Home » GENOVA, NEWS » Genova. Molteplici arresti ad opera dei Carabinieri in più zone della città

Genova. Molteplici arresti ad opera dei Carabinieri in più zone della città

Genova. Ieri pomeriggio, mercoledì 13 febbraio, in piazza Campetto, un marocchino è stato sorpreso dai militari della Stazione di San Teodoro e Scali, durante un servizio anti-droga nel centro storico, mentre cedeva un pacchetto ad una persona che si allontanava velocemente. Entrambi sono stati bloccati. Lo straniero è stato trovato in possesso di modica somma di denaro, mentre il genovese con indosso alcune dosi di “eroina”. Soldi e droga sono stati sequestrati. Lo straniero, poi identificato in J.B., 49enne, con pregiudizi di polizia, è stato tratto in arresto per “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”.

Sempre nel pomeriggio di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Molassana hanno tratto in arresto, in esecuzione di provvedimenti dell’A.G., due donne dopo averle rintracciate perché senza fissa. Trattasi di S.O., nata a Roma nel 1988, con pendente un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Genova, dovendo scontare un anno di reclusione per il reato di “furto aggravato”. E di T.H., nata a Roma nel 1986, in esecuzione di ordinanza emessa dal Tribunale di Pisa, dovendo scontare anch’essa una pena di otto mesi per identico reato. Entrambe con pregiudizi di polizia, sono state individuate presso il campo nomadi di via Adamoli.

Altro arresto pomeridiano ad opera dei militari del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri, supportati successivamente dal personale del Nucleo Investigativo. I militari dell’Arma hanno tratto in arresto per il reato di “riciclaggio” M.B., nato in Francia nel 1972. L’uomo, è stato trovato alla guida di un’autovettura Audi Q7, con targa francese. Da accurati accertamenti è emerso che il veicolo era in origine con targa Italiana, provento d’insolvenza fraudolenta, immatricolata successivamente in Francia e provento di altro  furto a Milano.

Infine, sempre nella giornata di ieri, i militari del Nucleo Investigativo dei Carabinieri hanno tratto in arresto G.M., nato in Belgio, ma residente in via Rivarolo a Genova, in ottemperanza ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Sanremo, dovendo scontare una pena di cinque anni e quattro mesi di reclusione  per “estorsione e corruzione”.
(Daniela Cassinelli)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!