Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Dal 29 ottobre al 2 novembre il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Dal 29 ottobre al 2 novembre il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Firenze. Dal 29 ottobre al 2 novembre da ascoltare la nuova puntata  de “Il Re del Gancio”, il super format radio ideato e condotto da Giancarlo Passarella registrato alla grande negli studi fiorentini di Musikalmente (regia di Ben Frassinelli e supervisione di GianMarco Colzi). Una striscia quotidiana gratuita per dare spazio ai giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica e nello steso tempo “aiutare” le piccole radio che faticano a rimanere vive. Ad esse, infatti, Giancarlo Passarella invia
 GRATUITAMENTE (come abbiamo detto altre volte) il suo show quotidiano. E le emittenti, intelligenti cosa fanno?  Lo mettono in programmazione! Giancarlo Passarella è un grande professionista come ormai tutti sanno. E’ stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza.

Primo brano in scaletta lunedì, 29 ottobre è “La Vie en Rose” di Belinda Carlisle. L’ex front girl delle Go-Go’ diventa parigina: nel 2007 ha pubblicato un cd intitolato “Voilà”, tutto dedicato alle arie più famose nella tradizione d’Oltrealpe: esiste anche la versione da collezionista, assai rara…

Secondo brano “Luminal” di Tenedle, pseudonimo di Dimitri Niccolai, artista fiorentino residente da alcuni anni in Olanda. Cantautore, Compositore, Performer e produttore, dopo un decennio con i Laughing Silence, band elettro-pop della scena fiorentina, ha pubblicato da solista, l’album “Psicfreakblusbus” e tre cd con la U.d.U. Records, prima di trasferirsi ad Haarlem. Questo brano è la title track del primo disco, a cui sono seguiti “Alter” ed il più recente “Grancassa”. Tra la canzone d’autore e la musica elettronica, i testi, i temi “immaginari” dei suoi album, hanno portato alcuni giornalisti a definirlo “Cantautore visionario” e le sue opere, vengono spesso descritte come “piccoli film”.

Martedì 30 ottobre si ascolta come primo brano “Pretty Vacant” dei Sex Pistols (è stato il terzo singolo della punk band britannica, pubblicato dalla Virgin Records il 2 luglio 1977 e ripubblicato lo scorso luglio esattamente a 35 anni di distanza dalla sua uscita). Il ritorno dei padri del punk rock: dissacranti come pochi, i Sex Pistols hanno suonato anche in Italia, riscuotendo un successo incredibile. La versione che ascoltiamo di questa loro celebre canzone è dal vivo ed è una rarità.

Il secondo brano è “L’Isola” dei Kyrie  di Catania. Venivano da Mascalucia, diretti da Francesco D’Agostino: si sono un pò perse le tracce eppure questa canzone dimostra una vena compositiva prog hard rock ancora attuale. Lanciamo questo appello per trovare i catanesi Kyrie.

“Centerfold” dei J. Geils Band è il primo brano di mercoledì 31 ottobre. I J. Geils Band. Sono nati nel 1970, ma raggiungono il successo negli anni 80 con il nuovo album “Love Stinks” e successivamente con “Freeze Frame” con al suo interno il singolo “Centerfold” che maggiormente li ha caratterizzati.

Il secondo brano è “Perchè Sorridere?!” dei Devocka di Ferrara. Interessante secondo disco della band con Igor Tosi alla voce. Giancarlo ci fa ascoltare la title track, perché è quella che ci fa pensare, sognare, riflettere, arrabbiarsi, volare pindaricamente, strisciare mestamente…

Giovedì 1 novembre ascoltiamo come primo brano “Trappole” di Eugenio Finardi. Nato nel 1952, Eugenio Finardi ha esordito con il botto negli anni’70, arrivando nel 1981 a pubblicare un album con il suo nome, aperto proprio dal brano che ascoltiamo oggi: da allora non ha mai smesso di stupirci artisticamente.

Secondo brano in scaletta è “Oobaye Oobayo” degli Halftones  di Reggio Emilia. Downtempo e funky nu jazz emiliano, ballato in tutto il mondo: “Nebulon” è il cd del 2005 che continua a girare sul nostro lettore, perchè prodotto da Alan Iotti e Giulio Vetrone ovvero sia gli Halftones …

Infine, venerdì 2 novembre gli ultimi due brani della settimana. Il primo brano s’intitola “Life in Mars” ed è di David Bowie. Nel 1990 dal vivo a Tokyo, con Adrian Belew alla chitarra: uno dei brani più rappresentativi del primo periodo artistico di un artista così poliedrico che è difficile etichettarlo. Ma a noi (dice Passarella) il Duca Bianco piace anche per questa sua personalità…”.

Secondo e ultimo brano “La Verità” degli Emblema di Cesena. E’ tratto dal cd “Chi tocca i fili”, rock pop romagnolo da illusione perfida del 2007… “La verità è come il mal di denti, e’ come una prigione ed e’ come un pugno in faccia…”. Vera poesia e da allora gli Emblema si sono dedicati alla composizione in lingua inglese.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Tenedle, Kyrie, Devocka, Halftones e Emblema nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, manda una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella e Tenedle negli studi di Canale10 e copertina album “Finardi” di Finardi (1981).
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!