Home » CULTURA, GENOVA » Genova. “La bestia di Sannazzaro” di Alessandro Reali. Ultima novità della casa editrice Fratelli Frilli Editori

Genova. “La bestia di Sannazzaro” di Alessandro Reali. Ultima novità della casa editrice Fratelli Frilli Editori

Genova. “La bestia di Sannazzaro” è il titolo del nuovo romanzo noir di Alessandro Reali. Il libro, 140 pagine, è stato stampato nei giorni scorsi nella collana “I Tascabili Noir” dalla casa editrice Fratelli Frilli Editori di Genova. Casa editrice che  che dello stesso autore ha già pubblicato altri cinque romanzi noir: “Ritorno a Pavia” (2015), “Risaia crudele. Quei giorni dell’inverno ’45” (2014), “Sambuco e il segreto di viale Loreto” (2014), “La morte scherza sul Ticino”, seconda indagine di Sambuco & Dell’Oro (2013, II edizione), “Fitte nebbie”, prima indagine di Sambuco & Dell’Oro (2012, III edizione).

In breve notizie sul contenuto del libro.

La Prima Guerra Mondiale sta falcidiando l’Europa, seminando sfacelo e disperazione ovunque, mentre a Sannazzaro de’ Burgondi, piccolo nucleo agricolo tra le campagne e le rive del Po, l’incontro sconcertante tra l’adolescente Nicola Necchi e la Bestia agita gli animi degli abitanti, che vedono avverarsi i loro incubi peggiori. Creatura misteriosa venuta chissà da dove e nutrita da superstizioni tramandate da tempo immemore, in una sera cupa e percorsa dagli spettri, che solo le nebbie della Pianura Padana sanno generare, la Bestia “…viene su dai boschi di Po per sbranare gli sprovveduti, i viandanti che non sanno che la notte è il regno del Diavolo”.

E come se ciò non bastasse, un altro fatto scardina i fragili equilibri dell’intero paese. Siro Rovescala, sfacciato e potente possidente terriero, cinico burattinaio che muove i fili di buona parte della gente del luogo, riceve alcune lettere minacciose anonime che minano le sue certezze e, per la prima volta, fanno vacillare la sua arroganza, instillando in lui velenose gocce di sospetto, dubbio, paura. Ma chi è quell’essere minaccioso? Cosa l’ha risvegliato? E cosa vuole da Nicola? Tra l’austero Palazzo Levi, roccaforte di Siro Rovescala, e l’atmosfera tiepida dello studio dell’avvocato Domenico Persico, si assiste all’andirivieni di una galleria di personaggi nell’atto stesso di mettere in scena la penosa rappresentazione della commedia umana che si consuma tra vizi, rancori, invidie, rivalità e segreti insanguinati sepolti dal tempo nell’inverno di guerra del 1917. Intanto, sprofondato in un’atmosfera gravida di oppressione, qualcuno non riesce a prendere sonno e vive con angoscia la sua “notte dell’Innominato”.

In breve ricordiamo ai lettori che l’autore Alessandro Reali, è nato a Pavia il 4 febbraio 1966. Lavora presso un laboratorio chimico ENI. Legge molto, ama l’arte e ascolta i cantautori italiani, Bob Dylan, il blues e il jazz. Gli piace la quiete, fumare la pipa, il toscano e, ogni tanto, fare notte in birreria con gli amici di sempre.

Per eventuali contatti con l’autore, tel. 3393883729; e-mail: alessandroreali66@gmail.com

Per altre notizie o  richiesta del libro rivolgersi a Carlo Frilli – Fratelli Frilli Editori S.r.l. – Via Priaruggia, 33/r – 16148 Genova; tel. 0103071280; 3663131664; e-mail: info@frillieditori.com; comunicazione@frillieditori.com; carlofrilli@inwind.it

Nella foto la copertina del libro “La bestia di Sannazzaro” e l’autore Alessandro Reali.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!