Home » POLITICA, PRIMO PIANO » Genova. Stop a Gronda e Terzo Valico? Gli imprenditori genovesi: “Parole che creano incertezza e danni”

Genova. Stop a Gronda e Terzo Valico? Gli imprenditori genovesi: “Parole che creano incertezza e danni”

Genova. “Gronda e terzo Valico sono opere che vanno riviste e potrebbero anche subire uno stop”. Queste parole del ministro alle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli in Liguria sanno di schiaffo e beffa insieme. E dalla regione si è alzata una vera levata di scudi contro Toninelli non solo del mondo imprenditoriale ma anche politico e sindacale.

“Ho parlato con il sottosegretario Edoardo Rixi (nella foto) e anche lui è convinto che siano opere indispensabili per far uscire la regione dall’isolamento così Maurizio Caviglia segretario generale Camera di Commercio di Genova che spiega: “Il Terzo Valico è uno degli argomenti su cui ho trovato l’intesa di tutte le associazioni di categoria di tutti i settori produttivi del nostro territorio e non è una cosa che mi riesca tanto facile”.

Caviglia ha poi ricordato la raccolta firme contro l’isolamento promossa dall’allora senatore di Liguria Civica Maurizio Rossi: “Quando il senatore Rossi ci ha chiesto di firmare un appello al ministro Delrio per chiedere l’uscita dall’isolamento del nostro territorio credo che abbiamo raccolto 80 firme nel giro di una decina di giorni e tutte le più importanti della nostra città e della nostra regione”. Caviglia ha poi concluso raccontando la telefonata di oggi con il sottosegretario alle infrastrutture il genovese Edoardo Rixi: “Ho sentito l’onorevole Rixi per chiedergli un po’ di rassicurazioni e posso dire con tranquillità che l’ho sentito decisamente sul pezzo se ne sta occupando e continua a ritenere come noi tutti che questi siano interventi indispensabili per uscire dall’isolamento porto di Genova”.

Il Porto di Genova cresce del 15% all’anno e presto sarà operativo a Ponente il nuovo scalo di Vado Ligure. Per gli operatori portuali non costruire Gronda e Terzo Valico è impensabile e significherebbe condannare la Liguria.

“Siamo abbastanza preoccupati – così Stefano Messina presidente AssArmatori – da quello che leggevamo stamattina ci sembra che il Sottosegretario Rixi abbia le idee molto chiare, dobbiamo assolutamente appoggiare il suo lavoro”:

Fare un passo indietro sarebbe per la Liguria un danno immenso ne è convinto Giampaolo Botta direttore generale di Spediporto: “Le dichiarazioni di Toninelli creano incertezza mentre negli ultimi anni, soprattutto negli ultimi mesi, si era riusciti ad avere un minimo di riferimenti certi sullo sviluppo infrastrutturale di questa regione e del nord-ovest in senso più generale. Questo genere di incertezze creano ovviamente un senso di disorientamento che è estremamente pericoloso perché creare incertezza significa togliere a chi ha intenzione di investire la certezza che i suoi investimenti andranno a rendere”.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!