Home » NEWS FUORI REGIONE » Fiordaliso & Omar dal 18 novembre su i-tunes con “Niente di più” di Berlincioni-Barocelli

Fiordaliso & Omar dal 18 novembre su i-tunes con “Niente di più” di Berlincioni-Barocelli

Musica, cuore e orchestra. Ecco Fiordaliso & Omar dal 18 novembre su i-tunes con “Niente di più” di Berlincioni e Barocelli, brano che sarà contenuto nei due cd di prossima dei due artisti.

Intanto vi consigliamo il divertentissimo video: http://www.youtube.com/watch?v=7-DIFdj40hs

Fiordaliso è un vulcano di emozioni, di idee, di passioni, di creatività. Appena concluso il tour che in estate l’ha portata in lungo e in largo ad esibirsi nelle piazze d’Italia, eccola dare il via alla sua nuova avventura musicale e professionale

Con “L’orchestra del cuore” fa e farà ballare il pubblico in un mix davvero irresistibile di successi della sua trentennale carriera ed intramontabili perle della musica italiana ed internazionale. La ricordiamo vincitrice a pari merito con Zucchero a Castrocaro nel 1981 con il brano “Scappa via”,  l’anno dopo rivelazione del Festival di Sanremo con “Una sporca poesia” e nel 1983 premio della critica con “Oramai”. 
La porta del successo internazionale si apre nel 1984 con “Non voglio mica la Luna”, la sua hit più famosa nel mondo che registra il record delle vendite sia in Italia che all’estero.
Nel 1985 presenta a Sanremo “Il mio angelo” dedicata al suo primo figlio avuto a 15 anni. Torna al festival nel 1986  con “Fatti miei” scritta da Zucchero, nel 1988 con “Per noi” e nel 1989  con “Se non avessi te”.

Nel 1990 sotto la produzione di Franco Ciani e Fio Zanotti incide l’album “La vita si balla” dal quale viene estratto il singolo “Cosa ti farei”, che ottiene un consistente successo radiofonico. Nel 1991 giunge la sua ottava partecipazione  al Festival di Sanremo. Esce “Il portico di Dio”, nel quale troviamo l’hit single “Il mare più grande che c’è” (I love you man) e “Saprai”, cantato in coppia con Roby Facchinetti nella versione italiana, e con Riccardo Fogli nella versione in spagnolo per la distribuzione in Spagna e America Latina.

Nel 1992 esce l’album “Io ci sarò” anticipato dal singolo “Dimmelo tu perché”. Nei primi anni 90 è presenza fissa a “Europa Europa”.  Partecipa anche al “Cantagiro”, al “Festivalbar”, a “Un disco per l’estate” e a “Vota la voce”. Nel 1993/94  è nel cast di “Domenica In” (al fianco di Mara Venier, Monica Vitti e Luca Giurato) e pubblica il Greatest Hits “E adesso voglio la luna”.

Nel 1995 debutta in teatro come protagonista del musical “Blood Brothers – Fratelli di Sangue”, musical di Willy Russel, (ancora in cartellone a Londra da 20 anni) grazie al quale  riceve il premio “Renato Rascel” come showgirl rivelazione dell’anno e il premio “Bob Fosse” per il musical.

Nel ’97 ritorna oltre frontiera (Messico, America Latina e Spagna) e viene pubblicato “Como te amaré”, album interamente cantato in spagnolo che, in seguito al successo ottenuto all’estero, viene pubblicato in versione italiana con il titolo “Sei bellissima”. 
Nello stesso anno parte il “FIORDALISODISCOLIVE” spettacolo itinerante nei locali del nord Italia accompagnata da una “cover band”, dove propone alcuni suoi successi e due ore di cover dagli anni 60 in poi, registrando il tutto esaurito ogni venerdì al “Berfi’s” di Verona per ben 7 anni consecutivi.

Nel 2002 ritorna a Sanremo con “Accidente a te”, canzone scritta dalla coppia Bigazzi – Falagiani e pubblica l’album “Risolutamente Decisa”.

Nel 2004 partecipa al reality “Music Farm” ed entra a far parte del cast di “Piazza Grande” dove resterà per due anni al fianco di Giancarlo Magalli alla corte di Michele Guardì in veste di cantante e conduttrice.

Nel 2006 il suo ritorno al teatro con il successo di “Menopause the Musical”, esilarante commedia musicale che la vede protagonista insieme a Fioretta Mari, Marisa Laurito e Manuela Metri. Quattro stagioni teatrali “sold out” in tutti i teatri italiani.

Tra gli ultimi lavori discografici “Io muoio” (2007) e “Mano non m’amo” (2008), brano che presenta assieme al suo DVD “Rimanere Giovani”.
Nello stesso anno partecipa anche alla fortunata terza edizione del reality “La Talpa” condotto dalla coppia Perego – Barale.

Per il 2009 oltre alle repliche del musical “Menopause” e alla sua tournee’,  ha partecipato al concerto “Amiche per l’Abruzzo” organizzato da Laura Pausini allo stadio San Siro, il cui DVD pubblicato ad un anno esatto dal concerto supera le 250.000 copie vendute.

Il 2010 inizia con l’uscita di un nuovo singolo “Canto del sole inesauribile” (testo riadattato da Kaballà su una poesia di Papa Wojityla, musica del maestro Fio Zanotti) e contemporaneamente il ritorno in Teatro con “Anima Rock”, il Fantamusical di Sebastiano Bianco.

Lo scorso anno, al termine della quinta tournee di “Menopause the musical” ha festeggiato i suoi 30 anni di carriera, con “Sponsorizzata” cofanetto contenente CD + DVD Live e il nuovo album di inediti, prodotto grazie all’aiuto di PoolPharma e Finnerman group e il cui ricavato viene devoluto in beneficenza col patrocinio del Comune di Piacenza a sostegno dell’associazione ARMONIA per la prevenzione del cancro al seno. 

Fiordaliso ha venduto nella sua carriera oltre sei milioni di dischi

Ed ora ecco Fiordaliso & Omar. Davvero un simpatico e inaspettato incontro di due forze della natura che fa scoprire un mondo che non conosce crisi discografica: quello delle grandi orchestre che tutte le sere fanno ballare e divertire migliaia di persone.

Ma chi è Omar? Ornai lo conoscono tutti. Ha iniziato a coltivare la sua passione per il canto con il “karaoke”, ma ben presto “l’indole canora” viene assecondata da una piccola orchestra che gli consente di esibirsi dal vivo, interpretando canzoni dei suoi miti artistici: Claudio Villa e Franco Bastelli.

Il 1996 è l’anno della svolta: Omar canta per la prima volta in una grande orchestra Nazionale.

Così, in pochissimo tempo, conquista con la sua voce, la sua umiltà e la sua semplicità gran parte d’Italia, interpretando canzoni scritte appositamente per lui e che divengono subito successi, tra cui: “Calice amaro”, “Romantico sognatore”, “Il pagliaccio”, “Luna innamorata”, “Mille ricordi”, “Madre mia” e molte altre che hanno contribuito al grande successo dell’orchestra di cui Omar è diventato leader.

Successivamente Omar si esibisce live accompagnato da una grande orchestra. In questo periodo il successo di Omar cresce sempre più, e il grande consenso del pubblico lo incita a realizzare in cinque anni otto LP ricchi di grandi successi come “Nostalgia di te”, “Piove”, “Bambina mia”, “Io amo te”, “Prigioniero d’amore”, “Come la Spagna”, solo per citarne alcune.

Nello stesso periodo, l’eclettico interprete riporta in auge grandi canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana – “Campane fiorentine”, “Scrivimi”, “Stella alpina”, “Piccola vagabonda”, “Granada”, “Sotto il ciel di Lombardia”, “Piemontesina bella”, “Tornerò” e tante altre – riscuotendo importanti riconoscimenti dalle case discografiche di tutto il mondo, tra cui la Universal.

Il 4 marzo 2005 è una data importante per Omar: finalmente crea una band tutta sua. Aumentano così i successi, grazie alla “grande famiglia” composta da bravi musicisti e amici scelti dopo un’accurata selezione.

Nell’agosto 2006 esce “Vivo la mia vita”, il primo CD con la sua nuova Band contenente la canzone autobiografica che dà titolo all’album, un brano intimista incentrato sulle difficoltà incontrate nella vita. Nel disco ci sono altre canzoni molto richieste dal suo pubblico durante le esibizioni live, come: “Caro amico”, dedicata ad un suo grande amico scomparso; “Villa antica”; “Ti voglio”; “L’amicizia”; “Prima di dire addio”; “Cieli azzurri”; “Canto”; “Grazie a te”. Tra tutti questi successi è da ricordare il brano “Profumo di mamma”, che vanta un testo poetico recitato nelle scuole del nord Italia per la sua eleganza compositiva ed espressiva.

Il 25 marzo 2007 l’Orchestra Omar festeggia il suo secondo anno di vita e, in quell’occasione, Omar presenta un CD singolo: “È la mia vita”, scritto a quattro mani con Massimo Tempia, già tastierista di Demo Morselli. Proprio nella stessa serata, l’orchestra viene diretta dal Maestro Demo Morselli nell’interpretazione di quella canzone.

Il 13 giugno 2007, Omar vince, con grande soddisfazione, il “Microfono d’oro” con il brano “Profumo di mamma”, scritta con Mario Zaniboni, ma anche il primo premio come artista più votato e amato dal pubblico.

Nel maggio 2008 Omar pubblica il suo CD dal titolo “Uomini” (quattordici brani inediti tra cui “Ci sarò anch’io”, dedicato alla figlia Aurora, ed è subito un successo!). Seguono, editi da Dolce Aurora: “Cantando per voi”, primo DVD (2009), “Io eterno viaggiatore”, CD (2010), “Qualcosa di me”, secondo DVD  (agosto 2010), Stupido io” (Cd giugno 2011).La storia di Omar dimostra che il vero talento può far tramutare i sogni in realtà…

Per info e interviste agli artisti: Fiordaliso – e.mail: amicidellaluna@hotmail.com;

Omar – e.mail: info@dolceaurora.it

Vi invitiamo a consultare anche i loro siti, rispettivamente: www.fiordalisoweb.itwww.omarcodazzi.it

Nella foto i due artisti Fiordaliso e Omar.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!