Home » CULTURA, GENOVA, PRIMO PIANO » Fratelli Frilli Editori contro ‘nuovo’ Premio Strega

Fratelli Frilli Editori contro ‘nuovo’ Premio Strega

Genova. «Il nuovo regolamento del Premio Strega rasenta l’ipocrisia mascherata da opportunità con il filo rosso di un imperante buonismo. E’ la strategia adottata per porre una pezza dopo che Roberto Saviano, come membro degli Amici della domenica (lo storico corpo elettorale della giuria), ha sfidato la consolidata prassi delle logiche di spartizione candidando Elena Ferrante con L’amica geniale, pubblicato da E/O». Così Carlo Frilli, Direttore della Fratelli Frilli Editori, marchio noto nel panorama nazionale per la scelta di divulgare principalmente gialli noir, prende posizione contro il nuovo regolamento del Premio Strega, con particolare riferimento all’istituzione di una clausola di salvaguardia che favorirebbe la presenza dei piccoli e medi editori. «Se nella cinquina – così recita il regolamento – non sarà compreso almeno un libro pubblicato da un editore medio-piccolo, si procederà all’inclusione di quel libro che avrà ottenuto il maggior numero di voti, determinando così una finale a 6 o più candidati».  Peccato, rileva Frilli, che leggendo poco più sotto di qualche riga si evinca come la grande apertura sia in realtà chiusura. Premesso che «il comitato direttivo è intervenuto richiedendo un maggiore impegno ad autori ed editori» si chiede  «l’invio gratuito delle 500 copie cartacee – si legge testualmente – necessarie alla giuria entro i tempi tassativamente indicati». E il punto, ovviamente, non sono i tempi, ma le 500 copie da inviare al momento in cui si arriva in finale. «Un numero elevatissimo per un piccolo e medio editore, che a condizioni così onerose è comunque disincentivato a partecipare. E che di fatto è costretto ad auto escludersi, togliendo al Comitato l’imbarazzo di farlo». Frilli rileva come sia noto che «solo i grandi brand stampino migliaia di copie, garantite da una distribuzione capillare. Per gli altri, una prima tiratura difficilmente e in pochi casi supera le 2mila copie, che costituiscono comunque un importante investimento economico. Inviarne 500, seppure con il conforto di avere raggiunto il traguardo di essere nella cinquina, è oneroso e penalizzante. Sembra quasi un diverso modo di acquistare pubblicità. Così si continua a rimarcare le differenze tra ‘grandi’ e ‘piccoli e medi’, non a parificarle in nome della ricerca del talento».

Altre strade, secondo Frilli, sarebbero state praticabili: «Una su tutte, l’introduzione, per quest’ultimo segmento, della lettura in formato digitale. Sarebbe un modo per diminuire i costi e per dimostrare, peraltro, che i componenti della stessa giuria sono al passo coi tempi». Stando così le cose, secondo Frilli, il Premio Strega «rischia di rimanere anche nell’edizione 2015 appannaggio dei soliti noti e una benemerenza d’èlite, che non cerca il talento al di fuori dei consolidati confini».

Camilla Ghedini – cell. 335-454928 – Ufficio Stampa @ Comunicazione; info@ufficiostampacomunicazione.com

Carlo Frilli – Fratelli Frilli Editori S.r.l. – Via Priaruggia, 33/r – 16148 Genova – tel.: 010-3071280 – cell.: 366-3131664 – www.frillieditori.com

Nella foto il logo della Fratelli Frilli Editori.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!