Home » GENOVA, SPETTACOLO » Genova. Carlo Felice: la Rondine “volata via” nel 2017 per mancanza di fondi torna in cartellone dal 21 marzo

Genova. Carlo Felice: la Rondine “volata via” nel 2017 per mancanza di fondi torna in cartellone dal 21 marzo

Genova. Mercoledì 21 marzo, alle ore 20.30, andrà in scena, per la prima volta a Genova, la 2^ versione de La rondine, opera in tre atti di Giuseppe Adami su musica di Giacomo Puccini. Sul podio, a dirigere l’Orchestra ed il Coro del Teatro Carlo Felice, Giuseppe Acquaviva, esperto pucciniano che, oltre ad essere il Direttore Artistico, questa volta ricopre per il Teatro Carlo Felice anche il ruolo di Direttore d’Orchestra (il Maestro Acquaviva si alternerà con Alvise Casellati nelle recite del 23 e 24/3).

Un nuovo Allestimento del Teatro Carlo Felice, con repliche fino al 25 marzo. Bella ed elegante, Magda de Civry è una protagonista della vita mondana della Parigi del Secondo Impero e ha un ricco protettore, Rambaldo. Ma una sera conosce Ruggero, giovane aristocratico di provincia, ed è subito amore. Magda, per paura che la sua fama di donna frivola allontani Ruggero, si finge di umili origini. Abbandona il lusso dei salotti parigini e si rifugia con l’amato in un angolo remoto della Costa Azzurra. Ma quando Ruggero ottiene dalla famiglia il permesso di sposarla, Magda non ha il coraggio di ingannarlo e gli rivela la verità sul proprio passato.

E per non costringerlo a un matrimonio sconveniente, lo lascia, pur soffrendone, tornando alla vita di prima. Gallione e lo scenografo Guido Fiorato avevano concepito lo scorso anno (su richiesta del teatro) un impianto simile per l’opera pucciniana e per “Traviata”, contando sulle numerose analogie narrative. “La Rondine”, in effetti, incentrata sull’amore fra una avvenente “escort” della Parigi al tempo del secondo Impero e un giovane appassionato ha un impianto del tutto simile all’opera verdiana, distaccandosene solo per il finale, un po’ meno tragico. Giustificata quindi l’idea di cercare un’ambientazione comune.

Nell’allestimento che si vedrà il 21, tuttavia, ci saranno anche alcune modifiche rispetto all’impianto che ha accolto lo scorso anno Violetta e Alfredo. Un’opera, La rondine, scandita dal ritmo del valzer, come un’operetta, dai balli americani allora di moda. La regia di Giorgio Gallione utilizza parte delle stesse scene disegnate da Guido Fiorato per Traviata, che firma anche i nuovi costumi, a sottolineare il gioco di specchi tra la trama de La rodine e quella del capolavoro verdiano.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!