Home » CULTURA, EVENTI » Franco Simone, Paolo Logli, Renato Marengo, “TENCO E GLI ALTRI” tutti a Pisa!

Franco Simone, Paolo Logli, Renato Marengo, “TENCO E GLI ALTRI” tutti a Pisa!

“Eccolo! TENCO E GLI ALTRI è una realtà!” esclama Paolo Logli con entusiasmo e soddisfazione nella sua pagina Facebook domenica mattina, e prosegue con l’annuncio:
“Venerdì 21 ottobre alle 19, al Pisa Book Festival, presentazione della raccolta di monologhi da me scritta ed edita da Cut Up Edizioni. Interverrà Renato Marengo, che mi ha fatto l’onore di scrivere la prefazione, e Franco Simone, caro amico e grande interprete Tenchiano, e Felice Reggio, jazzista che ha spesso riletto il lavoro di Tenco.”

Paolo Logli, spezzino di origine e Renato Marengo, napoletano D.O.C., li avevamo piacevolmente conosciuti entrambi nel salotto musicale televisivo del “Dizionario dei sentimenti” del salentino Franco Simone.

All’insegna di alta gastronomia musicale, come è solito ricordare simpaticamente il cantautore ideatore del programma dicendo “Qui non c’è niente di precotto: è tutto cotto e mangiato”, al suo programma televisivo sfornato da Gold Tv è tutto servito, con simpatica armonia, su un piatto d’argento di gran portata regale con revival di aneddoti storici, guarnito di pregiate anteprime musicali, condito con prelibati duetti dedicati ai grandi cantautori internazionali.

Ogni settimana da tre anni, la degustazione é offerta con armonica e colta analisi, con appassionanti realtà musicali internazionali d’eccezione, sia famose che emergenti, interessanti novità letterarie, il tutto alla viva presenza di illustri autori, non solo nomi stimati da leggere su uno scaffale di una vetrina discografica o letteraria, ma ora volti che dall’ombra affiorano con fierezza per farsi conoscere ai telespettatori.

Ed ecco che, fra i più illustri autori, nella puntata del 16 gennaio scorso, approdò Paolo Logli, (autore, scrittore, sceneggiatore e regista), per presentarci il suo ultimo capolavoro “Quis ut deus“, un romanzo noir avvincente: Michele, pittore di successo, ritornando nella sua città natale La Spezia per realizzare un’opera pittorica, si trova catapultato in un mondo provinciale antico, e dovendo fare i conti con vecchi rancori e conflitti, scaturiti da angherie e soprusi subiti in passato, compie delitti per placare la sua vendetta psicologica contro i suoi scaltri aguzzini, colpevoli di aver reso difficile e sofferta la sua adolescenza.

Nella puntata del 23 gennaio scorso, invece, Renato Marengo, (giornalista, autore e conduttore radiofonico e produttore discografico), ci approfondì l’immagine del grande cantautore Lucio Battisti con il libro ”Lucio Battisti: La vera storia dell’intervista esclusiva“, un lavoro da elogiare quale documento unico sul Battisti musicista, stanco di essere solo il divo “cantante piacevole e carino”, che voleva farsi finalmente apprezzare come grande compositore e arrangiatore: il profilo é esaminato in questo saggio, ricco di aneddoti e verità anche scomode, con inedite dichiarazioni dirette di Lucio Battisti sulla sua musica e sul suo cambiamento umano e musicale.

In questo evento toscano da non perdere, per questa sua ultima opera intitolata “Tenco e gli altri”, attraverso 6 monologhi di sua originale creazione redatti nell’arco di un decennio, Paolo Logli ci fa conoscere altrettanti profili di compositori e musicisti di fama internazionale spaziando in vari generi musicali.

A Luigi Tenco é dedicato il monologo principale “Dunque lei ha conosciuto Tenco?“, vincitore nel 2006 di “Premio voce sola” dell’Ente Teatrale Italiano, che é diventato opera teatrale con la collaborazione di Renato Marengo, l’interpretazione dell’attore Marcello Mazzarella e la colonna sonora di Piji ed il suo quintetto (pluripremiato artista romano con un frizzante gruppo musicale jazz che ha piacevolmente colorato di allegria il “Dizionario dei sentimenti” di Franco Simone il 3 gennaio scorso con spumeggiante ed intelligente ironia d’avanguardia).

Annunciando la sua presenza al “Pisa Book Festival“, quale lettore di alcuni brani di questo monologo e protagonista musicale al pianoforte in omaggio ai capolavori di Luigi Tenco, é affiorata con sentimentale ed accorato discorso, la stima che Franco Simone ha per questo noto cantautore della scuola genovese, nell’intervista a cura di Dina TomezzoliMusicaradio 101,5 (Latina), nel programma “Buongiorno Lazio”, andata in onda ieri, lunedì 17 ottobre.

Ha evidenziato con autorevole analisi psicologica il profilo personale ed artistico Tenchiano da rileggere in una chiave analitica positiva quale “Grande Cantautore della Musica Italiana”:

“… Io vorrei che si incominciasse a parlare di Tenco come un personaggio che amava la vita soprattutto. Credo anche che il suo atto finale é stato come un inno alla vita …… lui era un puro …A me interessa la figura artistica di Luigi Tenco e quello che ha rappresentato. …
Le sue canzoni sono un inno alla vita perché l’amore come l’ha raccontato lui l’hanno fatto ben pochi … tanto era quello che cantava meglio …”

Ha ricordato anche un suo intenso dialogo intercorso con Gino Paoli riguardo al Festival di Sanremo di quegli anni, in cui un atto di suicidio, comunque gesto non eroico e neanche da approvare o da esaltare in nessun contesto storico e sociale, assumeva un significato di una protesta contro il sistema.

Ribadendo anche che fu deciso troppo presto l’esordio del fragile cantautore Tenco al Festival di Sanremo, in un mondo al quale la sua purezza non apparteneva, dichiara sicuro che sarebbe stato un palcoscenico in cui avrebbe sicuramente vinto ma qualche anno dopo, esponendo uno dei suoi capolavori ancor oggi impareggiabili “icone” musicali italiane.

Il ricordo è balzato verso il suo stimato collega Francesco De Gregori che nel brano “Festival” in un verso descrive così Luigi Tenco, con un’emblematica immagine proverbiale:

“… quel giovane angelo che girava senza spada …”

Dal prezioso scrigno dei suoi aneddoti storici, Franco Simone spesso con orgoglio ci ricorda il suo primo produttore Ezio Leoni, il quale gli aveva esposto con saggia risolutezza: L’Artista è questo qui facendogli immediatamente ascoltare il celeberrimo brano “Mi sono innamorato di te” di Luigi Tenco.

A coadiuvare il gradito omaggio musicale di Franco Simone sarà il famoso jazzista e trombettista Felice Reggio, autore del pregiato cd del 2008 “Mio caro Tenco” con la “Felice Reggio Big Band“, che ci ricorda la passione di Luigi Tenco per il jazz (nel 1953 Tenco fondò un gruppo musicale, la “Jelly Roll Boys Jazz band” composta da Danilo Dègipo alla batteria, Bruno Lauzi al banjo, Alfred Gerard alla chitarra e lui stesso al clarinetto, proponendo tra i tanti, brani di Nat King Cole e Kid Ory).

Questo nuovo libro di Logli, che si preannuncia davvero interessante ed unico nel suo genere, prosegue con altri 5 monologhi:

Stabat mater” scritto per i duecento anni della nascita di Giovanni Battista Pergolesi;

Un fannullone senza talento” dedicato a Giacomo Puccini ed interpretato al Vittoriale di Gardone Riviera per le celebrazioni Pucciniane, in cui fu regista Enrico Maria Lamanna e protagonista Katia Ricciarelli e la sua scuola di canto libero;

La rabbia sedicenne” redatto per il duecentenario della morte di Franz Joseph Hadyn, che fu letto a Roma all’Accademia dei Bergamaschi, dal grande attore siciliano Gianfranco Jannuzzo, accompagnato in quartetto da camera dai ragazzi della Di.es.is. Academy del maestro Marta Patrizi;

Parlami d’amore Mariù” in omaggio al padre simbolico dei cantautori italiani Cesare Andrea Bixio, che per volontà del figlio Franco fu rappresentato al Teatro Parioli nel 2008 con Nathalie Caldonazzo, Alessio di Clemente, Barbara Begale e Carmine Pasquariello, sotto la regia di Enrico Maria La Manna e con la parte musicale a cura di Marco Armani;

Una stanza piena di specchi” é un omaggio a Jimi Hendrix, quale principe della chitarra rock e passione adolescenziale mai tramontata del Logli, l’ultimo suo “figlio letterario” fresco di creazione, che completa questa sua pregiata opera, in cui la musica é il fulcro d’immensi capolavori ed il teatro l’apoteosi dell’immortalità consegnata ai posteri di 6 grandi figure storiche da immolare.

Ricordando il glorioso background di Paolo Logli, sicuramente arricchito da future soddisfazioni ed elogi per questa sua ultima creazione: furono suoi successi “Il commissario Manara”, ” Natale a Beverly Hills”, “Don Matteo”; nel 1990 ha vinto il premio internazionale Europa Cinema per la regia del miglior videoclip europeo con “Hey Joe!” di Sam Moore e Francesco Di Giacomo; come autore teatrale nel 2006 il premio dell’ETI “Per voce sola” per il miglior monologo teatrale con ”Lei ha conosciuto Tenco?”; nel 2008 ha vinto il Festival Internazionale di Salerno nella categoria soggetto e sceneggiatura originale per “Il bambino della domenica”, assieme ad Alessandro Pondi, Andrea Purgatori e Beppe Fiorello.

Nel 2009 il testo teatrale “…quell’enorme Lapide Bianca” da lui scritto, è andato in scena presso la Sala della Lupa a Montecitorio in occasione della Giornata della Memoria.

Nel 2006 ha fondato con tre amici (Alessandro Pondi, Riccardo Irrera, Mauro Graiani) la 9MQ, una factory di scrittura ubicata nella Capitale alle Officine Farneto, ex fabbrica che funge come luogo dell’anima ma anche di tecnica, mestiere e conoscenza dove nascono e si sviluppano progetti televisivi, cinematografici, teatrali e letterari, con uno sguardo rivolto al mercato internazionale.

Il PISA BOOK FESTIVAL 2011 avrà sicuramente un evento distinto e memorabile con la presentazione di questo capolavoro di “Tenco e gli altri” di Paolo Logli, che ricordiamo inizierà

alle 19:00 di VENERDÍ 21 OTTOBREpresso la SALA ARANCIO del PALAZZO DEI CONGRESSI
in Via MATTEOTTI n° 1 a PISA

al cospetto del direttore editoriale di Cut-up Fabio Nardini, con l’autorevole presenza di Paolo Marengo in veste di redattore della prefazione, e coadiuvato per la parte musicale dal famoso jazzista Felice Reggio e dall’eclettica personalità di Franco Simone sia come cantautore per un’interpretazione melodica di alcuni capolavori di Luigi Tenco e sia come lettore del monologo in suo omaggio.

L’artista salentino internazionale non è di certo alle prime armi di simili eventi letterari illustri: è da elogiare, in effetti, il suo recente e gradito intervento per la presentazione del 18 agosto scorso presso il Castello Medievale Orsiniano in Acquarica del Capo (Lecce), per la raccolta di racconti “Leucàsia e le Due Sorelle” (Storie e leggende del Salento) di Carlo Stasi, suo conterraneo e stimato amico, poeta, scrittore e docente di Lingua e Letteratura Inglese presso il Liceo Scientifico “De Giorgi” di Lecce. Un libro che, fra leggende antiche, dialetto salentino e la Pila di Pompignano riscattata ai posteri quale baluastro storico di valore inestimabile, rimarrà un pilastro letterario al quale attingere informazioni sulle tradizioni salentine.

Pisa Book Festival – intero programma manifestazione 21-22-23 ottobre 2011

http://www.pisabookfestival.it/

Tenco e gli altri – Paolo Logli – Elisabetta Castiglioni

http://www.lideale.info/ReadArticolo.aspx?id=3750&par=c

Paolo Logli

http://www.facebook.com/paolo.logli

http://www.movieplayer.it/personaggi/paolo-logli_87070/

Paolo Logli – Tenco e gli altri

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10150390976827628&set=a.42614407627.51757.679712627&type=1&ref=nf

Paolo Logli – Quis ut deus

http://www.mediterraneonline.it/2010/12/12/quis-ut-deus-il-nuovo-noir-di-paolo-logli/

Monologo ed opera teatrale di Paolo Logli - Dunque lei ha conosciuto Tenco?

http://jazzagenda.com/2011/06/29/al-teatro-golden-di-scena-“dunque-lei-ha-conosciuto-tenco”/

Piji (Pierluigi Siciliani) il suo quintetto jazz

http://www.piji.it/pierluigi-siciliani/

Felice Reggio
http://www.felicereggio.com/

http://www.myspace.com/felicereggio

Mio caro Tenco – Felice Reggio big band – 2008

http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=3836

Luigi Tenco

http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Tenco

Articolo su Luigi Tenco – Liguria2000news

http://www.liguria2000news.com/luigi-tenco-la-verde-isola-dignita-ad-un%e2%80%99anima-della-scuola-genovese.html

9mq – Officine Farneto – Roma

http://www.9mqstorytellers.com/

Renato Marengo

http://it.wikipedia.org/wiki/Renato_Marengo

Renato Marengo – Lucio Battisti: La vera storia dell’Intervista esclusiva

http://www.ibs.it/code/9788860632418/marengo-renato/lucio-battisti:-vera.html

Giovanni Battista Pergolesi

http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Battista_Pergolesi

Giacomo Puccini

http://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Puccini

Franz Joseph Haydn

http://it.wikipedia.org/wiki/Franz_Joseph_Haydn

Cesare Andrea Bixio

http://it.wikipedia.org/wiki/Cesare_Andrea_Bixio

Jimi Hendrix

http://it.wikipedia.org/wiki/Jimi_Hendrix

Carlo Stasi - Leucàsia e le due sorelle

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=236148119762875&set=a.166560966721591.37410.156720677705620&type=3

Blogolandia Galatina

http://galatina.blogolandia.it/2011/08/12/leucasia-e-le-due-sorelle-di-carlo-stasi-presentato-ad-acquarica-del-capo/#comment-454

Video della presentazione 18 agosto 2011 – Acquarica del Capo (LE) – Carlo Stasi – Franco Simone

http://www.facebook.com/photo.php?v=2374085837598

Musicaradio 101,5 (Latina)

http://www.musicaradio.it/ascolta-lo-streaming-di-musicaradio/

Dizionario dei sentimenti ideato e condotto da Franco Simone regia Giuseppe Morelli – Gold Tv Roma – articoli scritti per e da Franco Simone – in continuo aggiornamento

http://www.caarteiv.it/dizionario%20dei%20sentimenti%20franco%20simone.htm

Franco Simone sito ufficiale

http://www.francosimone.it/

Franco Simone Facebook ufficiale

http://www.facebook.com/pages/Franco-Simone-Official/156720677705620

Ass.ne Culturale caARTEiv

http://www.caarteiv.it

(Simona Bellone)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!