Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Format radio “Il re del Gancio”. Il conduttore Giancarlo Passarella porta alla ribalta giovani e big italiani e stranieri

Format radio “Il re del Gancio”. Il conduttore Giancarlo Passarella porta alla ribalta giovani e big italiani e stranieri

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super giornalista musicale Giancarlo Passarella, prosegue di settimana in settimana a proporre con successo giovani artisti e big italiani e stranieri.

E’ una striscia di dieci minuti, originale e propositiva, che è messa in programmazione da emittenti radiofoniche italiane e straniere (adesso sono oltre cento e il numero aumenta di giorno in giorno…) che ne hanno fatta richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto particolarmente per le piccole radio. Giancarlo Passarella (fa proprio servizio pubblico come la Rai) è stato il primo talent scout radiofonico. Basta ricordare che nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno, una storica gloriosa realtà del servizio pubblico, vi collaborava con la rubrica “Ululati dall’Underground”. Assieme a lui, conduttori erano Luca De Gennaro, Serena Dandini, Eleonora Mensi e Rupert Bottaro. Il responsabile della rete era Eodele Belisario e Marina Mancini la regista.

Tra gli artisti che Giancarlo ha mandato in onda (e che erano sconosciuti al grande pubblico) c’erano i Rats, i Goppions (alla voce Irene Grandi allora 17enne), i Fleurs du Mal, i Crazy Mama & gli E.S.P. (con membri dei futuri Bandabardò) e gli OraZero, dove cantava Ligabue. E proprio a Ligabue nel 2013 Giancarlo Passarella ha dedicato (Editore Arcana) “Con questa faccia qui – Le canzoni che hanno fatto la storia di Ligabue”, un libro sulle 30 migliori canzoni del Liga. Tra gli altri suoi libri da ricordare “Dolore No-te”, scritto aa favore dell’associazione “Vincere il Dolore onlus”, stampato da Romano Editore, che contiene 22 interviste rock a musicisti che hanno avuto esperienze dolorose).

Inoltre Giancarlo è conosciuto anche come il Pippo Baudo del Rock per gli oltre 400 festival che ha presentato, compreso il più lungo in Italia, certificato dal Guiness dei Primati (Genova, Agosto 1988, 7 giorni di musica continuata con oltre 120 gruppi sul palco!). Da ricordare anche che ha curato l’ufficio stampa per vari artisti, tra i quali Vasco Rossi, Guccini, Toto, Sting, Deep Purple, Eugenio Finardi, Simple Minds…

Sempre in primo piano a dare voce al nuovo che avanza.

Ecco gli artisti che ci presenta questa settimana facendoci ascoltare loro  importanti successi.

Lunedì 20 febbraio

Primo artista: Elisa, cantautrice, compositrice, polistrumentista e produttrice discografica.

Poesia pura in “Almeno tu nell’universo”, canzone scritta da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio nel 1972, ma pubblicata solo nel 1989 da Mia Martini, nel 1995 da Mina e solo nel 2009 da Elisa, all’anagrafe Elisa Toffoli. Ha inciso 9 album in studio, 5 compilation, 2 album dal vivo, 5 album video, 2 colonne sonore, 51 singoli e altrettanti video musicali. Ha venduto oltre 3,5 milioni di dischi, Riscuote successo anche in Europa e in Nord America. Diversi i premi e i riconoscimenti assegnatele. Ha vinto il  Festival di Sanremo 2001(51^ edizione) con “Luce” – Tramonti a nord est- (canzone che ha scritto con Zucchero Fornaciari) ricevendo anche: Premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini”, Premio Volare miglior Interpretazione; Miglior interprete del Festival; Premio Radio/Tv private; Premio Autori. Ha collaborato con Ermal Meta (festival di Sanremo 2017) all’album “Vietato morire” con “ Piccola anima”.

Secondo artista: La fame di Camilla, gruppo rock

La band barese, nata nel 2007, è stata promotrice di un originale indie rock in italiano. Nel gruppo Ermal Meta (voce, chitarra), Giovanni Colatorti (chitarra), Dino Rubini (basso) e Lele Diana (batteria). La formazione si è immediatamente messa in mostra, prima a livello regionale e poi nazionale, con una lunga serie di concerti dal vivo. I migliori pezzi del repertorio (in qualche caso cantati in albanese, lingua madre del cantante) sono confluiti nell’esordio del 2009, intitolato “La Fame Di Camilla”. L’anno successivo, il loro brano “Buio e luce” viene ammesso alla sezione Nuove Generazioni del festival di Sanremo, consentendo la ripubblicazione del debutto e un maggior successo di pubblico. Il secondo capitolo, uscito nel 2012, si intitola “L’attesa “ed è stato inciso negli studi dei Negrita assieme al loro storico produttore, Fabrizio Barbacci. In seguito allo scioglimento del gruppo, Ermal Meta ha iniziato nel 2012 la carriera da solista  scrivendo brani anche per noti artisti. Ha trionfato negli ultimi due Festival di Sanremo (nell’ultimo, con “Vietato morire” si è classificato al terzo posto ed ha ricevuto il Premio della Critica “Mia Martini” ed anche il Premio Cover interpretando “Amara terra mia” di Domenico Modugno).

Martedì 21 febbraio

Primo artista: Robert Plant, cantante, musicista e compositore britannico.

Il cantante dei Led Zeppelin, Roberto Plant (all’anagrafe Robert Anthony Plant) in “29 Palms”, contenuta nel cd “Fate of Nations” del 1993… A fool in love .. A crazy situation / Her kiss of fire A loaded invitation / Inside her smile She takes me down .. Secondo Rolling Stome e altre riviste  è stato votato come Greatest voice in Rock e il pubblico l’ha definito Il più grande cantante solista di tutti i tempi. Ha inciso 25 albun in gruppo e 14 da solista.

Secondo artista: Klasse Kriminale, band street punk.

Gruppo musicale italiano, formatosi nel 1985. La loro musica è una miscela di sonorità Oi!, punk rock, ska e reggae. I loro testi trattano principalmente di lavoro, disoccupazione, droghe, società dei media, vita di strada e divario generazionale. La storica “Redemption Song” di Bob Marley riproposta nel cd “Strength & Unity”: bel package per questo dodicesimo disco dei savonesi Klasse Kriminale, una icona del punk movement di casa nostra. La loro musica è una miscela di sonorità Oi!, punk rock, ska e reggae. Formazione attuale: Marco Balestrino (voce), Colgan (chitarra), Edo (basso) e JJ (batteria). Album pubblicati: 17 (9 in studio, 2 live e 6 raccolte).

Mercoledì, 22 febbraio

Primo artista: Police, gruppo rock

The Police è stato un gruppo rock inglese. Primo periodo di attività 1977.1984; secondo periodo di attività: 2007-2008). Siamo nel 1980 e la band di Sting si esibisce a Parigi: questa “Walking on the moon” è  tratta da una registrazione radio di quello show ed i Police ancora non sono una perfetta macchina da concerto.  Complessivamente i Police hanno venduto circa 75 milioni dischi. Album pubblicati n. 12 (5 in studio, 1 live e 5 raccolte).

Secondo artista: Statuto, band torinese

  • Band torinese in attività dal 1983. Il celebre “Una donna per amico” di Lucio Battisti? Solo nel titolo, perchè questa non è una cover: lo ska mod degli Statuto è una di quelle realtà italiane di cui andare fieri e da ben tre decenni. Il 22 gennaio del 2016 ha inciso per la Universal RecordsAmore di classe”, primo ed unico concept album in oltre trent’anni di carriera, che racconta la difficile storia d’amore tra Adamo, giovane mod di Torino, ed Eva, una adolescente di estrazione borghese. Questa la formazione attuale: Oscar Giammarinaro (oSKAr), cantante; Giovanni Deidda (Naska), batteria; Rudy Ruzza, basso; Enrico Bontempi, chitarra. Fino ad oggi ha pubblicato 15 album (12 in studio, 2 live e una raccolta).

Giovedì 23 febbraio

Primo artista: Martha Reeves, cantante statunitense.

Martha Rose Reeves, conosciuta anche con il nome d’arte di Martha LaVaille. In attività dalla fine degli anni cinquanta[1][3][4], prima come componente di gruppi quali The Fascinations, Martha Reeves & The Sweet Things, The Del-Phis e soprattutto Martha and the Vandellas (di cui è stata la leader) e poi – a partire dalla metà degli anni settanta - come solista.

Da solista, ha pubblicato 6 album, il primo dei quali è l’album eponimo del 1974. È inserita nella Rock and Roll Hall of Fame. “Nowhere to run” è un brano del 1965 come “Martha and the Vandellas: il tentativo era di contrastare la fama delle Supremes .. cosa che è riuscita, perchè ha conquistato l’ottavo posto negli States.

Secondo artista: Methel & Lord, band romana

Sergio Ferrari alias Methel (cantante-compositore) con Gianmarco Carlucci alias Lord. Musiche di matrice classica che si reggono su un sound elettronico: un bel progetto, anche fuori di testa. I Methel & Lord si formano nel 2000 e raggiungono subito ottimi risultati a livello di critica. Vengono immediatamente premiati come miglior band emergente nel 2001 al Festival Enzimi. E poi nel 2004 si aggiudicano il premio Fuori Dal Mucchio e la targa P.I.M.I. Miglior Band Italiana. Questi sono solo alcuni riconoscimenti che menziono per mettere meglio a fuoco le potenzialità di questa band. Il primo album si intitola “Pai Nai” ed è del 2003. Il gruppo è stato attivo sulla scena musicale romana dal 2000 al 2010.

Venerdì 24 febbraio

Primo artista: Al Bano, cantautore.

Al Bano (Albano Carrisi all’anagrafe) è un cantautore in attività dal 1965.  Uno dei brani cult della cultura italiana degli ultimi decenni è “Felicità”. Noi lo ascoltiamo nella rara versione senza Romina Power: la coppia artisticamente si è riformata, grazie ad progetto russo… Nell’edizione 2017 del festival di Sanremo (vi ha partecipato 15 volte vincendo l’edizione 1984 con Romina  Power), inaspettatamente escluso dalla finalissima (aveva presentato la canzone “Di rose e di spine”) ha ricevuto il Premio “Giancarlo Bigazzi” per il miglior arrangiamento. Album pubblicati 55 (33 da solista, 17 in coppia con Romina Power, 5 con altri cantanti).

Secondo artista: Canio Loguercio. musicista.

Musicista lucano. d’adozione napoletano. Tratto dal libro con cd “Passioni” il brano “Miserere” (edizioni Squilibri – introduzione di Andrea Cortellessa – presentazione del DVD di Gabriele Perretta). Prendete la tradizione napoletana e rendetela minimale. Poi coinvolgete Raiz, Peppe Servillo, Daniele Sanzone degli ‘A67 e Maria Pia De Vito e costituite una compagnia di guitti! Canio, fra l’altro conduttore della trasmissione radiofonica Audiobox, è stato finalista a tre diverse edizioni del Festival della Canzone d’autore di Recanati. Architetto, musicista e performer, è nato a Campomaggiore in provincia di Potenza, dove ha fondato nei primi anni ’90 l’etichetta discografica indipendente Officina.  Ha debuttato come solista nel 2004 con il concept-album “Indifferentemente”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto La fame di Camilla, Klasse Kriminale, Statuto, Methel & Lord e Canio Loguercio nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it ..

Nelle foto: Giancarlo Passarella (da dx),il basso Dino Rubini della band “Fame di Camilla” e il cantautore e compositore albanese Ermal Meta nel 2008; Klasse Kriminale con il cd Strength & Unity; Martha and the Vandellas con il 45 giri di Nowhere to Run.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!