Home » NEWS FUORI REGIONE » Festival di Potenza 2012 ad una svolta: promozione di spettacolo di qualità e innovativa formazione artistica dei giovani

Festival di Potenza 2012 ad una svolta: promozione di spettacolo di qualità e innovativa formazione artistica dei giovani

Potenza. Sabato scorso, 10 novembre, si è concluso il Festival di Potenza, Con la dodicesima edizione, svoltasi al Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa, si è liberato definitivamente dell’etichetta di ennesimo concorso per voci emergenti e diventa un appuntamento nazionale della musica e dello spettacolo di qualità con richiamo di agenti, produttori, addetti ai lavori, titolari di scuole e artisti provenienti in particolare dal centro-sud.

L’idea-intuizione del patron ed agente di spettacolo Mario Bellitti si è realizzata mescolando gli ingredienti classici della produzione musicale con qualche elemento di modernità ed innovazione e soprattutto con la partecipazione di giovani e volti nuovi.

Il risultato: quattro ore di spettacolo (che diventerà produzione televisiva in due parti per la tv digitale terrestre Sei tv e quella satellitare La Nuova Tv), condotto da Pierluigi Auricchio, mettendo insieme sullo stesso palco un cast del tutto inedito composto da artisti che di palchi ne hanno calcati tanti (Tania Tedesco, Deborah Johnshon, Pelle di Luna band) e giovani che hanno già tutte le carte per intraprendere una carriera artistica, (Carmen Romano, romana, della produzione Mela e Tequila, ad un passo da Castrocaro 2013).

Un mix tra professionalità e qualità artistiche note al grande pubblico, giovani (soprattutto ragazze) con una grande voglia di  dimostrare la crescita professionale (dopo studio e sacrificio) e di trasmettere emozioni, reso possibile in particolare dalla collaborazione tra Bellitti ed Alessandro Bentivoglio, produttore discografico indipendente e fondatore dell’accademia (Mela e Tequila) che ha già vinto oltre 80 premi nazionali e ben 5 internazionali.

La scommessa nella scommessa è un Festival che, quale attrattore di giovani artisti di tutt’Italia, con l’opportunità di confronto con i protagonisti della musica italiana, diventa palcoscenico di selezione di casting al contrario di quanto accade da sempre con Potenza e Matera sedi di selezione per manifestazioni che si svolgono fuori regione. L’effetto – molto apprezzato dagli operatori dello spettacolo associati all’Asmea con il presidente Paolo Fontana – è una rigenerata Tania Tedesco che dopo qualche anno di assenza dallo spettacolo riprende grinta e sa come arrivare al cuore di chi l’ascolta, la straordinaria vocalità di Deborah Johnson che reinterpreta le canzoni più belle del padre Wess (legato al Festival di Potenza per la sua frequente presenza e collaborazione con Bellitti). Ma la sorpresa più piacevole e gradita è senz’altro la prova di maturità fornita dalle nove ragazze di Mela e Tequila, ciascuna con propria personalità e vocalità, e dai ragazzi lucani, con bravi cantautori come Fabrizio De Vita, Michele Loreto, i cantanti e interpreti Antonella Manniello, Mario Calciano, L’Antoxstyle, Giovanni Guerrieri e Mariana Scavullo, Rossella Mafaro, Elisa Carrarini, Giulia Lombardi, Ilenia Bentrovato, Martina Miliucci (Amy Winehouse Tribute official), Sara Gavillucci, Sofia Oranges, Vanessa Catarinelli, Annalisa Sabatino, la performance esuberante del chitarrista Mirko Gisonte.

Apprezzamento dalla numerosa platea per l’esibizione di Elena Kozina voce possente da canto colto che ha ottenuto applausi entusiastici nel tempio della musica colta.

Nella grande serata di spettacolo si è esibito fuori programma il patron Mario Bellitti che ha cantato due canzoni inedite confermando il suo carattere camaleontico e le doti artistiche e di spettacolo già note ai comitati festa che con lui hanno costruito, negli anni, solidi rapporti professionali, oltre alle sorprese della magia di Genius e la simpatica comicità di Antonio Fiorillo.

Infine due spazi dedicati al sociale e alla cultura dell’ospitalità con Raffaele Paradiso della Lilit e  la consegna del Premio Thalia alla famiglia Mattia titolare dell’azienda agrituristica Il Molino della Contessa di Castelmezzano (“per la genuina ospitalità rurale”).

Mario getta acqua sul fuoco del facile entusiasmo del suo staff. Il nuovo corso del Festival (senza alcun rimpianto per il concorso che in undici anni ha registrato oltre 300 partecipanti con punte di eccellenza) è solo all’inizio e richiede ancora molto lavoro. Per ora si gode la soddisfazione di un evento che dimostra come anche da Potenza si può promuovere spettacolo di qualità e, con idee fortemente innovative, la formazione artistica dei giovani.

Nella foto il gruppo Pelle di luna band.
(N.B.)






Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!