Home » EVENTI, SAVONA » Finale Ligure. Ubuntu il noto bar del mondo equo solidale, i prossimi appuntamenti del mese di marzo

Finale Ligure. Ubuntu il noto bar del mondo equo solidale, i prossimi appuntamenti del mese di marzo

Finale Ligure. Proseguono sulla passeggiata finalese gli appuntamenti culturali organizzati per il mese di aprile da Ubuntu, il famoso Bar del Mondo che propone prodotti equo solidali e propugna una più appropriata coscienza nel consumare le materie prime.

Domani pomeriggio alle ore 17 è previsto il tradizionale Tea and talk con Marina Fasce. Venerdì 21 e 28 Ubuntu proporrà “M’illumino di meno” a partire dalle 18 e 30: un aperitivo a lume di candela con degustazione dei prodotti equosolidali.

Nella giornata del 20 marzo Ubuntu ospiterà lo sportello della Banca Etica (dalle ore 16 alle 18) un corso di cucina (inizio ore 16 e 30) in collaborazione con l’associazione Kikoa ed alle ore 17 Tea and talk con Marina Fasce. Il 22 sarà inaugurata una mostra d’arte (alle ore 18) mentre alle 21 si terrà la presentazione del volume “Ermeneutica” di Andrea Osti.

Il 27 marzo verrà riproposto il corso di cucina (inizio ore 16 e 30) organizzato in collaborazione con l’ associazione Kikoa, mentre alle ore 17 verrà proposto Tea and talk, condurrà Marina Fasce. L’ultimo appuntamento di marzo da Ubuntu sarà un laboratorio (inizio ore 20 e 30) con Antonella che insegnerà a tutti a preparare il feltro.

“L’ Ubuntu – ci ha detto Tiziana Bonora – si propone quale luogo ideale per avvicinare le persone ai percorsi che ognuno può intraprendere per rendere questo mondo migliore, cominciando dalle piccole cose. Il bar può essere il punto di incontro di molti e propone svariati stimoli culturali da mostre d’arte a laboratori di ‘altra economia’, da incontri con personaggi a riflessioni sul consumo critico. Crediamo nel valore della legalità, nell’ importanza della centralità della vita, nell’importanza della finanza etica, nell’indispensabile tutela dei diritti umani e della biodiversità.

Ubuntu può essere il luogo dove riflettere insieme sulla qualità dei nostri cibi, sul nostro potere di controllo sulla filiera, sulle informazioni su come questi cibi vengono prodotti, coltivati, trattati, sugli impatti che essi hanno negli ecosistemi e nelle società  di provenienza, per effetto della globalizzazione, è praticamente annientata”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!