Home » NEWS FUORI REGIONE » Domani a Massafra in Piazza SS. Medici “Li cùnte de tataranne”. Canti e tradizioni popolari con il Centro “Agorà e l’Ass. “Il Teatro dei Rioni”

Domani a Massafra in Piazza SS. Medici “Li cùnte de tataranne”. Canti e tradizioni popolari con il Centro “Agorà e l’Ass. “Il Teatro dei Rioni”

Massafra. Domani 23 settembre, con inizio alle ore 20.00, nell’ambito dei festeggiamenti in onore dei SS. Medici, spettacolo per tutti in piazza Santi Medici di Massafra con “Li cùnte de tataranne”. Lo spettacolo di “Canti e tradizioni popolari” è voluto fortemente dal locale  Centro Stabile di Arte & Cultura Agorà, per contribuire a far conoscere e, forse, salvare un gran patrimonio dialettale che ancora, in piccole comunità, sopravvive.

È l’opera di studiosi e appassionati de “li cunti” che consente di poter portare, tramite l’arte di gruppi teatrali e musicali unici paladini del passato, nelle piazze, nei teatri e nelle scuole canti e tradizioni popolari destinati a perdersi nel tempo. Un grazie a Cosimo Scaligina che ha scritto il testo “Li cùnte de Tataranne” che è un esempio di come si possa salvaguardare un patrimonio culturale legato ad un passato non tanto lontano.

Il Centro Stabile di arte & cultura Agorà in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Teatro dei Rioni” di Massafra presentano questo lavoro svolto da Cosimo Scaligina sulla poesia e il canto popolare, le tradizioni di vita di un tempo, quando nnanze a u focarile si riuniva la famiglia per ascoltare li cùnte che il più anziano, il nonno (tataranne) con maestosità raccontava alla famiglia riunita. L’autore si è rivolto agli anziani di Massafra per riportare, dalla loro memoria orale, scioglilingua, proverbi, indovinelli a doppio senso, filastrocche e ninna nanne, canzoni e stornelli giocosi e d’amore, poesie, canti di lavoro, pizziche ed infine “li cùnte”  storie tipiche degli abitanti del paese distintisi per bravura o stoltezza.

In prima piano l’Orchestra Giovanile Agorà, formata da giovani studenti musicisti dell’età compresa fra i 4 e i 20 anni. L’orchestra è nata nell’estate 2002, dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale Agorà ed il C.D.M.I. (Centro Didattico Musicale Italiano), sezione di Massafra, diretto dal Maestro fisarmonicista Antonello Tannoia.“Gli obbiettivi (come ci dice lo stesso M° Tannoia) sono molteplici”. E ce li ha qui elencati. In primis offrire ai giovani musicisti la possibilità di maturare esperienze orchestrali e di musica d’insieme, fondamentali per la formazione moderna del musicista; individuare e valorizzare i tanti giovani talenti musicali presenti sul territorio, i quali spesso conosciuti e stimati altrove, vivono nella totale indifferenza.  Questi obbiettivi si realizzano attraverso la partecipazione a manifestazioni, concerti, rassegne, scambi culturali con istituzioni, enti e associazioni culturali nazionale ed internazionali.  Il repertorio è ampio ed eterogeneo e spazia tra diversi generi: dalla musica popolare alla musica classica (brani celebri, musica da camera), musica da film, fino ai classici internazionali. L’organico, composto da circa 19 elementi, accomuna gli strumenti della tradizione popolare con quelli della musica classica e leggera (chitarra, fisarmonica, pianoforte, tamburello e percussioni) caratteristica che crea interessanti ed originali sonorità.  L’orchestra è diretta da Antonello Tannoia, autore degli arrangiamenti. Questa la formazione: Tiziana Lazzaro, Davide Liotino, Alessandra Zeverino, Ileana Zeverino e Salvatore Mastromarino alla fisarmonica; Alessio Galeone, Giuseppe Tocci, Paolo Laterza, Gloria Lazzaro e Michele J. Guido alla chitarra; Miriano Lazzaro, Luigi Laterza, Michele Lenoci, Michele Guido, Marco Mairo e Walter Rota alla tastiere elettrica; Alessandro Tannoia al flauto; Alessandro Castiglia e Vito Tannoia alle percussioni. Giovani musicisti che hanno tutti frequentato il Centro Stabile d’Arte e Cultura “Agorà” (ha sede a Massafra in via Silvio Spaventa 10; tel. 3398890822; e-mail: tannoya@alice.it) ove si tengono corsi di fisarmonica, organetto diatonico, chitarra, pianoforte, tastiera elettronica, computer music, musica d’insieme. Ricordiamo che l’Associazione Culturale “Il Teatro dei Rioni” (in primo piano nello spettacolo gli attori Luigi Carone, Lina Penna, Gisella Carone e Angelo Sisto), costituitasi nell’anno 2000, ha lo scopo di rispondere alle istanze democratiche ed alle necessità della popolazione di Massafra, per promuovere la diffusione della cultura del Teatro popolare quale diritto di tutti i cittadini, affinché la cultura si affermi anche nel nostro paese come attività e servizio sociale. L’associazione culturale “Il Teatro dei Rioni” si propone, perciò, di operare tenendo conto della realtà locale e complessiva del paese e di sviluppare tutte le iniziative atte a promuovere le attività che esaltino i concetti formativi e partecipativi della cultura e del teatro creando le premesse per un sempre più esteso rapporto tra scuola e quartiere nel quadro dei programmi di attività culturale di studio e di lavoro. L’associazione non persegue scopi di lucro collaborando con tutte le realtà associative dell’arco Jonico e sud-Italia.

Nella foto l’opera del 1966 di Nicola Andreace “Piazza Garibaldi” (tecnica mista su tela cm 50 x 70) con in primo piano La Torre e la Chiesa di San Benedetto.
(Nino Bellinvia)







Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!