Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Format radio “Il Re del Gancio”. Appuntamenti musicali proposti a tutti da Giancarlo Passarella

Format radio “Il Re del Gancio”. Appuntamenti musicali proposti a tutti da Giancarlo Passarella

Firenze. Settimana da sballo con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dall’inimitabile Giancarlo Passarella, conosciuto anche come il Pippo Baudo del Rock per gli oltre 400 festival che ha presentato, compreso il più lungo in Italia, certificato dal Guiness dei Primati (Genova, Agosto 1988, 7 giorni di musica continuata con oltre 120 gruppi sul palco!)

. Il suo format sin dalla prima puntata è diventato uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio. E’ autoprodotto e registrato dallo stesso Passarella per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Giancarlo Passarella è stato (da ricordarlo sempre) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, (e diverse anche straniere) dando voce al nuovo che avanza. Ecco le puntate dal 15 al 19 febbraio 2016.

Lunedì 15 febbraio

Questa nuova settimana inizia con il brano “La filastrocca della morlacca” di Simone Cristicchi (in apparenza sembra una scanzonata ballata) tratta dal suo primo cd intitolato “Fabbricante di Canzoni”. Cristicchi alterna impegno civile a momenti dipinti come fumetti, creando situazioni dove il nostro onirico può galoppare. È stato il vincitore del Festival di Sanremo 2007 con il brano “Ti regalerò una rosa” (vincitrice del Premio della critica e del Premio sala stampa radio-tv). Da ricordare anche le sue partecipazioni a Sanremo nel 2006 con “Che bella gente” (2ª classificata nella categoria “Giovani”); nel 2010 con “ Meno male” e nel 2013 con “La prima volta (che sono morto). Ricordiamo che nell’ottobre del 2013 ha portato in scena al Politeama Rossetti di Trieste il musical “Magazzino 18” (scritto in collaborazione con il giornalista Jas Bernas e diretto da Antonio Calenda, sul dramma delle foibe e sull’esodo giuliano-dalmata), mandato in onda su Rai 1 il 10 febbraio 2014 in occasione del Giorno del ricordo. Oltre che cantautore è scrittore, autore, interprete di monologhi e attore teatrale.

Secondo brano “Cities of dreams” di Terre Differenti. Un viaggio musicale tra le casbah e le oasi di un ipotetico harem del Nord Africa. Per Terre differenti (gruppo nato nel 1998) è riduttivo definirlo un cd prodotto da un ensemble multi etnico di world fusion diretto da Fabio Armani (accanto a lui: Elisabetta Antonini, Houcine Ata, Luca Barberini, Marco Conti, Carlo Cossu, Alessandro D’Aloia, Miguel Coelho Fernandez, Flavio Ferrari, Abdullah Mohamed). Terre Differenti ha realizzato due album: “Terre Differenti” (2000) – CD di musica world fusion con atmosfere ambient e etno-jazz e “Cities of Dreams” (2005) – concept album dalle potenti suggestioni etniche, rock e progressive con influenze di jazz contemporaneo.

Martedì 16 febbraio

Primo brano oggi in scaletta “Fiume Grande”. Questa canzone, che ha venduto centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo, è interpretata da Franco Simone (da lui stesso scritta), che ebbe a presentarla anche al Festival di Sanremo 1974, vincendolo moralmente. L’artista è, fra l’altro, molto noto in Cile ove è spesso in tourneès. Sempre in Cile gli è stato assegnato il Globo d’Oro per il brano “Accanto”. Tra il 2013 e il 2014 ha composto e presentato al pubblico, brano dopo brano, l’opera rock sinfonica “Stabat Mater”, partendo dal testo latino di Jacopone da Todi, del XIII secolo. Le sue composizioni sono scritte appositamente, oltre che per se stesso, per la voce del rocker Michele Cortese e per quella del tenore italo-inglese Gianluca Paganelli. In tanti stanno seguendo il suo “Stabat Mater Tour 2015-216”. Da ricordare anche che nel 2015 ha composto e scritto il brano “Per fortuna” con il quale Michele Cortese ha vinto la 56ª edizione del Festival di Viña del Mar in Cile, come miglior canzone e migliore interpretazione internazionali. Sempre lo scorso anno Franco Simone ha partecipato in qualità di coach a “The Voice Chile, trasmesso dal Canale 13.

“Precari a Primavera” è invece il secondo brano della giornata. E’ del cantautore bolognese Andrea Gianessi ed è tratto dal cd “La via della seta”, che permette all’artista (con Antonello Cresti nel Nihil Project) di puntare il dito su una realtà italiana davvero drammatica (riforme elettorali nell’attesa del crepuscolo di questa nuova era,…).

Mercoledì 17 febbraio

Il primo brano è “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli, cantante, produttrice discografica, attrice e conduttrice televisiva italiana, popolare soprattutto negli anni sessanta. Un celebre 45 giri, pubblicato nel 1966 dalla casa discografica CGD, che rimane la sua hit più famosa: la Caselli aveva solo 20 anni e da allora è conosciuta anche come “casco d’oro” per la particolare acconciatura che la distingueva nel periodo di maggior successo. Il primo brano è “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli, cantante, produttrice discografica, attrice e conduttrice televisiva italiana, popolare soprattutto negli anni sessanta… Ora dirige la Sugar, etichetta discografica. Il 25 giugno 2012 è tornata in scena come cantante per il Concerto per l’Emilia tenutosi a Bologna per sostenere le popolazioni emiliane colpite dal terremoto, interpretando, tra l’altro, la sua più bella hit Insieme a te non ci sto più.

Il secondo brano è invece “La mia Generazione” degli emiliani Elizabeth. Easy pop rock di gran classe quello degli Elizabeth: sono anche gli interpreti di “You are my light”, il brano che ha accompagnato i maggiori eventi sportivi attraverso la campagna spot della Edison.

Giovedì 18 febbraio

Primo brano: Jeremy” dei Pearl Jam. Dal vivo, un brano tratto dall’album di debutto “Ten” e pubblicato come uno dei primi singoli: divenne una delle canzoni più famose dei Pearl Jam e ricevette la nomination ai Grammy come Best Rock Song e Best Hard Rock Performance nel 1993.

Secondo brano, invece “ Matunni” degli Spasulati Band (sono nati nel 1996 e parlano l’albanese arcaico). Vengono da S. Sofia d’Epiro. A dicembre di due anni fa hanno offerto in download gratuito una compilation sui loro primi quindici anni d’attività. Componenti: voce/basso il Zalles; chitarra/voce Interloxur; batteria Bestiani; tastiere Gjisa sound selecter; sax tenore Pizzuti; tromba Garibaldi; tromba Rullo).

Venerdì 19 febbraio

Penultimo brano della settimana “Self control” di Raf. 20 milioni di copie in tutto il mondo, con numerose interpretazioni che ha avuto: nessuno avrebbe mai scommesso prima su quel ragazzo calabrese Raffaele Riefoli trasferitosi a Firenze, musicista nei Café Caracas e poi diventato Raf. “Self control” è stato il suo primo successo discografico, cantato in lingua inglese al pari del suo album d’esordio, a cui seguirà una lunga carriera di canzoni in madrelingua. Parteciperà al Festival di Sanremo 2015 con il brano “Come una favola”. Nuovo cd “TBA” (2015).

Ultimo brano in programma è “Keep me inside” di Zenerswoon di Firenze. Attivi dal 2003, gli Zenerswoon pubblicano un primo album intitolato “There in the sun”. Nel 2008 il loro ultimo lavoro “Frames”, completamente prodotto dal gruppo stesso e registrato e mixato da Giulio Ragno Favero al BloccoA di Padova. Formazione originale (Andrea Angelucci, Lorenzo Bettazzi e Stefano Tamborrino), collocabile tra il post grunge e indie rock, ma con molta fatica.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Terre Differenti, Andrea Gianessi, Elizabeth, Spasulati Band e Zenerswoon nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Simone Cristicchi presentato alla Feltrinelli da Giancarlo Passarella; manifesto “Stabat Mater Tour 2015-2016” con Franco Simone Gianluca Paganelli e Michele Cortese; copertina album dei Zenerswoon.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!