Home » NEWS FUORI REGIONE » Celebrata a Massafra l’annuale messa in onore del Vicebrigadiere dei carabinieri Salvo D’Acquisto

Celebrata a Massafra l’annuale messa in onore del Vicebrigadiere dei carabinieri Salvo D’Acquisto

Massafra. Il 5 ottobre, nella chiesa del Carmine don Salvatore Di Trani ha officiato l’annuale messa in memoria di Salvo D’Acquisto promossa dalla locale sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri ad egli intitolata.  Alla funzione era presente anche una rappresentanza di carabinieri in servizio, tra cui per Massafra il Capitano Vito Luigi Coppola, il Comandante della stazione Antonio Petrocca e il Comandante del Nucleo Comando Giuseppe Formuso, oltre ai Comandanti di stazione del territorio della Compagnia (che comprende i comuni di Palagiano, Mottola e Statte).

Salvo D’Acquisto era un giovane Vicebrigadiere meridionale che il 23 settembre 1943 s’immolò per salvare 22 cittadini di Torrimpietra dalla fucilazione nazista in rappresaglia di un presunto attentato che i tedeschi ritenevano a torto di aver subito. Il Vangelo proclamato durante la liturgia ha presentato la figura del buon samaritano, cioè colui che si prende cura del prossimo facendosene carico con intimo e operoso amore, e il sacrificio di D’Acquisto testimoniò nella forma più alta possibile proprio la vicinanza a chi soffre. Il suo coraggio e la sua fedeltà estrema sono in sostanza i valori tipici dell’Arma dei Carabinieri, la quale, ha affermato don Di Trani, assurge a punto di riferimento nell’indicare come vivere nel rispetto degli altri e delle regole.

La cerimonia si è poi chiusa con le preghiere alla Virgo Fidelis e a Salvo D’Acuisto, l’Inno alla Virgo Fidelis, e il ringraziamento del Capitano Coppola che ha inteso esprimere un pensiero anche per gli altri carabinieri caduti nel’adempimento del loro dovere. La vicenda di Salvo D’Acquisto è talmente iconica da esser stata narrata sia al cinema sia in televisione (con rispettivamente Massimo Ranieri e Beppe Fiorello nelle vesti del protagonista), mentre nell’ambito militare l’Arma ha portato avanti l’iniziativa volta a riconoscere il valore del suo estremo gesto conferendogli alla memoria la Medaglia d’Oro al Valor Militare. Poiché, come ricordato dal vicepresidente dell’ANC massafrese Maresciallo Donato Cito, <<nel suo martirio la testimonianza alla Patria e alla comunità civile si fonda con quella del Cristo>> è stata intrapresa pure una causa di beatificazione che, però, con rammarico si constata essere ferma ormai da tempo (da quando il Postulatore padre Paolo Molinari dovette lasciare l’incarico per gravi motivi di salute), mentre l’auspicio è che venga portata a coronamento al fine di porgere il dovuto rispetto alla compassione che la morte del giovane Vicebrigadiere suscita.

Nel collage fotografico due momenti della celebrazione liturgica con il maresciallo Donato Cita con don Salvatore Di Trani.
(Nicola Fabio Assi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!