Home » NEWS FUORI REGIONE » Chiusura laboratorio analisi. Il 21 marzo assemblea cittadina del PD di Massafra

Chiusura laboratorio analisi. Il 21 marzo assemblea cittadina del PD di Massafra

Massafra. Il Partito Democratico di Massafra, in relazione alla grave decisione della Direzione Generale ASL-TA di chiudere il laboratorio analisi cittadino, ha indetto per giovedì 21 marzo alle ore 18,30 una assemblea cittadina presso il Circolo PD in Corso Italia n. 34.

Questo al fine di individuare le opportune iniziative di mobilitazione tesa a respingere la “Destrutturazione” del Presidio Sanitario di Massafra voluta dalla dirigenza ASL-TA.

“Consideriamo di grandissima importanza che il Consigliere Regionale Michele Mazzarano (dice Imma Semeraro, Segretario del Circolo Partito Democratico Massafra) abbia perentoriamente chiesto all’assessore alla sanità di intervenire su una direzione generale e sanitaria ossessionati dalla politica dei tagli!”

La decisione di “scippare” al presidio sanitario di Massafra il suo laboratorio analisi è la riprova che l’attuale management ha deciso di ridimensionare l’offerta dei servizi sanitari della struttura distrettuale. I contenuti delle deliberazioni regionali (DGR n°433 de 10/3/2011) e della stessa ASL-TA (714 del 4/03/2011) fatte all’indomani della chiusura dello stabilimento ospedaliero (viene precisato), sono rimasti sostanzialmente inattuate: 1) nessun servizio in Day-Service ambulatoriali e chirurgici sono stati implementati; 2) il Progetto Donna è stato ampiamente disatteso nelle sue funzioni e nel percorso diagnostico terapeutico per la prevenzione oncologica; 3) ancora oggi, non c’è nessun servizio di assistenza specialistica (UDT) come secondo livello di gestione delle malattie croniche.

Questo significa che le tante attività che, avrebbero dovuto essere l’asse portante di una seria riconversione, si è miseramente “arenata” a causa della inefficiente gestione della Direzione Sanitaria Generale.

Il segretario del Circolo PD di Massafra conclude, dicendo: “Nell’era della firma digitale, con la quale, si può refertare a distanza di migliaia di Km, si preferisce ancora la incauta, pericolosa e medievale pendolarizzazione delle provette trasportate su gomma verso Castellaneta!”

Nella foto il logo del PD.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!