Home » GENOVA, NEWS, PRIMO PIANO » Genova. Sanità, sciopero di 48 ore degli infermieri

Genova. Sanità, sciopero di 48 ore degli infermieri

Genova. Grande mobilitazione degli infermieri italiani a due giorni dallo sciopero di 48 ore del 12 e 13 aprile, indetto dai sindacati di categoria dopo la mancata firma del Ccnl, comparto Sanità. Sono previsti disagi su tutto il territorio nazionale in ospedali, ambulatori e Asl, nell’erogazione dei servizi sanitari e amministrativi.

Lo fa sapere Nursing Up con una nota stampa in cui avverte che saranno comunque garantiti, come prevede la normativa vigente, i servizi minimi essenziali. A rilanciare le motivazioni dello sciopero anche Nursind: “Più passano i giorni e più appare giusta e sacrosanta la decisione degli infermieri di indire 48 ore di sciopero per il prossimo 12 e 13 aprile contro il rinnovo del contratto per il comparto sanità. Un’intesa che suona come una presa in giro e che peggiora la condizione dei lavoratori sia sul piano normativo che economico”, spiega segretario nazionale, Andrea Bottega. A cominciare dalla richiesta, fino ad ora inevasa, di poter prendere visione del parere tecnico sull’atto d’indirizzo 2018 espresso dal Ragioniere generale dello Stato: “Siamo stati rimandati al Mef – spiega il sindacalista – Quindi, abbiamo chiesto al comitato di settore della sanità e all’Aran di avere una copia dell’integrazione economica del 2018 ma, ad oggi, non abbiamo ricevuto nessuna risposta formale”.

Tuttavia, anche senza aver visionato tale integrazione ma basandosi solo sulle cifre a disposizione, il Nursind non lesina critiche: “Tanto per iniziare non è accettabile che rispetto agli altri comparti, gli aumenti tabellari e perequativi scattino solo dal mese di aprile e non da marzo. Ma è persino più grave che i 91 euro di aumento per ogni lavoratore del comparto siano in vigore solo a partire da gennaio del 2019. In pratica – rimarca il sindacato – quando saremo a scadenza di contratto e ce ne sarà in ballo uno nuovo”.

Alcune manifestazioni accompagneranno la protesta. È previsto davanti all’ospedale San Martino di Genova un presidio di infermieri il 12 aprile dalle 7:30 alle 10; presidio che il giorno dopo si sposterà di fronte alla Prefettura, dove alle 12 chiederà di essere ricevuto dalle autorità per consegnare il documento con le ragioni dello sciopero.

Ma le iniziative non finiscono qui. Proseguono le assemblee degli attivisti per discutere delle criticità del nuovo contratto firmato da Cgil, Cisl e Uil, e delle elezioni delle Rsu che si svolgeranno il 17, 18 e 19 aprile prossimi. Tra le rivendicazioni degli infermieri: dignità professionale, un contratto che rispetti l’evoluzione della professione, regole che supportino la declinazione operativa delle potenzialità professionali, pari opportunità tra i professionisti della salute e un riconoscimento economico congruo alle responsabilità.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!