Home » NEWS FUORI REGIONE » Buone vacanze nella località balneare della costa tirrenica di Marinello. Vi attende con la sua riserva naturale di laghetti, spiaggia bellissima, mare pulitissimo e trasparente

Buone vacanze nella località balneare della costa tirrenica di Marinello. Vi attende con la sua riserva naturale di laghetti, spiaggia bellissima, mare pulitissimo e trasparente

Marinello. Sempre numerosi i turisti che annualmente giungono a passare le loro vacanze estive nella località balneare della costa tirrenica di Marinello, ove si arriva percorrendo l’autostrada A20 Messina-Palermo (esattamente 58 km) con uscita al casello di Falcone.

Superata la barriera autostradale, ci s’immette sulla nazionale svoltando a sinistra in direzione Palermo. Dopo aver percorso meno di un chilometro, subito dopo un ampio ponte in cemento dall’inconfondibile sagoma semicircolare, si svolta a destra in direzione Oliveri (vi è il cartello stradale indicatore). Percorso circa un chilometro si entra nel paese di Oliveri. Giunti all’unica rotatoria centrale, svoltare a destra in direzione Marinello (a sinistra c’è, invece, l’importante e conosciuto in campo internazionale residence “La Tonnara di Tindari-Oliveri”). La località è raggiungibile anche in treno (linea Messina-Palermo, stazione FF.SS. di Oliveri), in bus da Messina o, ancora, in aereo da Catania (scalo consigliato), Reggio Calabria o Palermo. Ci soffermiamo sull’immenso arenile di Marinello (laghetti) che secondo la leggenda è frutto di un Miracolo. Ecco quanto si racconta: “Una donna andò in pellegrinaggio a Tindari a chiedere grazia alla Madonna, ma rimase delusa dal colore nero della statua. Quando uscì dalla chiesa, si recò sul piazzale, dove espresse entusiasmo per l’ameno luogo e un irriverente apprezzamento per la Madonna: “Sono venuta da tanto lontano per vedere una Madonna nera e brutta, tanto più brutta di me?” esclamò. In quel momento si sporse un po’ troppo dalla balaustra, e il bimbo che teneva in braccio, le sfuggì. La paura della donna fu tale, che mentre il bimbo cadeva veloce come un proiettile verso il mare, la sua voce, disperata, emise un’invocazione: “Madonnina mia, aiutami tu!”. La Madonna ascoltò quella voce di mamma, tanto che il mare accolse il bimbo come fosse una culla. Si ritirò dolcemente, senza che lo facesse affondare, e dall’acqua, emerse una lunga lingua di sabbia, dove ritrovarono il bambino intento a giocare a palla come se nulla fosse accaduto”. I turisti possono recarsi a visitare la Madonna nera di Tindari (a 6 km da Marinello). Ecco una nota sulla statua della Madonna Nera, le cui origini sono legate a una legenda secondo la quale la scultura, trasportata per mare, impedì alla nave di ripartire dopo che si era rifugiata nella baia di Tindari per sfuggire alla tempesta. I marinai, depositarono a terra via via il carico, pensando che fosse questo a impedire il trasporto, e solo quando vi portarono anche la statua, la nave poté riprendere il mare. La statua fu quindi portata sul colle soprastante, dentro una piccola chiesa che dovette in seguito essere più volte ampliata per accogliere i pellegrini, attratti dalla fama miracolosa del simulacro. Torniamo a Marinello, da dove sono possibili escursioni per le isole Eolie, Etna, Taormina, Siracusa. I turisti che giungono a Marinello sono chiamati dal suo mare pulitissimo e trasparente e dalla spiaggia bellissima con la riserva naturale dei Laghetti di Marinello (istituita riserva protetta nel 1998 e gestita dalla Provincia di Messina) con difronte le Isole Eolie. Prenotazione avvengono anche mesi prima dell’utilizzo per le varie strutture turistiche. Ne segnaliamo solo alcune che si trovano a Marinello (quanti interessati possono chiedere informazioni ai recapiti da noi segnalati). Noi siamo stati ospiti e ci siamo trovati magnificamente bene (tanto che vi torniamo a giorni), presso il B & B Villa Laghetti di Marinello, che offre il massimo di eccellenza familiare, accoglienza, comodità e accuratezza di servizi interni ed esterni. E’ diretto da Salvatore Minolfi (Tel. 0941 313897  – Cell. 347 6315842; e-mail: salvatore.minolfi@alice.it), un vero signore, gentile e disponibile con i soi ospiti che… diventano suoi amici!

Chi desidera trascorrere le sue vacanze in quest’angolo di paradiso, è proprio fuori dal mondo, non deve far altro che chiedere informazioni sui B&B, Hotel e Residence all’Ufficio Informazioni Turismo. Telefono 0941/213201.

Nel collage fotografico una veduta di Marinello; ingresso del B&B “Villa Laghetti di Marinello” e il suo titolare Salvatore Minolfi.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!