Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Dall’1 al 5 dicembre le nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio” condotto dal super Giancarlo Passarella

Dall’1 al 5 dicembre le nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio” condotto dal super Giancarlo Passarella

Firenze. Uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio che lo trasmettono quotidianamente, settimana dopo settimana, è il format radio “Il Re del Gancio”, ideato, condotto, autoprodotto e registrato alla grande da Giancarlo Passarella per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Giancarlo Passarella, come abbiamo ricordato anche nelle scorse settimane, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Banda bardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge emittenti italiane ed anche straniere che di settimana in settimana aumentano di numero. Ecco quanto propone nelle puntate dall’1 al 5 dicembre

Lunedì 1 dicembre

Il primo s’intitola “Black Betty” dei Ram Jam. New York nel 1970: Myke Scavone, Jimmy Santoro, Bill Bartlett, Howie Arthur Blauvelt e Pete Charles formano i Ram Jam e 7 anni dopo ebbero solo questo grosso successo, poi ripreso da artisti di tutto il mondo, anche in versione rap e da discoteca.

Secondo “New Excess Desire” dei romani Laceblack. L’universo rock di Luca Celletti (front man anche degli Eurosmith) si concretizza in questa band che avrebbe ben altro successo, se fosse nata a Los Angeles. L’incontro tra Luca Celletti e Steven Tyler degli Aerosmith è stato emozionante.

Martedì 2 dicembre

Giancarlo Passarella ci fa ascoltare come primo brano “She works hard for the money” di Donna Summer. All’anagrafe è LaDonna Andre Gaines. Era nata a Boston il 31 dicembre 1948 (è scomparsa nel maggio 2012). Il brano che ci viene presentato è del 1983 e riporta Donna Summer al terzo posto della classifica americana dei singoli più venduti.  Ricordiamo che la discografia di Donna Summer è composta da 17 album in studio pubblicati tra il 1974 ed il 2008. Il maggior successo lo ha riscontrato negli Stati Uniti e in Regno Unito dove ha ricevuto numerosi dischi d’argento, d’oro e di platino. Il suo album di maggior successo è “Bad Girls” che ha venduto sette milioni di copie nel mondo, mentre il famosissimo brano “Hot Stuff”, singolo estratto dall’album, ha venduto oltre due milioni di copie. Da citare anche che ha inciso 2 album dal vivo, 5 raccolte e ben ottantuno 45 giri, l’ultimo dei quali “Paris With Love”, uscito nel 2010.

Il secondo brano è “Amber Lights” degli Old Man’s Cellar di Modena. Brano di punta del cd “Wine & Swines” che letteralmente va tradotto come vini e porci: un pò Guns’n Roses, un pizzico di Metallica e Thin Lizzy, ma soprattutto Metal Loaf, perché lui é un vecchio cantiniere… bello grasso! Insieme ai due fondatori del gruppo, Freddy (chitarrista, compositore, arrangiatore) e Ricky (cantante, autore testi e linee), troviamo Max (pianista, tastierista), Angelo (bassista) e Andrea (batterista). Nuovo album? “Damaged Pearls”.

Mercoledì 3 dicembre

Primo brano “L’abito non fa il beatnik” di Evy, cantante, compositrice e produttrice discografica francese (vero nome Evelyn Lenton Verrecchia). Siamo nel 1965: sulla base di “Keep On Runnin’” dello Spencer Davis Group, Evy propone un classico brano di affermazione dei veri valori della generazione beat. La traduzione in italiano è di Maurizio Vandelli dell’Equipe 84.

Secondo brano “Un giorno da souvenir “ dei Seta di Porpora. Il brano è tratto dal recente cd “L’animale che ci domina”, che sancisce anche la separazione della band dopo 10 anni di percorso assieme. Il poliedrico chitarrista e cantante Brian Zaninoni ha già intrapreso un nuovo progetto musicale.

Giovedì 4 dicembre

Il primo brano di oggi è “Hopelessly devoted to you” di Olivia Newton John. Brano di John Farrar, inserito nella colonna sonora del celebre film “Grease” (dove era protagonista con John Travolta), qui lo ascoltiamo in una rara versione dal vivo, proposta durante la serata finale di consegna dei Grammy Awards. Ricordiamo che è stata affetta da un cancro al seno, uscendone vittoriosa. A questo proposito con l’album “Gaia, one woman journey” parla alle donne del mondo della sua battaglia personale e della sfida alla malattia. A Melbourne ha fondato la ONJCWC ovvero la “Olivia Newton-John Cancer and Wellness Center” per la cura del male, il trattamento e la ricerca.

Il secondo brano s’intitola “”Torn in two” dei Looking 4 a Name di Milano. Progressive rock metal avvolgente. La lezione della prima P.F.M. Premiata Forneria Marconi, filtrata dalle intuizioni di Steve Vai e dal coraggio di alcuni momenti dei Marillion. Complimenti da Passarella a Francesco Panico, Federico Ghioni e Deneb Bucella e Larsen Premoli: quest’ultimo in tour in Europa

Venerdì 5 dicembre

Primo brano è “Maracaibo” di Lu Colombo. Luisa Colombo incide come corista per gli Stormy Six, incontra David Riondino con cui collabora per molti anni e nel 1980 registra “Maracaibo”, ballata d’amore e d’avventura alla quale impone un vestito dance per traghettarla negli anni 80. “Molto più di un buon motivo” è il suo ultimo album inciso nel 2012.

Secondo ed ultimo brano della settimana: “Riempire il vuoto” dei romani  Makay. Hanno all’attivo due dischi: “Attraverso un oceano di sale” ed “Equilibri instabili” (questo su U.d.U. Records) e sono impegnati nella colonna sonora del film “Un viaggio senza te”. Oggi, 5 dicembre, viene pubblicato il nuovo brano “Riempire il vuoto”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Laceblack, Old Man’s Cellar, Seta di porpora, Looking 4 a Name e Makay nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Foto: Giancarlo Passarella con Paolo Belli; Luca Celletti e Steve Tyler; copertina cd degli Old Man’s Cellar.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!