Home » GENOVA, NEWS, PRIMO PIANO » Genova. Infrazioni sulla strada: “Bisogna fare più multe”

Genova. Infrazioni sulla strada: “Bisogna fare più multe”

Genova. È in arrivo il pugno duro verso automobilisti e motociclisti di Genova. Dalla centrale operativa di Genova è arrivato il diktat a tutti gli agenti di polizia locale: “Bisogna fare più multe”.

E così da ora in avanti ci sarà maggiore attenzione nei confronti di colo i quali si renderanno protagonisti di violazioni del codice stradale. In particolare saranno puniti con severità gli eccessi di velocità, la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe, l’uso irregolare del cellulare al volante ma anche la sosta sui marciapiedi, sulle strisce pedonali o nei posteggi per i disabili. L’obiettivo è scritto addirittura nero su bianco.

Oltre al rafforzamento dei controlli delle violazioni già citate dal comandante è arrivato anche l’invito a sanzionare in modo più continuo coloro che si rendono protagonisti di fenomeni di accattonaggio molesto, chi bivacca in città o non rispetta le ordinanze sul consumo di alcol, e di aumentare i sequestri di merce abusiva e contraffatta. A questi si aggiungono le necessità di intensificare i controlli sull’abbandono di rifiuti così come aumentare gli sgomberi degli appartamenti occupati abusivamente.

Ma dietro questa scelta non c’è solo un motivo di rispetto della legge ma anche uno economico. Rispetto alle previsioni fatte a inizio 2018 nell’anno appena trascorso sono mancati all’appello circa 4 milioni di euro derivanti dalle multe. A incidere in questo senso anche la tragedia di ponte Morandi che ha stravolto la viabilità urbana del ponente cittadino con  i vigili che hanno avuto un po’ di manica larga viste le difficoltà.

Ora a essere perseguiti senza perdono saranno tutte le infrazioni che rischiano di creare incidenti. Ma dal Diccap, il Dipartimento autonomie locali e polizie locali, è già pronta una nuova protesta. “Chiediamo scusa ai genovesi che dovranno far aumentare il numero di violazioni per farci raggiungere gli obiettivi che ci hanno dato nel 2019, non siamo esattori” spiega Claudio Musicò, segretario del Diccap.

L’obiettivo dato da Tursi e dal comando della polizia locale è far entrare in cassa nel 2019 2 milioni di euro in più rispetto all’anno appena concluso.
(Lara Calogiuri)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!