Home » GENOVA, NEWS » Genova. Marta Vincenzi ed alcuni suoi collaboratori rinviati a giudizio per i morti di via Fereggiano

Genova. Marta Vincenzi ed alcuni suoi collaboratori rinviati a giudizio per i morti di via Fereggiano

Genova. Sono diversi i reati che la Procura ha formulato nei confronti dell’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi (nella foto) e di alcuni altri politici e dirigenti del Comune per i disastri causati dalla alluvione che colpì la città il 4 novembre 2011 ed in particolare per la sciagura di via Fereggiano, dove trovarono la morte sei persone, fra cui due bambine.

Immediatamente dopo quei giorni si accesero pesanti polemiche sul comportamento dei responsabili comunali per non avere preso le necessarie precauzioni allo scopo di evitare quella che venne definita una tragedia annunciata.

Si disse, in particolare, che il canaletto di defluvio dell’acqua già esistente a lato di via Fereggiano era stato riempito di cemento scegliendo di predisporre dei posteggi al posto del suo antico corso, si accusarono i responsabili di non aver chiuso le scuole per quel giorno in cui le previsioni meteorologiche davano precipitazioni di portata straordinaria.

Per molto tempo ancora dopo quegli avvenimenti la cittadinanza venne squassata dalle polemiche oltre che dalle ferite prodotte dall’alluvione.

Oggi le decisioni passano alla competenza dei magistrati e Genova torna a rivivere giorni che, nel lutto e nel ricordo, rimangono fra i più bui dei suoi ultimi anni.
(Aldo Carpineti)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!