Home » GENOVA, PRIMO PIANO » Consiglio regionale: lavori sospesi per sostenere i lavoratori di Fincantieri

Consiglio regionale: lavori sospesi per sostenere i lavoratori di Fincantieri

Genova. I lavori del Consiglio regionale di questa mattina sono stati sospesi per consentire ai consiglieri regionali di stare accanto ai lavoratori di Fincantieri, in sciopero contro il piano presentato ieri dall’azienda che prevede fra l’altro la chiusura del cantiere di Sestri Ponente e il drastico ridimensionamento di quello di Riva Trigoso. 

Il presidente del Consiglio Rosario Monteleone in apertura di seduta, dopo aver raccolto le istanze dei gruppi consiliari, ha annunciato che l’Assemblea si riunirà oggi pomeriggio alle 15 per proseguire nei suoi lavori.

«La città – ha detto Monteleone – si sta mobilitando per sostenere la cantieristica in Liguria e soprattutto per sostenere i lavoratori e le loro famiglie in questo momento così difficile. Darei la possibilità a chi lo desidera di partecipare alla manifestazione dei lavoratori».

Una folta delegazione di consiglieri e amministratori regionali si è recata in prefettura. Alcuni gruppi consiliari stanno preparando ordini del giorno   da discutere in consiglio.

Come è noto, domani mercoledì 25 maggio alle ore 15.30, su iniziativa del presidente della Giunta Claudio Burlando si terrà presso l’auditorium della sede regionale di piazza de Ferrari un vertice per valutare le azioni da intraprendere alla luce del piano industriale di Fincantieri. 

Sono stati invitati al vertice i sindaci dei comuni interessati al piano, i presidenti di delle Province di Genova e La Spezia e le rappresentanze sindacali.


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!