Home » CULTURA, GENOVA, PRIMO PIANO » Genova. Book Pride: il successo dell’editoria indipendente

Genova. Book Pride: il successo dell’editoria indipendente

Genova. Libri, autori, incontri e case editrici indipendenti, il tutto nell’accogliente location di Palazzo Ducale. La prima – sperimentale – tappa del tour di Book Pride, Fiera nazionale dell’editoria indipendente organizzata da Odei -­ Osservatorio degli Editori Indipendenti, è approdata a Genova da oggi, venerdì 20, a domenica 22 ottobre per la prima tappa di un tour deciso a portare lettura, storie e impegno dell’editoria indipendente in tutta Italia, in attesa dell’edizione milanese del prossimo marzo. Visto il grande successo, l’appuntamento a Genova diventerà annuale.

Una scelta, quella di Genova, che arriva dalla fruttuosa collaborazione tra Odei, la Regione Liguria e Palazzo Ducale, e che sembra aver posto le basi per proseguire negli anni futuri. C’è infatti disponibilità piena, come ha annunciato l’assessore Ilaria Cavo, a vagliare insieme il bilancio dell’edizione 2017: «l’atrio di Palazzo Ducale e il suo movimento in questi giorni sono già una risposta – ha detto la Cavo, protagonista di una presentazione -dialogo insieme a Elisabetta Villaggio nella giornata di venerdì – la Liguria è tra le regioni italiane con più ampio numero di lettori, nonché tra le sette regioni che hanno attivato progetti pilota per incentivare la lettura tra i più piccoli e con un progetto per la biblioteca digitale che ha messo in rete e schedato un milione e duecentomila libri: in questo contesto si inserisce Book Pride».

Tra i temi più trattati nelle tante presentazioni e incontri che hanno animato l’evento, la Liguria, le sue bellezze storiche e culturali, le sue peculiarità, i suoi protagonisti con numerosi incontri dedicati come quello sul rapporto tra Paolo Villaggio e la letteratura, ma anche quello su Giorgio Caproni e la sua litania per Genova, e ancora gli scrittori contemporanei per Genova, Marino Magliani con il suo ultimo romanzo L’esilio dei moscerini giapponesi danzanti (Exòrma) ambientato a Ponente, o la guida dedicata alla via Romana a Genova, di Pier Guido Quartero.

Palazzo Ducale ha inoltre ospitato uno spazio tutto dedicato ai piccoli lettori, Book Young, curato dalla libreria di Genova L’Albero Delle Lettere con la collaborazione del Premio Andersen e con alcune tra le più qualificate case editrici per bambini, come Lapis, Babalibri, Gallucci, Castoro, Carthusia, Picarona, Terre di Mezzo, che hanno proposto un programma di incontri e di laboratori gratuiti per bambini tra cui Storie in tutti i sensi, per imparare a costruire un libro tattile e sonoro, o Filosofiacoibambini, per allenare l’immaginazione, il pensiero ed esplorare le ricchezze e possibilità del linguaggio.

«Book Pride non vuole essere una fiera ma una serie di progetti – ha spiegato Gino Iacobelli, presidente di Odei – abbiamo bisogno di collaborazioni e di persone che capiscano quel che vogliamo raccontare. È stato un piacere trovare a Palazzo Ducale organizzatori e collaboratori validi, che ci hanno aiutato insieme ai tanti volontari e alle librerie indipendenti. Abbiamo ottime aspettative, è una prima tappa ma tutto lascia pensare che continueremo».
(Lara Calogiuri)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!