Home » NEWS FUORI REGIONE » Esito dell’incontro col ministro De Vincenti a Massafra

Esito dell’incontro col ministro De Vincenti a Massafra

Massafra. <<Un percorso tradotto in una azione concreta, una strategia di area>>, così sì è espresso il sindaco Fabrizio Quarto nella conferenza stampa dello scorso 31 gennaio, alla quale sono intervenuti il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, prof. Claudio De Vincenti e il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, dott.ssa Vera Corbelli. Hanno partecipato anche i sindaci dei Comuni di Statte e di Montemesola, rispettivamente Francesco Andrioli e Vito Antonio Punzi e il commissario straordinario del Comune di Crispiano, Mario Volpe.

Nel fare gli onori di casa, il sindaco Quarto ha sottolineato come il 22 dicembre 2017 il CIPE abbia destinato 12 milioni per i comuni di Massafra (3 milioni di euro), Statte, Crispiano e Montemesola per interventi che “intendono qualificare il territorio attraverso un monitoraggio con la messa in sicurezza ambientale dell’area e la riqualificazione e rigenerazione dei centri abitati con un piano di rilancio della nostra economia”.

Il prefetto di Taranto, Donato Cafagna, nel portare il suo saluto, ha evidenziato l’impegno sinergico tra governo, commissario straordinario e sindaci che rafforza il lavoro per tutelare l’ambiente nel territorio tarantino.

Il commissario straordinario del Comune di Crispiano e i sindaci degli altri comuni, oltre a ringraziare l’impegno del Governo e della dott.ssa Corbelli, hanno evidenziato come tali interventi rappresentino una sicura crescita per il territorio.

Il commissario straordinario, dott.ssa Vera Corbelli, ha affermato come da un lato si opera per un risanamento di aree a forte criticità e dall’altro si guarda ad una rigenerazione e ad uno sviluppo sostenibile, individuando potenzialità e interventi. La dott.ssa Corbelli si è soffermata su 7 punti strategici su cui si svilupperà l’azione del Governo: individuazione e valutazione di aree di crisi/frizione; misure di superamento/riqualificazione; istituzione Tavolo di co-pianificazione; redazione di un programma “Marketing Territoriale”; strutturazione in una rete integrata di servizi materiali ed immateriali; costruzione di una rete di attrattori culturali tra i comuni dell’area vasta; strutturazione di una rete territoriale di connessione basata sul sistema dei tratturi. Si andrà da un territorio a industria dipendente – ha concluso la Corbelli – ad uno sviluppo socio-economico sostenibile.

Il ministro De Vincenti ha trattato gli interventi previsti nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo e di come ci sia stata la richiesta dei 4 sindaci (Massafra, Crispiano, Statte e Montemesola), per esigenze ambientali, di un ulteriore sforzo, poi concretizzatosi nell’erogazione dei 12 milioni di euro, che prevedono soprattutto interventi di trattamento acque, bonifiche falde e terreni e risanamento di siti degradati da discariche a cielo aperto. L’intervento per Massafra si concentrerà nel sistema di raccolta acque. Il ministro ha inoltre sottolineato come ci sia una “visione” sul futuro dell’area di Taranto, ma anche una “concretezza” con interventi molto precisi. E a proposito della questione “Taranto”, il ministro ha affermato che per il governo conta il risanamento ambientale, la tutela della salute dei cittadini di Taranto e il loro lavoro.

Nella foto: un momento della conferenza stampa tenutasi presso la masseria Amastuola.
(A.N.F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!