Home » BACHECA WEB, GENOVA » Genova, arriva la Casa dei Cantautori all’abbazia di San Giuliano

Genova, arriva la Casa dei Cantautori all’abbazia di San Giuliano

Genova. La nota ufficiale della Conferenza delle Regioni conferma quanto il Mibact ci aveva già preannunciato: di aggiungere un ulteriore milione per la realizzazione della Casa dei Cantautori, con cui si potrà ristrutturare la parte aggiuntiva dell’Abbazia di S. Giuliano, quella riferita alla chiesa.

Queste ulteriori risorse  si vanno ad aggiungere al milione e 500mila euro già stanziati dal Ministero nell’ambito dei grandi progetti beni culturali 2019 e destinati al sito dell’Abbazia. “Non c’è modo migliore per commemorare il 19° anniversario dalla scomparsa di De Andre’”.

Lo dice l’assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo (nella foto) commentano così la notizia di un ulteriore finanziamento da parte del Mibact che servirà per il restauro della chiesa annessa all’Abbazia. Per la sua realizzazione sarà possibile attingere al finanziamento di un milione e cinquecento mila euro ottenuto grazie all’impegno dell’assessorato alla Cultura di Regione Liguria e previsto dal Piano strategico Grandi progetti culturali – Annualità 2019, approvato in Conferenza unificata Stato Regioni il 21 settembre scorso per dar vita a questa nuova realtà culturale, unica a livello nazionale. Inoltre, arriverà un ulteriore milione di euro dal Mibact. Il progetto prevede la creazione di percorsi museali per promuovere la conoscenza delle diverse realtà locali e regionali connesse al fenomeno cantautorale e un’attività formativa, con l’istituzione di corsi legati alle nuove professioni della musica. Collegate saranno anche iniziative di sviluppo turistico e culturale, anche attraverso forme di integrazione con il sistema regionale, incrementando i servizi rivolti ai visitatori e di promozione della conoscenza del patrimonio culturale genovese e ligure.

“Il nostro progetto – dichiara l’assessore al Marketing Territoriale, Cultura e Politiche per i Giovani Elisa Serafini – è che questo museo possa contribuire anche a far nascere una nuova scuola di cantautori che riesca a tradurre, nelle forme musicali più adatte a questi anni valori e qualità che sono tipicamente genovesi, senza tempo. Il Museo che vogliamo sarà un luogo di sperimentazione, di ispirazione, di dialogo tra i ragazzi di ieri e quelli di oggi che, con più continuità di quanto possa sembrare, esprimono nella musica la Genova che hanno dentro, la loro energia, la voglia di riscatto .

“L’approvazione di questa delibera – afferma Ilaria Cavo – rappresenta un passo avanti decisivo. Regione Liguria approverà identico accordo di valorizzazione nella Giunta del prossimo 10 gennaio, subito dopo l’entrata in vigore la Legge di Stabilità, che anticipa i 120mila euro di fondi ministeriali del 2019, così da consentire l’avvio della progettazione da quest’anno. Come previsto dall’accordo di valorizzazione condiviso con Mibact e Comune, la progettazione sarà attuata con il contributo di un comitato scientifico, i cui componenti saranno espressione del ministero dei Beni Culturali, di Regione Liguria e del Comune di Genova”.
(Lara Calogiuri

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!