Home » CULTURA » Chiude con il botto Alassio Centolibri

Chiude con il botto Alassio Centolibri

Alassio. Si è chiusa nella “Città del Muretto”, con la tavola rotonda dedicata a Nico Orengo, la tre giorni letteraria di Alassio Centolibri, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio.

Le donne  sono state le protagoniste assolute della cerimonia di premiazione che si è svolta sabato pomeriggio.

E’ stata la simpatica e sorridente Michelle Hunziker a condurre la manifestazione che si è svolta in Piazza Partigiani. Ad accoglierla un pubblico caloroso con il quale la conduttrice della trasmissione televisiva “Striscia la Notizia” è entrata subito in sintonia.

Sul palco a ritirare il premio della dodicesima edizione di “Un Editore per l’Europa” è stata Emilia Lodigiani, il direttore editoriale della Casa Editrice Iperborea.

“Sono felice” ha dichiarato la Lodigiani “di essere la prima donna editore a ritirare il “Premio Alassio – Un Editore per l’Europa”. Il lavoro della mia casa editrice è stato quello di stabilire un ponte tra l’Italia e la letteratura del Nord Europa, facendo scoprire nel nostro paese i grandi autori della Svezia, Finlandia e Norvegia.”

Anche il “Premio Un Autore per l’Europa” è andato ad una donna, Michela Murgia, salutata dai conterranei con numerose bandiere della Regione Sardegna che sono state issate in Piazza Partigiani.

La Murgia vincitrice anche del Premio Campiello ha dichiarato: “E’ un vero privilegio aver messo d’accordo la giuria italiana con quella europea del Premio di Alassio Centolibri, segno che la letteratura sarda trova oggi riconoscimenti che in passato le sono stati negati. L’Europa si è accorta molto tempo prima dell’Italia della produzione letteraria nata sulla mia isola. Un esempio è quello di Grazia Deledda, riconosciuta a livello europeo con il Nobel per la letteratura nel 1926 e ignorata invece dalla critica italiana”.

Infine, Monica Guerritore, con la sua grande capacità interpretativa ha regalato momenti di intensa emozione con la lettura di brani tratti dal romanzo “Accabadora” (Ed. Einaudi), vincitore del premio.

Nel corso della cerimonia di premiazione Michelle Hunziker ha letto il messaggio di saluto inviato dalla Presidenza della Repubblica: “Il Presidente Napoletano esprime il suo apprezzamento per il prestigio raggiunto da questa iniziativa culturale. Augura il pieno successo anche per la presente edizione e invia i migliori saluti”.

Ed inoltre ha dato lettura del saluto del Ministro degli Affari Esteri, On.le Franco Frattini: “Gentile Assessore, ho ricevuto con molto piacere l’invito a partecipare alla cerimonia di premiazione dei Vostri Premi Letterari. Mi rincresce vivamente di non poter assicurare la mia personale presenza. Sono certo tuttavia che l’interessante metodologia assunta per questi premi permetterà un’ottimale circolazione delle nuove tendenze letterarie italiane in ambito europeo. Vogliate quindi gradire le più cordiali espressioni di saluto a tutti i partecipanti, nonché l’augurio di un’ottimale svolgimento della cerimonia”.

“Siamo soddisfatti di questa edizione del Premio Alassio Centolibri” dichiara l’Assessore Monica Zioni “che ha proposto un programma ricco di contenuti, grazie ai tanti ospiti che hanno animato le tre giornate letterarie. Gli interventi di Piero Angela, Michela Murgia, Emilia Lodigiani, così come la rilettura critica dell’opera di Nico Orengo che gli italianisti hanno proposto in chiusura di questa edizione hanno visto la presenza di un pubblico attento e molto interessato. Ci sono stati anche piacevoli momenti inaspettati, come l’esibizione al pianoforte di Piero Angela che ha regalato, quasi in esclusiva, alla platea alassina una immagine inedita e molto piacevole del giornalista, scrittore e divulgatore scientifico, che venerdì sera ha ricevuto il “Premio Alassio per l’Informazione Culturale”.

Non sono mancati, inoltre, i grandi amici del premio come Ernesto Ferrerro, direttore editoriale della Fiera Internazionale del Libro di Torino, Giuliano Vigini, uno dei nomi più noti del mondo editoriale italiano, Giovanni Bogliolo, già  Magnifico Rettore dell’Università di Urbino, Lorenzo Mondo, critico letterario, Paolo Forrer, produttore televisivo, i componenti delle giurie Alberto Cadioli, Annamaria Gandini, Armando Torn, i docenti italianisti presso le università europee, e naturalmente Antonio Ricci e Lorenzo Beccati, da sempre vicini alle iniziative culturali alassine.

Si chiude così l’impegnativo programma di eventi culturali del 2010, che ha portato ad Alassio nel corso dell’estate gli scrittori finalisti del premio letterario, giornalisti e personaggi dello sport e dello spettacolo come Massimo Gramellini, Vittorio Sgarbi,  Stefano Zecchi, Nicola Legrottaglie, Alessandra Appiano, Giacomo Ferrari, Silvana Giacobini, Lella Costa, Shel Shapiro, Tiziana Maiolo, Pepi Morgia, Libereso Guglielmi.”

Nel corso delle tre giornate si è svolta, infine, la cerimonia d’intitolazione dell’Auditorium de “La Biblioteca sul mare” a Roberto Baldassare, direttore della  Civica Biblioteca dal 1973 al 2004.

(Vincenzo Bolia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!