Home » PRIMO PIANO, SAVONA » Finale Ligure, Renato Zero inquieto dell’anno: ecco la motivazione

Finale Ligure, Renato Zero inquieto dell’anno: ecco la motivazione


Finale Ligure. Pubblico delle grandi occasioni a Finale Ligure per la consegna del premio di Inquieto dell’anno a Renato Zero. L’artista è stato accolto da una folla festante, che ha gremito, oltre all’Auditorium di Santa Caterina, anche la piazza e i vicini chiostri, dove erano stati installati due maxischermi per permettere a tutti di seguire in diretta l’evento. La serata si è aperta con il concerto in onore dell’Inquieto dell’anno “Zerofolle Futuro”, eseguito dal gruppo M’illimito d’Ignoto e Concento Armonico. Il premio è stato consegnato a Renato Zero alla presenza di Antonio Ricci.

 RENATO FIACCHINI

Inquieto ad honorem – Inquieto dell’Anno 2010

 Renato Zero ha stravolto apparenze, poetiche e temi del panorama musicale italiano: ha rivoluzionato trucchi, costumi, scenografie; influenzato cultura, costumi e comportamenti dando voce a esclusi e timorosi; ha contribuito a rendere più libera e aperta la società italiana, ha costretto tutti a guardare il diverso che è dentro a ognuno di noi. E per questo ha suscitato diffidenze e fobie; ricevuto consensi altissimi e attestazioni prestigiose.

 Il Circolo degli Inquieti intende, tuttavia, andare più a fondo nel riconoscimento dell’Inquietudine di Renato Zero, intende togliergli la maschera, il trucco, riconoscerlo nella sua umanità più profonda. Intende raggiungere quel figlio del controsenso, quella personalità naturalmente strana che ha creato il personaggio Renato Zero.

 Per questo abbiamo voluto arrivare a Renato Fiacchini e per questo vogliamo conferire a lui il premio Inquieto dell’Anno 2010.

L’occasione è venuta con il suo 60° Compleanno, la ragione è stata la normalità del suo essere contradditorio, la ricerca di sé stesso. Sempre, in ogni fase della vita.

Renato Fiacchini è portatore di un’inquietudine indiscreta e poliedrica. In lui crediamo, convivano e combattano turbamenti e ansie, insoddisfazioni e desideri di nuove avventure sentimentali e culturali. La sua magia è stata ed è quella di anticipare sentimenti e temi civili e sociali attraverso forme innovative di creazione e di provocazione artistica.

Nella società dello spettacolo ha trasferito, dalla vita alla scena, un personaggio trasgressivo, scomodo, fino a quel momento “osceno” e ne ha evidenziato l’universalità. Gli ha affidato messaggi forti, ficcanti sostenuti da una religiosità convinta e di sostegno a deboli, emarginati, diversi.

Le sue parole e la sua musica ci assalgono con tutta la drammaticità del reale ma anche con tutta la bellezza e l’imperfezione dell’animo umano

Renato Fiacchini, per usare le sue parole è, come il nostro mare, calmo e inquieto; come il nostro mare è sincero. Ha scrutato gli abissi e l’orizzonte di se stesso; ha accarezzato le onde dolci dei suoi sentimenti, lottato con i marosi delle sue passioni, guardato negli occhi di ognuno di noi per riconoscere il suo essere, per farsi trovare nella sua clandestinità, per cercarsi. E ha aiutato, così, molti di noi a trovarsi, magari suggerendogli la difficile arte del fingersi acrobata per non sentirsi un nano.

 Per queste ragioni, nominandolo Inquieto dell’Anno, Lo invitiamo a continuare a dare voce a chi non riesce a farsi sentire, a continuare a dialogare con i nostri sentimenti e passioni, ad interrogarsi sul senso del proprio e del nostro esistere, ad aiutarci, insomma, a vivere,  per molto tempo ancora, i migliori anni della nostra vita.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!