Home » ARTE, PRIMO PIANO, SAVONA » Calice Ligure. È ritornato Decia alla Galleria Puntodue con una collettiva con sette artisti di rilievo

Calice Ligure. È ritornato Decia alla Galleria Puntodue con una collettiva con sette artisti di rilievo

Calice Ligure. Inaugurazione ieri pomeriggio a Calice di una interessante collettiva dedicata alla Street Art. Dopo l’inverno a Milano, dove ha collaborato con la prestigiosa Fondazione D’Ars di via Sant’Agnese, il gallerista-collezionista Daniele Decia è tornato infatti a Calice Ligure nella galleria di piazza IV novembre dove, con il noto gallerista- scrittore Armando D’Amaro e la critica d’arte Maihaela Anitoaie, ha allestito nelle recenti stagioni estive alcune delle più interessanti e innovative collettive internazionali di Liguria.

“Ho deciso di tornare da Milano – ci ha detto Decia – per inaugurare la stagione artistica estiva portando con me in galleria sette autori di Street Art. La collettiva è anche l’occasione per vedere i cartelli stradali di Clet, i personaggi di Pao e TvBoy, gli stencils di Orticanoodles e Zibe, il segno di Tawa e le opere scultoree degli Urbansolid”.

Il titolo della collettiva è “ Art.639” e si riferisce all’ articolo del nostro codice penale che definisce le pene per il deturpamento e l’imbrattamento di muri. La Street art sta appassionando sempre più collezionisti ed amanti dell’arte.

“Il grafitismo – dice Adalberto Guzzinati, giornalista e critico d’arte – è ormai una manifestazione di tipo sociale e culturale, un tipo di arte diffusa in tutto il mondo. Anche se a volte possono esserci episodi di puro vandalismo, nella stragrande maggioranza dei casi ci troviamo di fronte ad arte a tutti gli effetti, basata sull’espressione della propria creatività tramite interventi pittorici sul tessuto urbano. Bene ha fatto Decia ad intitolare questa collettiva con il numero dell’articolo di legge che punisce i vandalismi. Si tratta di un modo per far riflette l’opinione pubblica sulla questione. Spesso infatti questi fenomeni, che sono invece vere e proprie opere d’arte, vengono considerati atti di vandalismo e puniti secondo le leggi vigenti”.

La mostra. che resterà aperta fino al 28 luglio è visitabile tutti i giorni dalle 20 alle 24. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare direttamente la e mail danieledecia75@gmail.com oppure telefonare al numero 3466292285.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!