Home » GENOVA, MUSICA » Genova. Debutta “Cuori in guerra”: il musical della speranza interamente fatto da ragazzi

Genova. Debutta “Cuori in guerra”: il musical della speranza interamente fatto da ragazzi

Genova. Debutta il 19 febbraio ai Magazzini del Cotone “Cuori in guerra”, un musical ideato, scritto e realizzato da una crew di oltre 200 ragazzi. Dal cameraman al compositore, dal regista al coreografo, dalla comparsa allo sceneggiatura, ogni mente, ogni corpo e ogni anima di questa produzione è un giovane appassionato e volenteroso. Un vero e proprio film fatto dai ragazzi per aiutare altri ragazzi.

Il progetto ha visto anche la collaborazione del Comune di Genova, dell’Arma dei Carabinieri, della Marina Militare, della Camera di Commercio, della Fondazione Palazzo Ducale e del Teatro Nazionale di Genova.

“Cuori in guerra”: un film fatto di amore, ma anche di violenza. La scena infatti si svolge nell’America degli anni ’60, dove le lotte contro il razzismo e per i diritti civili sono il pane quotidiano. Per l’occasione, quindi, gli autori hanno deciso di coinvolgere alcuni richiedenti asilo ospitati a Genova.

L’intera iniziativa, infatti, è atta a finanziare il Fondo Malattie Renali del Bambino, una onlus che opera all’interno dell’istituto ospedaliero G. Gaslini. Per questo il ricavato della vendita dei biglietti verrà versata interamente al FMRB.

L’evento è quasi sold out, ma restate sintonizzati sulla pagina Instagram @cuori.in.guerra, per aggiornamenti e ulteriori informazioni. Per chi ha già acquistato il biglietto, appuntamento nella Sala Grecale alle ore 20.15.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!