai, disponibile ad ogni tipo di pubblico, anche ai giovani».

«Con questa nuova stagione vogliamo portare più genovesi e liguri all’opera – continua Roi – In fondo è il nostro mestiere: anche per la stagione prossima saremo operatori culturali con lo scopo di far conoscere a tutti qualcosa di nuovo». Senza dimenticare che, già per l’estate 2018, il Carlo Felice debutterà al Porto Antico di Genova con Ti Porto all’Opera: due spettacoli, Madama Butterfly e Il Barbiere di Siviglia, inseriti all’interno della grande rassegna EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico.

In effetti, dando uno sguardo al programma della stagione 2018/2019 del Carlo Felice di Genova si percepisce una certa apertura verso vari tipi di pubblico. C’è il programma dell’opera Sinfonica, con il concerto Gershwin!, il concerto celebrativo per Niccolò Paganini dal titolo Paganini (e non solo), il Concerto Azzuro di Stefano Bollani, e il Concerto di Primavera. C’è poi l’Opera con Aida, la Tosca, Simon Boccanegra e Madama Butterfly, il Balletto con Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni e La Bella Addormentata. Ma c’è anche il Musical con An American in Paris, West Side story e Sunset Boulevard. Tutte le Opere, i Musical e i Balletti inizieranno alle ore 20 per agevolare il rientro a casa del pubblico. Dal sovrintendente Roi qualche consiglio su quali spettacoli non lasciarsi scappare: «Da non perdere il concerto inaugurale Gerswin! e quello per il Paganini Genova Festival. Occhio anche al Musical Un Americano a Parigi e ad Aida». «Più che una stagione, quella 2018/2019 sarà a Genova una concatenazione di eventi – spiega il direttore artistico Giuseppe Acquaviva – Quest’anno vedremo di nuovo il Carlo Felice in trasferta: torneremo in Oman nel mese di marzo e inaugureremo poi le stagioni sinfoniche di Como, Cremona e La Spezia e Savona. Insomma saremo attivi non solo su territorio nazionale ma anche internazionale. A credere nel progetto del Carlo Felice è stata soprattutto la Regione: «Regione Liguria ha destinato al Carlo Felice un milione di euro del suo fondo strategico per guardare al futuro di questo teatro – dichiara l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo – È un segnale importante di impegno e slancio in avanti. E poi il fatto che ci siano ben tre Musical in questa nuova stagione è un bel segnale di diversificazione per andare incontro anche ad un pubblico giovane». Da non dimenticare anche il ritorno del Teatro della Gioventù, immobile devoluto dalla Regione che valeva oltre 4 milioni di euro, e serve a ricostruire il patrimonio del Teatro e a rinforzare l’assetto patrimoniale della Fondazione.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!