Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Format radio show “Il Re del Gancio”. Ideato e condotto da Giancarlo Passarella è da sempre richiestissimo

Format radio show “Il Re del Gancio”. Ideato e condotto da Giancarlo Passarella è da sempre richiestissimo

Firenze. Lo sanno tutti. Uno dei programmi più richiesti, trasmesso dalle piccole radio, è il format radio show “Il Re del Gancio”, ideato, prodotto e condotto da Giancarlo Passarella per aiutare non solo le piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Uno show quotidiano, lo ripetiamo, che è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting.

Giancarlo Passarella già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi e tanti altri.

Fra l’altro, come abbiamo detto altre volte, Giancarlo è giornalista musicale, conduttore di programmi radio-tv, presentatore, scrittore…. In passato ha curato anche l’ufficio stampa per tanti noti artisti (Vasco Rossi, Guccini, Toto, Sting, Deep Purple, Eugenio Finardi, Simple Minds…). Il 16 dicembre 2016, tra l’altro, nella splendida cornice dell’Hard Rock Cafè di Firenze, alla presentazione del libro di Luca Garrò “Freddie Mercury” (pubblicato da Hoepli Editore nella collana “La storia del rock”), ha brillantemente intervistato Luca Garrò, Killer Queen e Tommaso Dettori, protagonisti della serata con riprese e montaggio di Marco Coveri per Teleregione Toscana. Ecco di seguito gli appuntamenti della settimana.

Lunedì 10 aprile.

Primo artista: Zero Assoluto, pop italiano.

“Svegliarsi la mattina” degli Zero Assoluto (Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi) è il primo brano di oggi che tutti ricorderanno poiché è stato, uno dei classici tormentoni radiofonici. …Sono due giorni che camminiamo tre metri sopra al cielo / E proprio adesso che ci penso mi ricordo / quante volte non ti ho perso per un pelo ma…. Con questo brano gli Zero Assoluto hanno partecipato al Festival di Sanremo 2006 e si sono classificati al secondo posto nella categoria “Gruppi”. Tra gli altri loro successi: “Semplicemente” (rimasto nel 2005 per trenta settimane di seguito in classifica), “Per dimenticare” (colonna sonora del film del 2010 “Scusa ma ti voglio sposare” di Federico Moccia). Nel 2016 l’album “Di me e di te” e i singoli “Di me e di te”, “Una canzone e basta”, “Eterni” e “il ricordo che lascio”.

Secondo brano: ‘A67, gruppo crossover rock.

Gruppo napoletano. Il suo nome (anche titolo dell’EP 2004 “’A67”) indica la strada 167 di Secondigliano, area nord di Napoli, quartiere Scampia. Di questa situazione di degrado e delle speranze di riscatto del quartiere, il gruppo ne parla nel disco del 2005 “A camorra song’io”, al quale ha collaborato come ospite, tra gli altri, Daniele Sepe. Passarella ci fa ascoltare “’A67” (il video del brano si avvale della regia di Enrico Caria, Felice Farina e Luca Ralli). Altri album: “Suburb” (2008), “Scampia Trip” (2010), “Naples Power” (2012) con in allegato un libro a cura del cantante Daniele Sanzone, che omaggia il cosiddetto Neapolitan power, in cui gli ‘A67 collaborano con diversi artisti napoletani (Edoardo Bennato, Teresa De Sio, Tullio De Piscopo, Raiz, 99 Posse, Bisca, Zezi, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Planet Funk, Enzo Gragnaniello, James Senese, Joe Amoruso, Tony Esposito, Rino Zurzolo, Maria Pia De Vito, Brunella Selo, Pietra Montecorvino, Marcello Colasurdo) e con scrittori come Roberto Saviano, Valeria Parrella, Peppe Lanzetta, Carlo Lucarelli, Pino Aprile, Sandro Ruotolo. La copertina di “Naples Power” è di Domenico Paladino. Tra i premi ricevuti: Premio Siae per Demo, Premio Laratro Upr/MEI quale Miglior Gruppo Emergente, Premio “Suoni di Confine” al MEI 2008, Premio “Campania Rock”. Formazione: Daniele Sanzone (voce), Enzo Cangiano (chitarre), Luciano Esposito (batteria). Dal 2009 fa parte del gruppo anche Gianluca Ciccarelli (basso).

Martedì 11 aprile

Primo artista: Led Zeppelin, innovatori del rock, pionieri dell’hard rock.

“Immigrant song” (che ascoltiamo), firmato da Plant & Page, è nella colonna sonora del cartone animato Shrek III. …We come from the land of the ice and snow / from the midnight sun where the hot springs blow… Questo gruppo musicale britannico si è formato nel 1968. Periodo di attività: 1968-1980. Reunion nel 1985, 1988, 1996 e nel 2007, quando, a seguito dell’incredibile richiesta di biglietti per la loro esibizione all’The O2 Arena di Londra (oltre 20 milioni di richieste in circa 24 ore), il gruppo è entrato nel Guinness dei primati per la “maggior richiesta di biglietti per una singola esibizione dal vivo”.

Secondo artista: Kilt, crossover.

Crossover quello dei Kilt di Ferrara. Era un mix di Jane’s Addiction ed Afterhours: l’uso del cantato li porta lontano dal primordiale amore per i Red Hot Chili Peppers, ma anche di altre realtà musicali. Uno di loro successi è la canzone “Tra serpi e favole”, tratta dall’omonimo album del 2007.

Mercoledì 12 aprile

Primo artista: 4 Non Blondes, gruppo rock statunitense.

Durante la loro breve carriera pubblicano solo il disco “Bigger, Better, Faster, More!” (1992) che contiene la celebre “What’s up?”. I 4 Non Blondes sono stati un gruppo rock statunitense attivo dal 1989 al 1995. I primi membri del gruppo furono la bassista Christa Hillhouse, la chitarrista Shaunna Hall, la batterista Wanda Day e la cantante Linda Perry, che ora è una produttrice famosa.

Secondo artista: Giacomo Fusari cantautore rock pop.

Cantautore di Carpi cui piace osservare il mondo che lo circonda. Nei suoi testi c’è sempre molto delle sue esperienze che cerca di raccontare con ironia, come in “Perché avete ucciso il mio pesce?!”. Il brano è tratto dal suo primo album “Che cosa guardi”.

Giovedì 13 aprile

Primo artista: U2, gruppo rock irlandese.

Il primo brano di oggi è “Pride” (in the name of love). Passarella ci fa ascoltare la versione live, inserita in “Rattle and Hum” (oggi è anche il compleanno di Bono Vox)… In the name of love / What more in the name of love / In the name of love / What more in the name of love… La  canzone è stata scritta in onore di Martin Luther King ed è sicuramente una delle più conosciute del gruppo. E’ la seconda traccia sul loro album del 1984 “The Unforgettable Fire”. Nella loro carriera hanno venduto più di 170 milioni di dischi e ricevuto il maggior numero di Grammy Award per un gruppo (22 premi).

Secondo artista: Gino Fastidio, cantautore robotronico.

E’ il primo cantautore robotronico al mondo con la chitarra rosatronica. “Atteggiamento scoliotico” è il brano che ascoltiamo. Demenzialità minimale con un anfigonico atteggiamento scoliotico, come si è visto in programma tv di successo “Made in Sud”. Ha, fra l’altro, presso parte a tutte le puntate della trasmissione comica “Colorado Café”.

Venerdì 14 aprile

Primo artista: Police, gruppo rock.

The Police è stato un gruppo rock inglese. Primo periodo di attività: 1977-1984; secondo: 2007-2008. Passarella ci fa ascolta la celebre “Every breath you take” (firmata da Sting) tratta dall’album “Synchronicity” del 1983. Complessivamente i Police hanno venduto circa 75 milioni dischi. Nel novembre 2008 venne pubblicato “The Police: Certifiable”, distribuito in DVD e CD, che contiene la registrazione del concerto a Buenos Aires e il documentario “Better Than Therapy” sulla reunion della band. Il 7 agosto 2008 i Police tennero l’ultimo concerto del loro tour al Madison Square Garden di New York, al termine del quale la band si dichiarò sciolta. Album pubblicati n. 12. Da ricordare che Sting, possiede molti terreni nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ma attualmente si considera a casa a Figline Valdarno in Toscana, dove ha comprato la villa del “Palagio” con  tenuta agricola.

Secondo artista: Fabularasa, jazz, musica d’autore, world music.

Dal cd “En Plein Air”, un cameo di soft jazz con i colori pastello delle buone parole: i Fabularasa ripresentano “Giovanni telegrafista” del maestro Enzo Jannacci e lo fanno in modo ossequioso. Altro album del gruppo, formatosi a Bari nel 2004, “D’amore e di marea” (album del 2016 classificandosi al terzo posto, a soli due voti dal primo, nella categoria Miglior album dell’anno alla Targa Tenco). Nell’estate 2016 il gruppo ha realizzato una tournée con Paul McCandless in Italia e in Slovenia. Formazione: Luca Basso (voce), Vito Ottolino (chitarre), Leopoldo Sebastiani (basso) e Giuseppe Berlen (batteria)

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto ‘A67, Kilt, Giacomo Fusari, Gino Fastidio e Fabularasa nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format “Il Re del Gancio”, mandate un’e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Giancarlo Passarella il 17 dicembre 2016 all’Hard Rock Café di Firenze; Gino Fastidio a “Made in Sud” su RaiDue; Enzo Jannacci con il 45 giri originale di “Vengo Anch’io No Tu No” – “Giovanni, Telegrafista” (canzone riproposta dai Fabularasa).
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!