Home » NEWS FUORI REGIONE » Celebrato a Massafra il bicentenario della nascita del Maestro Vincenzo Palmieri

Celebrato a Massafra il bicentenario della nascita del Maestro Vincenzo Palmieri

Massafra. “Lo svelamento della targa marmorea in Via Zuccaretti, al civico 8, sulla facciata dello stabile in cui soggiornò Vincenzo Palmieri, rappresenterà una sorta di “pietra d’inciampo” storico-culturale, come segno dell’attenzione verso il nostro passato, le nostre radici e il nostro patrimonio”.

Così il sindaco Fabrizio Quarto in occasione della cerimonia conclusiva del “bicentenario della nascita del maestro Vincenzo Palmieri, leccese per nascita, massafrese per adozione, che ha avuto luogo ieri sera presso la sala consiliare in Piazza Garibaldi.

L’incontro è stato la conclusione di un ciclo di conferenze e concerti, organizzati in sinergia tra Comune di Massafra, Arciconfraternita del SS. Sacramento, Consulta delle Associazioni, Lions e Rotary, per promuovere un ricordo del maestro Vincenzo Palmieri e della Sua arte.


I presidenti del Lions, Raffaele Rescina e del Rotary, Maria Rosaria Nardelli, nel porgere il saluto ai presenti, hanno sottolineato come sia importante valorizzare il territorio, sia sotto l’aspetto civico, sia sotto quello culturale.

Il presidente del Consiglio comunale, Maurizio Baccaro, ha evidenziato l’importanza di incentivare anche percorsi sociali.

Il sindaco Fabrizio Quarto, nel corso del suo intervento, ha ricordato che il Maestro Palmieri giunse a Massafra dalla città di Lecce, chiamato dal sindaco dell’epoca, per organizzare la banda cittadina e fu proprio qui che nel 1896 compose la sua conosciutissima Via Crucis, un appuntamento delle domeniche quaresimali, quasi irrinunciabile per moltissimi massafresi. Oggi, nonostante la globalizzazione e la digitalizzazione imperante – ha continuato Quarto – la Via Crucis resiste ancora “imperterrita”.

Il prof. Cosimo Damiano Fonseca ha relazionato in modo esaustivo e coinvolgente sul maestro Vincenzo Palmieri, partendo dall’evoluzione urbana di Massafra tra la prima e la seconda metà dell’800, continuando poi sula “nascita e realizzazione” del ponte, sulle speculazioni edilizie del tempo e sull’attività del Maestro. Infine, il prof. Fonseca ha auspicato che la comunità si appropri di tali tradizioni, frutto di lavoro socializzato e collettivo.

Il prof. Fonseca e il sindaco Quarto hanno scoperto la targa marmorea, dettata dallo stesso Prof. Fonseca e collocata sulla facciata della casa in cui soggiornò il Maestro, dove è sottolineato, tra l’altro, che Palmieri, ai versi delle stazioni della Via Crucis, conferì dignità musicale e afflato spirituale.  La banda Città di Massafra, diretta dal maestro Nicola Latorrata, ha reso omaggio al Maestro, suonando sue musiche.

Il programma della serata è proseguito presso l’Antica Chiesa Madre, con l’esecuzione integrale della Via Crucis del M° Palmieri per organo e coro, ad opera della Corale della Parrocchia “S. Francesco di Paola”.

Nella foto: la scopertura della targa.
(A.N.F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!