Home » NEWS FUORI REGIONE » Consiglio Comunale di Massafra. Illustrata la variazione generale di Bilancio di Previsione 2011

Consiglio Comunale di Massafra. Illustrata la variazione generale di Bilancio di Previsione 2011

Massafra. Seduta consiliare del 30 novembre 2011. In apertura di seduta il consigliere Luigi Convertino ha dichiarato la sua posizione di “indipendente”, motivando la scelta e definendola “separazione consensuale” dal gruppo del PD. Nella prima parte interrogazioni e interpellanze: partecipare alla manifestazione del 10 dicembre p.v. a sostegno dei lavoratori di “Teleperformance” di cui 400 massafresi (Miccolis); verifica dei tronchi di fogna bianca dell’abitato (Zanframundo); ripristino servizio sosta a pagamento (Massaro).

L’assessore alla Pubblica Istruzione Giancarla Zaccaro ha relazionato sul punto (approvato con 17 voti favorevoli e 5 astenuti) inerente al Programma Comunale per gli interventi per il Diritto allo Studio per l’Anno 2012, con il quale viene sostenuta e garantita l’istruzione scolastica. Approvata anche la convenzione con la Provincia di Taranto per la gestione congiunta dei Servizi Economici Finanziari. Ratificate una serie di delibere di Giunta Comunale aventi ad oggetto variazioni al Bilancio per varie esigenze. Il sindaco Tamburrano ha illustrato la variazione generale di Bilancio di Previsione 2011 evidenziando che, grazie al “ristoro ambientale”, sarà possibile mantenere l’impegno con gli agricoltori in attesa di ricevere i contributi alluvionali del 2003, ammontanti a circa 600.000 euro.

Abbiamo scelto – ha affermato il sindaco – di erogare i contributi spettanti agli agricoltori, piuttosto che l’investimento per la Città. Altra variazione – ha continuato Tamburrano – riguarda le spese di funzionamento per il Consiglio Comunale (circa 45.000 euro). Il consigliere Cofano è intervenuto sul punto analizzando conti e cifre iscritti in un Bilancio, già definito “non attendibile e veritiero”, invitando alla prudenza eda verificare la certezza dei dati. Il sindaco, in un articolato intervento, ha replicato parlando di “buona operazione finanziaria”, del recupero del ristoro ambientale e dell’accantonamento di 230.000 euro per il rispetto del “patto”.

Miccolis si è soffermato sulla variazione per il funzionamento consiliare, ricordando la richiesta di riduzione del numero di Commissioni Consiliari ed ha suggerito di riscuotere direttamente i tributi senza affidare il previsto servizio a società esterne. Stiamo azzerando – ha detto Pelillo – il “groppone” del passato, alleggerendo la città di un “bubbone” e questo non potrà più pesare sull’economia del nostro territorio. Invito il sindaco – ha affermato Zanframundo – per il prossimo Bilancio ad ascoltare alcune proposte dell’UDC per il bene della Città. L’assestamento con 13 voti favorevoli e 9 contrari è stato approvato. Con 13 voti favorevoli e 9 astenuti è stato deliberato il Regolamento per la Disciplina e la Gestione delle Sponsorizzazioni e degli Accordi di collaborazione che regolerà le condizioni e le modalità operative per la sponsorizzazione dei lavori, servizi e forniture in favore dell’Amministrazione comunale.

Sulla richiesta di modifica di destinazione d’uso di un imprenditore di parte di complesso edilizio esistente, da uso agricolo ad uso turistico ricettivo, alcuni consiglieri di minoranza hanno espresso dubbi di ricaduta, in termini occupazionali, sul territorio con la nuova destinazione. Il sindaco ha sottolineato che ci deve essere una attenzione immediata nell’intercettare risorse esterne come quella in discussione. Il consigliere Pelillo ha proposto un emendamento, successivamente approvato, con il quale si “impegna la sensibilità dell’imprenditore a considerare le maestranze e la manovalanza locale”. Il punto è stato approvato all’unanimità (20 presenti).

L’assessore all’Urbanistica Giuseppe Marraffa ha relazionato sulla rettifica dei confini del Plesso Pascoli – Iacovelli e compensazione con proprietà privata. Il consigliere Giuseppe Cofano ha fatto notare alcuni errori presenti nell’atto deliberativo. Il Consiglio con 10 voti favorevoli, 5 contrari e 1 astenuto ha approvato il punto. Riconosciuto il debito fuori bilancio per la parte eccedente impegni di spesa assunti per incarichi legali per la difesa dell’Ente. Sulla trattazione della variazione al Bilancio per “Casa Rifugio”, il capogruppo UDC Vita Massaro ha affermato che chiederà una ispezione regionale finalizzata al controllo dei servizi erogati a Massafra e la qualifica dei requisiti degli operatori presenti nelle varie strutture eroganti servizi alla persona. Con 12 voti favorevoli e 3 contrari, la variazione è stata approvata.

Ritirato il punto sulla modifica allo Statuto Comunale. Nelle foto; il sindaco Martino Tamburrano, Giuseppe Marraffa, Giancarla Zaccaro.
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!