Home » GENOVA, PRIMO PIANO » Genova. Guardia di Finanza a tutela del diritto d’autore: sequestrate apparecchiature, CD e DVD

Genova. Guardia di Finanza a tutela del diritto d’autore: sequestrate apparecchiature, CD e DVD

Genova. Era occultata in un box di Dinegro la centrale di riproduzione dei CD e DVD tutelati dal diritto d’autore e illecitamente masterizzati che inondano le strade cittadine e le spiagge liguri ad opera degli ambulanti, quasi sempre di etnia centroafricana; a scoprire il covo dell’organizzazione artefice dell’illecita attività sono stati i finanzieri della Squadra Volante dell’ Aeroporto di Genova.

A capo dell’organizzazione un cittadino genovese di origine lombarda che, con la complicità di atri soggetti, rappresentava l’unico riferimento per gli extracomunitari del centro storico cittadino dediti alla vendita di merci contraffatte ma anche di CD e DVD pirata.

Le indagini sono partite circa un anno fa con il sequestro di una prima centrale di riproduzione abusiva scoperta nell’abitazione del principale indagato e, in quell’occasione, i finanzieri della Tenenza di Genova Sestri sequestrarono circa tremila CD/DVD riproducenti programmazioni video-musicali di recente uscita cinematografica, 50 masterizzatori, nr. 3 computer nonché stampanti e materiale informatico e tecnologico necessario a portare avanti l’attività di pirateria informatica.

Il laboratorio, attrezzato con apparecchiature sofisticate, era in grado di sfornare centinaia di riproduzioni illecite al giorno destinate a cittadini extracomunitari gravitanti nel centro storico cittadino e dediti anche al commercio di merci contraffatte, per un giro d’affari quantificato in decine di migliaia di euro al mese.

L’ulteriore approfondimento delle indagini vedeva, alcuni mesi dopo, la ripresa dell’illecito traffico sempre ad opera dello stesso soggetto che, incurante delle conseguenze alla sua condotta, organizzava un secondo laboratorio ancora più attrezzato, coinvolgendo anche altri soggetti. I militari operanti ricostruivano così i movimenti della nuova organizzazione fino all’individuazione del nuovo laboratorio di riproduzione, ricavato nell’intercapedine di un box.

Al termine delle indagini il magistrato competente ordinava una serie di perquisizioni locali che consentivano il rinvenimento della seconda centrale di riproduzione abusiva composta da 3 apparecchiature informatiche che attivavano ben 50 masterizzatori atti alla riproduzione di film e brani di recente immissione sul mercato, otre a circa 15700 cd/dvd riproducenti opere audio/video tutelate da diritti SIAE con relative copertine illecitamente riprodotte; venivano inoltre sequestrati stampanti, computer e ulteriori prodotti hardware, necessari per portare avanti l’attività di pirateria informatica oltre a circa 9000 capi di abbigliamento ed accessori recanti marchi contraffatti.

Uno degli indagati, residente nella zona del casertano, si occupava di riprodurre fedelmente le copertine delle produzioni musicali, cinematografiche e ludiche “pirata” ma anche i bollini SIAE che inducevano a ritenere il prodotto autentico.

Importante inoltre il rinvenimento ed il sequestro di materiale tecnologico che reperito illecitamente da un complice dell’organizzazione veniva utilizzato e/o rivenduto in frode.

Le due operazioni di servizio hanno di fatto azzerato un sodalizio criminoso che produceva un giro di affari illecito quantificato in circa 20000 euro mensili; i responsabili dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla produzione e commercio di prodotti audio-visivi tutelati da diritto d’autore oltre che al commercio di prodotti reati marchio contraffatto.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!