Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Format radio “Il Re del Gancio” ideato e brillantemente condotto da Giancarlo Passarella. Le puntate dal 18 al 23 novembre

Format radio “Il Re del Gancio” ideato e brillantemente condotto da Giancarlo Passarella. Le puntate dal 18 al 23 novembre

Firenze. Ecco i nuovi appuntamenti con “Il Re Gancio”, il programma ideato e condotto dal “sempre” super Giancarlo Passarella. Format da tempo diventato uno dei programmi più richiesti in Italia ed ora anche all’estero dalle piccole radio che lo trasmettono quotidianamente. E’ autoprodotto e registrato alla grande dallo stesso Passarella per aiutare non solo le piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani (non è loro chiesto assolutamente nulla) che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Show quotidiano di Giancarlo Passarella che è stato (l’abbiamo ripetuto altre volte, ma non guasta ripeterlo…) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza.

Ecco le prossime puntate de “Il Re del Gancio”,  radio show gratuitamente trasmesso da oltre 110  emittenti.

Lunedì 18 novembre, Giancarlo Passarella inizia facendoci ascoltare il celebre brano del 1991 “Learning to fly” di Tom Petty & The Heartbreakers. Brano tratto dall’album “Into the great wide open”: da una notorietà esclusivamente nord americana, Tom Petty raggiunge tutto il mondo, anche grazie ad un ben riuscito videoclip che ha fatto scuola…

Il secondo brano in scaletta è “Volare” dei Patchanka Soledada. Una splendida canzone, completamente autoprodotta dalla band lucana di reggae nostrano che è composta da: Nicola (voce), Angelo Tataranni aka Mr Tata (chitarra), Gianni Buono (basso), Roberto Chietera (percussioni), Giuseppe Fiorino (batteria), Mariella Larato (tastiere), Donato Fogliano (sax) e Gigi Piccolo (tromba).

Primo brano di martedì 19 novembre è: “Sweet dreams” degli Eurythmics. Dal vivo nel 1983 la celebre hit, ormai diventato un evergreen: il duo Annie Lennox (cantante nata ad Aberdeen nel 1954) e David A. Stewart (chitarrista e polistrumentista nato a Sunderland nel 1952), già si conoscevano nel precedente gruppo The Tourists.

“Spiky” dei milanesi 2 Pigeons è il secondo brano della giornata. Una grande formazione questa dei due piccioni (come dice Giancarlo Passarella), lanciata da Demo di Radio1 ovvero  Pergolani & Marengo. Componenti della band: Kole Laca (tastiere, sintetizzatori, effetti) e Chiara Castello (voce, loop station, strumenti occasionali), tra Dresden Dolls e Marlene Dietrich. Il brano presentato è tratto dall’album “Electronic for the Masses”, al quale ha fatto seguito l’album “Land”. Da ricordare che nel 2008 avevano autoprodotto l’EP intitolato “2Pigeons” e il tour successivo ebbe a portarli a condividere il palco con Paolo Benvegnù, Beatrice Antolini, Malika Ayane, Patti Pravo, Teresa De Sio e Rossana Casale. Con Roy Paci e Jiandri hanno musicato dal vivo il film City Lights di Charlie Chaplin al Cinema Ariosto di Milano.

Mercoledì 20 novembre come primo brano Passarella ci fa ascoltare “Hold the line” dei Toto. Esordio discografico con il botto per i Toto, la superband dei fratelli Porcaro: questo è un hit da diversi anni: non è per come appari o per le cose che dici che farai / attendi in linea, il mio amore non è sempre puntuale… Attuale formazione: Steve Lukather (chitarra, voce, tastiera),  David Paich (tastiera, voce), Steve Porcaro (tastiera, sintetizzatore, voce), Joseph Williams (voce) e Simon Phillips (batteria, percussioni, tastiera).

Secondo brano: “Il silenzio finisce” degli Ex.Wave, duo di musica elettronica fondato a Teramo nel 2007 dai musicisti Luca D’Alberto (viola, violectra)  e Lorenzo Materazzo (pianoforte). Il brano è tratto dal cd “Apri gli occhi” (RNC Music / Do It Yourself 2009). Si tratta di world music di classe dalle atmosfere oniriche che nel luglio 2011 li ha portati ad aprire il concerto veronese dei Deep Purple. Da segnalare anche l’album del 2011 “Plagiarism” (RCA Italiana).

Primo brano di giovedì 21 novembre “Apache” degli The Shadows, quartetto rock inglese nato come band d’accompagnamento di Cliff Richard, allora famoso: nel 1959 iniziano una carriera autonoma e hanno un successo mondiale con Apache. Nella band anche Jet Harris (scomparso da poco) ed Hank Marvin, maestro per Mark Knopfler.

Il secondo brano è “Di vedetta sul mondo” dei Riserva Moac, gruppo musicale folk rock italiano composto da sette musicisti molisani. I Riserva Moac si rifanno all’immaginario di un villaggio, dove tutti sono benvenuti, mescolando i suoni provenienti da ogni luogo. Si sono esibiti anche negli Stati Uniti. Componenti della band: Maya Pavone (voce), Fabrizio “Pacha Mama” Russo (voce, chitarra acustica), Roberto “Zanna” Napoletano (percussioni, fisa, voce), Patrizio “Basko” Forte (basso), Aldo Iezza (zampogna, aerofoni etnici), Gianni Nardacchione (chitarra elettrica/acustica), Oreste Sbarra (batteria, programmazioni) & Vladimiro D’Amico (sassofoni).

Ed ecco gli ultimi due brani in scaletta, venerdì 22 novembre. Primo brano è “Entre dos tierra” degli Heroes del Silencio. Quella di Enrique Bunbury è tuttora una band cult degli anni’80: dalla Spagna sono riusciti a conquistare tutto il mondo, diventando fonte d’ispirazione per tanti artisti. Anche italiani, come nel caso dei marchigiani Sun King e dei sondriesi Silver Sky.

Titolo del secondo brano “Oscuri eroi” dei N.E.B. Nunc est bibendum di Chieti. Un vecchio provino con Carmine Rapattoni: il cantante fu poi sostituito da Laura Di Pancrazio, ma attualmente abbiamo un nuovo stravolgimento della line-up con Paolo Polidoro (voce e basso), Massimo Giuliano (tastiera), Diego Simone (chitarra) e Fabio Sciarrelli (batteria). All’attivo 4 cd: “Nunc Est Bibendum” (VideoRadio – Milano) del 1997, “In Vino Veritas” (Aua Records – Udine) del 1999,  ”Fabula” (Autoprodotto) del 2005 e “Via” (Music Force – Chieti) del 2010, e due compilation “Italian Of Experiences” (P.O.E. Records – Sassari) del 1996 e “Mas Che Never” (Udu Records – Firenze) tributo a Luis Miguel del 2007. L’uscita del quinto cd  è attesa per gennaio 2014.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Patchanka Soledada, 2 Pigeons, Ex.Wave, Riserva Moac e N.E.B. Nunc est bibendum nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella in primo piano in una foto in bianco e nero del dicembre 2011; copertina album “Electronic for the Masses” dei 2 Pigeons; copertina della compilation “Mas Che Never” (Udu Records) con 12 band, tra cui i N.E.B. 
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!