Home » NEWS » Digitale terrestre, la Provincia di Genova aiuta ai cittadini

Digitale terrestre, la Provincia di Genova aiuta ai cittadini

Genova.  In vista del passaggio al digitale terrestre televisivo, che con ogni probabilità in Liguria sarà definitivo il prossimo settembre, con il cosiddetto switch off, la Provincia di Genova collaborerà con la Regione Liguria per dare supporto tecnico ai
cittadini, specialmente coloro che appartengono alle fasce deboli della popolazione, in particolare gli anziani, numerosi nella regione.

Si tratta di un passaggio epocale per i teleutenti liguri: entro la data dello switch off, infatti, tutti i residenti dovranno essersi messi
nelle condizioni di poter ricevere il nuovo segnale televisivo, dotandosi di un decoder o comprando un nuovo televisore, posizionando l’antenna e programmando il telecomando, che sarà in grado di ricevere un numero di canali tv molto superiore a oggi.

La collaborazione della Provincia con la Regione è stata avviata oggi con la partecipazione di
Lucia Pasetti, responsabile dei servizi informativi di via Fieschi, a una seduta della prima commissione consiliare affari istituzionali della Provincia, presieduta dal consigliere Mario Maggi.

I consiglieri di Palazzo Spinola si sono dichiarati favorevoli a che la Provincia svolga un ruolo all’interno del piano di supporto alla popolazione predisposto dalla Regione: il suo contributo sarà quello di mettere a disposizione la competenza tecnica del personale provinciale e la sua
conoscenza del territorio, in particolare nel coordinare con i Comuni e le ex comunità montane, titolari di molti ripetitori televisivi, la raccolta dei dati sull’efficienza di questi impianti (Pasetto ha reso noto che in Liguria, per la particolare conformazione montuosa del
territorio, ne esistono ben 2.000 sui 9.000 di tutto il Nord Italia) e l’eventuale esistenza di zone d’ombra nelle vallate.

Diversi i punti di intervento. Per prima cosa verrà istituito una commissione tecnica
con i diversi enti territoriali, che farà visite sul territorio, valle per valle, per rendersi conto della situazione di ricezione del segnale.

Poi, poco prima della data dello switch off, verrà effettuata una capillare campagna di informazione ai cittadini, casa per casa, utilizzando una rete di volontari, debitamente formata, per spiegare ai
teleutenti che cosa devono fare, indicare loro il decoder più adatto al loro caso, programmare i televisori e i telecomandi.

Ancora, verrà definito un prezziario degli antennisti, per calmierare i prezzi dei loro interventi nelle abitazioni, e verranno fatti accordi con gli amministratori di condominio per standardizzare e facilitare il rapporto fra antennisti e cittadini.

La prima commissione consiliare affari istituzionali della Provincia, dopo il primo incontro con la
rappresentante della Regione, si riunirà ancora, in particolare per ascoltare gli antennisti e rilevare così le situazioni critiche sul territorio.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!