Home » NEWS FUORI REGIONE » Con le guide dell’Ufficio Turistico Nuova Hellas di Massafra “Giornate Da Favola… in Rupe”

Con le guide dell’Ufficio Turistico Nuova Hellas di Massafra “Giornate Da Favola… in Rupe”

Massafra. C’era una Volta… E c’è ancora, un paese arroccato su uno sperone di roccia chiamato Massafra conosciuto in tutto il mondo come la “Tebaide d’Italia”. Lontano nel tempo i suoi abitanti vivevano in Valli dalla sconvolgente bellezza…

“Ecco come iniziano le nostre giornate da Favola….”.

Respirando il profumo dei primi fiori in un’atmosfera di allegra gita fuori porta, le guide della Cooperativa Nuova Hellas racconteranno storie e leggende della “Tebaide d’Italia”.

Itinerari creati per vivere un’esperienza, rivolti alle famiglie, agli escursionisti più curiosi, ma anche a tutti coloro che hanno voglia di conoscere e approfondire il fenomeno del “vivere in grotta”.

Domenica 11 maggio il primo itinerario: “Gli inebrianti sentieri della Valle delle Rose “.

L’antica Valle delle Rose, racchiude tra i suoi spalti, avventurosi sentieri immersi in una selvaggia vegetazione dove si respira un’aria ricca di profumi lontani che avvolge il luogo in una nuvola di mistero.

I partecipanti rivivranno la leggenda della genesi del settecentesco Santuario, dedicato alla Madonna della Scala, camminando tra i surreali viottoli del villaggio rupestre. L’escursione si completerà nell’anfratto naturale della grotta del Ciclope ed alla misteriosa Farmacia del Mago Greguro.

Domenica 18 maggio, il secondo itinerario: “I Segreti del Paesaggio Rurale “

Un grandioso Paesaggio naturale fa da cornice alle chiese rupestri del territorio extra urbano incastonate come preziosi gioielli nella pietra calcarea, custoditi gelosamente dalla rigogliosa vegetazione. Visita guidata alle chiese rupestri di San Simeone a Famosa e San Simine in Pantaleo particolarmente interessanti per gli scenari paesaggistici in cui sono immerse.

Ogni itinerario si concluderà con un buon aperitivo in una splendida terrazza panoramica.

Giovanna Scurti dello Staff Nuova Hellas e Raffaella Portararo, guida turistica habitat rupestre Massafra,  consigliano  ai quanti desiderano partecipare alle due escursioni (promosse dall’Ufficio Turistico Nuova Hellas nei giorni 11 e 18 maggio), abbligliamento comodo e calzature ginniche. La prenotazione obbligatoria). L’appuntamento è alle ore 9.30 nelle giornate indicate presso l’Ufficio turistico Nuova Hellas in Piazza Garibaldi presso il Municipio. Percorso da effettuarsi con mezzi propri. Grado di difficoltà: Media.


Ricordiamo che nel 2012 sul piazzale d’ingresso del Santuario diocesano “Madonna della Scala”, situato all’interno dell’omonima gravina accessibile tramite una maestosa scalinata di 125 gradini, il vice sindaco dott. Antonio Viesti, che tra l’altro anche Assessore al Turismo, durante un incontro con la stampa ha fatto il punto della situazione “Turismo a Massafra” rendendo note diverse iniziative miranti ad intercettare la domanda turistica (compresa quella inerente il settore in forte crescita del “religioso”) e diversi progetti con finalità la promozione turistica-ambientale, promossi proprio dall’Ufficio Turistico Nuova Hellas.

Per quanti ancora non lo sanno, Massafra è particolarmente nota per il suo Carnevale e perbuno dei più notevoli complessi criptologici di epoca bizantina, tanto da essere stata soprannominata “Tebaide d’Italia” (soprannome che venne coniato dallo storico locale Vincenzo Gallo nel libro La Tebaide d’Italia: contributo all’arte preludiare intorno al “Mille”, pubblicato a Napoli nel 1925 da Officina Cromotipografica “Ald”). Storicamente affascinante è il periodo medievale, riguardante le immigrazioni greco-bizantine, legate alle esperienze monacali d’Oriente, che, fornendosi con la realtà locale, dettero vita alla “Civiltà rupestre”.

Tra le tante curiosità, da ricordare anche che Massafra è stata scelta da Pier Paolo Pasolini, al quale ricordava la Palestina, per ricostruire i territori attorno a Nazaret nella sua opera “Il Vangelo secondo Matteo” (1964). Al 1951 risale la sua prima visita nella città; ne è testimonianza un articolo pubblicato su “Il Quotidiano” dove, firmando con lo pseudonimo di Paolo Amari, scriveva: “… al di là del ponte si trova il centro della città, una piazza affollata verso sera, come in un giorno di festa. E una calca di uomini vestiti di nero e ragazzi disegnati con il diamante e il carbone. Attorno a questa piazza si aggrovigliano, come visceri, i vicoli e le stradine scoscese, attraverso cui si regrediscono fino nel cuore del tempo. Il puro medioevo, intorno …”.


Per ogni informazioni: Ufficio Turistico NUOVA HELLAS – Piazza Garibaldi c/o Municipio – Tel/Fax 099.8804695 .  Tel. 338.5659601. E-mail: info@massafraturismo.it

Nelle foto: uno scorcio di una delle gravine; la veduta pubblicata sulla copertina della cartella “Massafra Turistica”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!