Home » NEWS FUORI REGIONE » Celebrata la ricorrenza del 25 Aprile a Massafra

Celebrata la ricorrenza del 25 Aprile a Massafra

Massafra. <<Con la nostra presenza in piazza testimoniamo che il passato non è solo un tomo di pagine ingiallite dagli anni trascorsi, ma un monito e allo stesso tempo un punto di riferimento per il nostro presente e per il futuro>>.

Con queste parole il sindaco Martino Tamburrano, lunedì mattina, dinanzi a numerosi cittadini, ha aperto il suo discorso commemorativo sull’importante appuntamento del 25 Aprile, di cui ricorre quest’anno il 71° anniversario della Liberazione. Il corteo cittadino, dopo essersi formato presso la casa comunale ed aver percorso Corso Italia, è giunto in Piazza Vittorio Emanuele per la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti. Erano presenti: autorità civili e militari, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, la sezione “Salvo D’Acquisto” dell’Associazione Carabinieri, la Sezione Combattenti e Reduci, la Sezione Invalidi e Mutilati di Guerra, la Società Operaia, l’ANMIL, l’Istituto Nazionale per la Guardia D’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, la Sezione della locale Protezione Civile;  la Croce Rossa Italiana; organizzazioni sindacali; la Consulta delle Associazioni; la rappresentanze dell’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “D. De Ruggieri”.

Il sindaco Tamburrano, nel corso del suo intervento, ha invitato i presenti ad essere orgogliosi dei nostri valori e di come questi siano indelebili nel tempo, anche se vanno trasmessi alle giovani generazioni, molto spesso così legate ad un “concetto di libertà” inteso solo come desiderio di “fare quello che si vuole”: <<Spero che in ogni classe e in ogni luogo di aggregazione socio-culturale ci si soffermi sul valore della libertà, esaminandola a 360°, sino a quando ogni ragazzo possa mettere il suo “mi piace” sul significato del 25 aprile. Allora sì che sarà autentica festa e non un bel giorno di riposo scolastico o lavorativo>>. Il sindaco ha salutato in particolar modo i membri della locale Associazione Nazionale Partigiani d’Italia che, oltre a rappresentare una cospicua presenza in questa cerimonia, si impegnano concretamente per ricordare e tramandare il significato profondo della Liberazione con il suo carico di valori incancellabili non di una parte o di una fazione, ma di un’intera nazione. Il vicepresidente provinciale dell’ANPI, Marcello Barletta, è intervenuto nel corso della cerimonia evidenziando come la celebrazione del 25 Aprile non debba essere un rituale, ma un qualcosa da comprendere e tramandare per mantenere sempre vivi quei valori basilari della Liberazione. Infine il dott. Barletta, oltre a ricordare quanto fu importante l’attività dei partigiani, ha invitato e sollecitato tutti ad una maggiore partecipazione alla vita pubblica, politica e sociale.

In occasione di questo 25 aprile si esprime nuovamente l’invito a restaurare il Monumento ai Caduti, relegato ad essere utilizzato come una grande panchina e lasciato alla corrosione e all’imbrattamento.

Nella foto: un momento della cerimonia.
(A.N.F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!