Home » GENOVA, POLITICA, PRIMO PIANO » Genova. Commissario alla ricostruzione: oltre a Rixi in corsa ci sono anche due donne

Genova. Commissario alla ricostruzione: oltre a Rixi in corsa ci sono anche due donne

Genova. Edoardo Rixi è in pole position per il ruolo di commissario alla ricostruzione: la figura del viceministro piace ai vertici delle istituzioni locali ed è ben vista dal Governo che vuole esercitare un controllo serrato sui lavori del nuovo ponte ma concorda nel concedere a comune e regione un ampio coinvolgimento in tutte le fasi.

Del resto Rixi, autorevole esponente del Governo e, al tempo stesso, azionista di maggioranza n piazza De Ferrari, è stato fin dal principio il trait d’union tra Genova e Roma, un istancabile mediatore tra il Governatore Toti e il ministro Toninelli.

Ma il segretario della Lega in Liguria non è l’unico autorevole candidato al ruolo di pleniponteziario alla ricostruzione: il presidente del consiglio Giuseppe Conte, infatti, aveva espresso la volontà di nominare un tecnico e tra coloro che possono definirsi tali e aspirare alla carica spuntano due nomi di donna.

Il primo, già emerso giorni fa, è quello dell’esperta di protezione civile Titti Postiglione: in prima linea nei momenti critici recenti dell nostro Paese, ad esempio il terremoto nel centro Italia, ha tutte le carte in regola per gestire l’emergenza e muoversi agilmente in un momento simile. Il commissario, peraltro, avrà gli stessi poteri che furono concessi a Bertolaso dopo il terremoto de L’Aquila, è quindi ragionevole che il Governo stia pensando a una figura della protezione civile.

Altro tecnico, e altra donna, di sicuro rilievo è Iolanda Romano: già conosce i contorni di un ruolo commissariale, vista l’esperienza maturata al Terzo Valico, ha dimostrato la capacità di gestire grandi appalti, si occupa di grandi opere e conosce il territorio. Inevitabile che il suo nome sia incluso nella lista dei potenziali commissari.

Il nuovo commissario, che sarà nominato entro pochi giorni, affiancherà il presidente Toti nella gestione complessiva della situazione: il governatore continuerà a lavorare sull’emergenza, gli sfollati e la viabilità secondaria; il nuovo (o la nuova) commissario dovrà invece occuparsi del nuovo ponte e spingere affinché venga realizzato nel più breve tempo possibile.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!