Home » ARTE, GENOVA » Genova, Palazzo Stella. Domani al via la mostra “Il mio cammino” di Adriana Olivari

Genova, Palazzo Stella. Domani al via la mostra “Il mio cammino” di Adriana Olivari

Genova. S’inaugura sabato 7 giugno, alle ore 17.00, nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la mostra “Il mio cammino” di Adriana Olivari a cura di Flavia Motolese. La mostra resterà aperta fino al 18 giugno 2014 con orario 15.30 – 19.00 dal martedì al sabato.

Facile che possa stringersi un rapporto di mutua dipendenza tra un’artista proveniente dal savonese e la produzione ceramica. È una relazione radicata per forza di cose nel profondo, tra colore e materiale argilloso, nell’uso dell’ingobbio e negli smalti brillanti, massima epifania di una trascinante azione fisica dove il concretarsi formale (o arditamente in-formale) e decorativo nascono per mezzo di uno stessa tensione evolutiva, imposta categoricamente dal movimentato infiltrarsi delle mani nella materia. E per un’artista a tutto tondo come Adriana Olivari questo rapporto è solo l’inizio di un complesso peregrinare tra le arti visive.

La massa è un assoluto incipit processuale, presenza duttile, coinvolgente consistenza che nel proprio ruolo fisico-espressionista detiene un preciso dettato di sviluppi centripeto-centrifughi. Nelle sue progressioni dinamiche sono contenuti gli elementi più utili ad inquadrare criticamente l’astrazione cromo-plastica della Olivari, lei che opera con una mentalità da scultrice/modellatrice, si tratti di ceramica o pittura ad olio, equiparando all’interno di un unico canale linguistico il peso globale del gesto e l’incisività emblematica del segno.

Gesto e segno, caratteri distintivi di una produzione “visivamente tattile” generata da una manualità unica, da dita che lavorano la materia ceramica con la stessa logica plastica con cui afferrano e modulano la pastosità degli oli, senza troppo cercare di bloccarne conclusivamente il ritmo cromo-forme raggiunto. E se nei lavori scultorei della Olivari predomina l’affondo, la movimentazione lacerante inferta, le distintive tracce sinuose che terminano in riccioli pieni della loro tondeggiante plasticità, in quelli pittorici il colore è una scia grumosa estroflessa sulla tela, impronta dalla forte vocazione decorativa, motivo ricco dell’energia con cui è stato prodotto. (Testo critico di Andrea Rossetti)
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!