Home » CALCIO, GENOVA, SAVONA » Calcio, Eccellenza. Continua il momento no della Veloce, anche il Genova Calcio espugna il Levratto

Calcio, Eccellenza. Continua il momento no della Veloce, anche il Genova Calcio espugna il Levratto

VELOCE-GENOVA CALCIO 1-4

Reti: 22’ Ramenghi (G), 24’ Memoli G), 45’ Rossi (G), 79’ Grasso (V), 83’ Oliviero (G)

VELOCE: Giaretti, Rubino, Scimeni, Atzeni, Schirru, Quintavalle, Rossetti (46’ Facello), Schirra, Cerato (46’ Grasso), Giannone (46’ Mazzonello), Pandolfino. All.: Quintavalle.

GENOVA CALCIO: Grosso, De Moro, Riggio, Donato, Pelosi, Maisano F., Sbravati (55’ Oliviero), Corallo, Rossi, Memoli,  (74’ Fassone), Ramenghi (68’ Messina). All.: Maisano G.

Arbitro: Paoletti della Spezia.

Note: al 52’ espulso Quintavalle (V) per somma di ammonizioni.

Savona. Stecca ancora la musica per la formazione della Veloce di mister Quintavalle.

Ennesima sconfitta, dopo quella di domenica scorsa, questa volta in casa contro il Genova Calcio di mister Maisano.

Non male la prestazione dei padroni di casa per i primi 15 minuti. Ma è la squadra di Maisano che si rende pericolosa al 3’ con una punizione di Sbravati che attraversa tutta l’area giungendo sui piedi di Raggio che manca di poco il bersaglio.

I velociani ribattono colpo su colpo e al 13’ c’è un’ottima giocata  tra Pandolfino e Scimeni, con quest’ultimo che entra in area e al momento di calciare sbaglia clamorosamente regalando il pallone tra le mani del n°1 Grosso. Il primo cartellino giallo arriva per i padroni di casa al 14’ ai danni di Schirru per una entrata pericolosa.

Da qui in poi la squadra di Malsano prende il pallino del gioco e la Veloce è costretta a subire per il resto della gara.

Al 22’ azione dirompente del n° 8 Corallo, che con caparbietà vince una serie di contrasti, serve palla in area e dopo un batti e ribatti ci pensa il n°11 Ramenghi a dare la zampata vincente e realizzare la prima rete.

Solo il tempo di posizionare la palla nel cerchio di centrocampo che arriva il raddoppio ospite.

Passaggio filtrante tra i due centrali difensivi granata per il n°9 Rossi, questi serve il suo compagno Memoli che salta l’incolpevole Giaretti e raddoppia.

La squadra di Quintavalle a questo punto sente l’uno-due subito e và completamente in bambola e in balia della squadra di mister Maisano che, detta i ritmi e inaridisce le pochissime palle offensive dei padroni di casa.

Il nervosismo cresce tra le file velociane e arriva il secondo giallo questa volta ai danni del capitano Quintavalle che protesta eccessivamente contro il n° 10 Memoli reo di aver simulato una caduta in area di rigore della Veloce.

Dopo pochi minuti lo stesso Memoli entra in modo pericoloso su un giocatore granata e questo fa salire la tensione alle stelle tanto che dagli spalti si ha l’impressione che in campo se le stiano promettendo.

Si arriva al 40’ e un  lancio millimetrico per il solito Rossi, esalta le doti balistiche di questo calciatore che stoppa di petto a seguire e calcia al volo sfiorando di pochissimo il palo.

Al 45’ è ancora Rossi, che lanciato perfettamente, controlla la palla in area granata , salta il diretto marcatore Scimeni e realizza il tris per la propria squadra. Veloce 0–3 Genova Calcio e si va al riposo.

All’inizio della ripresa mister Quintavalle effettua tutte e tre le sostituzioni nella speranza di raddrizzare la gara. Purtroppo però la musica non cambia, anzi peggiora.

Infatti al 52’ lo stesso Quintavalle commette un  brutto fallo di frustrazione ai danni di Memoli, entrando a gamba tesa sul quadricipite del calciatore ospite, e beccandosi il secondo giallo che gli regala la doccia anticipata in quanto viene espulso.

Sarà stato il nervosismo per il risultato, sarà stato vedere la propria squadra incapace di reagire alla superiorità ospite, fatto sta che il fallo che è costata l’espulsione del n° 6 granata non è stato un bel gesto per un capitano-allenatore.

La gara continua con la Veloce in dieci contro undici.

Al 60’ il portiere ospite lancia lunghissimo per Rossi che senza pensarci un attimo, calcia al volo un missile terra – aria che si stampa sulla traversa.

Ormai paga del risultato ottenuto, la squadra di Maisano cala il ritmo e probabilmente anche la concentrazione perché al 79’ su calcio d’angolo, subisce la rete velociana ad opera di Grasso.

Ma passano appena quattro minuti e il solito Rossi guadagna la fascia destra, salta con un dribbling Grasso, mette in mezzo dove Oliviero deve solo piazzare il piatto sinistro e calare il poker.

Finisce 4 a 1 per gli ospiti lo scontro impari tra Veloce e Genova Calcio.

Niente è perduto. C’è ancora un discreto margine per i granata, con le cinque giornate rimanenti, di riuscire ad agguantare quello che all’inizio di campionato era un obiettivo ma che adesso si sta trasformando in un incubo…”la salvezza “.
(Salvatore Barranca)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!