Home » GENOVA, NEWS, PRIMO PIANO » Genova, GdF, lotta all’economia sommersa: scoperti da inizio anno 47 evasori totali

Genova, GdF, lotta all’economia sommersa: scoperti da inizio anno 47 evasori totali

Genova. Sono 47 gli evasori totali scoperti dalla Guardia di Finanza di Genova da gennaio ad oggi. Hanno nascosto redditi per circa 100 milioni di euro, con una I.V.A. dovuta di 22 milioni di euro, e 20 di loro sono stati denunciati, nei casi più gravi, per omessa dichiarazione dei redditi.

Si tratta di soggetti che, pur svolgendo attività imprenditoriali o professionali, erano completamente sconosciuti al Fisco ed hanno vissuto alle spalle dei contribuenti onesti, usufruendo di servizi pubblici che non hanno mai contribuito a pagare, intestando spesso beni e patrimoni a prestanomi o a società di comodo.

All’economia sommersa sono legate diverse manifestazioni di illegalità tra cui l’evasione fiscale e contributiva, lo sfruttamento dell’immigrazione clandestina, le frodi in danno del sistema previdenziale e soprattutto lo sfruttamento di manodopera irregolare. Nel 2013 la Guardia di Finanza di Genova ha scoperto 168 lavoratori irregolari, di cui 133 impiegati completamente in nero, da parte di 43 datori di lavoro.

I casi più recenti sono stati registrati:

➢    a Genova, dove sono state scoperte due imprese operanti nel settore dei trasporti e dei servizi collegati che impiegavano la prima 53 lavoratori completamente “in nero” e la seconda 22 dipendenti con posizione irregolare;

➢    a Chiavari, con la scoperta di un’impresa esercitante l’attività di formazione ed assistenza nel comparto delle immersioni subacquee, che impiegava 15 dipendenti “in nero”.

L’economia sommersa e lo sfruttamento dei lavoratori oltre a danneggiare le casse dello Stato, alterano le regole del mercato, creando un illecito vantaggio competitivo ai danni dei contribuenti onesti.

Altri fenomeni strettamente connessi all’economia sommersa ed allo sfruttamento del lavoro irregolare sono la produzione ed il commercio di falsi. Dall’inizio dell’anno, sono stati sequestrati 127.214 prodotti contraffatti, nonché altri beni per un valore di 166.000 euro, con oltre 85 responsabili denunciati, di cui 2 tratti in arresto.

In tale contesto si evidenziano i casi:

➢    del Porto di Genova, dove sono stati controllati due container sospetti provenienti dalla Cina, al cui interno vi erano oltre 15.000 articoli di pelletteria, tra borse, portafogli e cinture, riportanti i marchi – indebitamente riprodotti – di note aziende del settore e successivamente, sono stati individuati, presso il magazzino di destinazione della merce, in provincia di Firenze, oltre 40.000 articoli contraffatti;

➢    del Centro Storico del capoluogo, con le indagini della nota “Operazione 55”, iniziate nello scorso anno e concluse con la denuncia di 9 responsabili e il sequestro di merce recante marchio d’impresa contraffatto per oltre 315.000 pezzi.

Nelle operazioni di controllo del territorio ed in indagini anticontraffazione le Fiamme Gialle genovesi hanno ritirato dal mercato anche 3.931 prodotti non conformi alle normative in materia di sicurezza.
(C.S.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!