Home » GENOVA, PRIMO PIANO » Genova. Al via al Galliera l’approccio osteopatico per i neonati

Genova. Al via al Galliera l’approccio osteopatico per i neonati

Genova. L’ospedale Galliera di Genova ha adottato l’approccio osteopatico sul neonato: è la prima struttura sanitaria ligure ad avviare il trattamento e una delle prime in Italia. La sperimentazione è partita nel settembre dello scorso anno e in questi primi otto mesi sono state effettuate 212 visite e i neonati presi in cura sono stati 53.

L’approccio osteopatico precoce, ovvero fatto sui neonati nei primissimi giorni di vita, è volto a alleviare e liberare il piccolo dalle tensioni e compressioni, sopratutto a livello cranico, dovute al parto. L’obiettivo è poter avviare uno screening osteopatico e, dopo la fase sperimentale, consolidare il progetto. “I piccoli vengono presi in carica dall’osteopata nei primissimi giorni dopo il parto su nostra segnalazione – spiega Massimo Manzella, direttore di neonatologia del Galliera – questo perché si parte del presupposto che il neonato durante il parto subisce compressioni e stiramenti a carico del cranio, del bacino e della colonna veterane, che in qualche modo possono, in qualche caso, alterare la normale crescita ossea. Quello che mi prema sottolineare è che si tratta di compressioni fisiologiche, e che non vi sono alcune patologie”.

Il direttore generale Adriano Lagostena sottolinea come “si tratti di un servizio unico è importante offerto dal nostro ospedale, volto al benessere del neonato, ma anche alla prevenzione. Per questa ragione, ci auspichiamo di poterlo consolidare”. Il neonato viene sottoposto a tecniche non invasive, che lo aiuteranno nella normale e corretta crescita. Alcuni dei disturbi più frequenti nei lattanti, come le coliche, il pianto immotivato, il non attaccarsi al seno correttamente possono essere precocemente risolti con l’approccio osteopatico.

“L’osteopatia si avvale di manipolazioni delicate e indolore – spiega l’osteopata Rosalba Ruffa – dopo un’osservazione del bimbo si procede ai trattamenti, in genere 4/5 sedute. Un approccio precoce limita l’insorgere, crescendo, di altri problemi, come scoliosi e disturbi del linguaggio”.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2020 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!