Home » NEWS FUORI REGIONE » Domenica 10 dicembre, Giornata del Ringraziamento a cura della Coldiretti Taranto. Benedizione dei prodotti della terra e dei mezzi agricoli

Domenica 10 dicembre, Giornata del Ringraziamento a cura della Coldiretti Taranto. Benedizione dei prodotti della terra e dei mezzi agricoli

Castellaneta (Ta). Una giornata per benedire l’inizio dell’annata agraria e per ringraziare il Signore dei frutti della terra. L’annuale appuntamento con la Giornata del Ringraziamento, organizzata dalla Federazione Provinciale Coldiretti Taranto, quest’anno si terrà a Castellaneta. Giunta alla sua 67^ edizione, l’iniziativa, che raduna autorità, coltivatori diretti e imprenditori agricoli, è fissata per domani, domenica 10 dicembre.

“E’ momento di riflessione, di condivisione, ma anche di festa – spiega Alfonso Cavallo, presidente Coldiretti Taranto -. E’ l’occasione per ricordare e ribadire il ruolo fondamentale dell’agricoltura al servizio di tutta la collettività nella produzione di alimenti sani e genuini e per far maturare nella società una maggiore attenzione verso il consumo di prodotti di stagione, locali e di qualità. La terra – aggiunge – è un bene comune da lavorare nel rispetto dell’ambiente e nella custodia della sua integrità”.

Non a caso, “La terra ospitale” è il tema che è stato indicato quest’anno dalla Conferenza Episcopale Italiana per la Giornata Nazionale del Ringraziamento.

“La terra, casa della vita e casa comune, è affidata alla responsabilità e alla creatività dell’uomo perché diventi una dimora accogliente per tutti. Ha sempre più a che fare con l’ospitalità, l’accoglienza e il turismo sostenibile – afferma Aldo Raffaele De Sario, direttore Coldiretti Taranto -. Con il nostro grazie, confermiamo l’impegno a custodirla e a riaffermare i principi e i valori dell’agricoltura e del suo importante ruolo a presidio e custodia del territorio e della sua vocazione agricola”.

Questo, il programma della giornata. Per le ore 11, in cattedrale, è prevista la celebrazione della santa messa, presieduta dal vescovo monsignor Claudio Maniago. Durante l’offertorio, saranno portati all’altare, in segno di gratitudine al Signore, i prodotti genuini della terra, che connotano le realtà agricole dei vari comuni dell’intera provincia ionica: cesti con i frutti della terra e del lavoro dell’uomo. Prima della messa, da corso Vittorio Emanuele si muoveranno gli sbandieratori di Carovigno, per raggiungere Piazza Federico De Martino, dove ha sede la cattedrale.

Terminata la celebrazione eucaristica, saranno benedetti i mezzi agricoli, che dalla prima mattinata, si posizioneranno in via Roma, nei pressi della nuova sede della Coldiretti Castellaneta: sarà l’occasione per inaugurarla presso il civico 142. Sempre in via Roma, saranno allestiti stand del mercato Campagna Amica per la degustazione di un agriapertivo, rigorosamente a base di prodotti della terra e derivati. Invitate tutte le autorità civili e militari del posto.

In foto, mezzi agricoli
(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!