Home » BACHECA WEB, SAVONA » Bracconaggio a Segno. Non per fame ma per divertimento

Bracconaggio a Segno. Non per fame ma per divertimento

Savona. Non lo faceva per fame ma per divertimento. Stendeva tra due alberi dell’orto una rete di filo sottile alta qualche metro e se ne andava. Il giorno dopo tornava, estraeva gli uccellini agonizzanti rimasti intrappolati, li sbatteva contro un albero per ucciderli, li introduceva in una sacchetto e se ne andava con il bottino sanguinante.

Accadeva nell’entroterra di Vado Ligure (SV), frazione Segno; per un po’ la caccia abusiva è andata avanti, finché un passante inorridito lo ha visto ed ha avvertito la Protezione Animali savonese.

Le guardie zoofile dell’Enpa hanno subito svolto gli accertamenti e lo hanno individuato ed identificato; quindi hanno consegnato alla Procura della Repubblica di Savona una circostanziata denuncia per esercizio di uccellagione e maltrattamento di animali. Ora F.T., residente nelle vicinanze, rischia l’arresto fino ad un anno o la sanzione fino a 2.066 euro. E l’Enpa chiederà di costituirsi parte civile.

Il bracconaggio è diffuso nella provincia di Savona in misura non diversa dalle altre parti d’Italia e l’Enpa stima che tale attività illecita sia responsabile della morte, ogni anno, di non meno di 20.000 animali selvatici, il 30% circa di quanti ne vengono abbattuti nella caccia autorizzata.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!