Home » EVENTI, IMPERIA » Borghetto d’Arroscia. A Gavenola le eccellenze della Valle Arroscia in campo per la presentazione della Asd Petanque Pontedassio

Borghetto d’Arroscia. A Gavenola le eccellenze della Valle Arroscia in campo per la presentazione della Asd Petanque Pontedassio

Gavenola – Borghetto d’Arroscia (IM). Grande gioco di squadra, tra aziende, sport e territorio in un piacevole pomeriggio d’autunno a Gavenola, frazione di Borghetto d’Arroscia, in occasione del lancio della nuova stagione della Asd Petanque Pontedassio, appuntamento che ha messo in luce la straordinaria “voglia” di stare e fare insieme per il bene comune delle realtà produttive più dinamiche della Valle Arroscia.

Questa cooperazione tra mondo delle imprese e comunità locali, contagiata dalla petanque, non solo ha creato un grande evento, ma ha posto le basi per ulteriori azioni di co-marketing tra i promotori e i partecipanti al progetto di sponsorizzazione del club guidato da Agostino Ramoino.

La parte gastronomica ha visto grandi protagonisti i prodotti della Cooperativa “A. Resta” di Vessalico, dell’Azienda Agricola Biancardi Maria Stella di Aquila d’Arroscia, dell’Azienda De Andreis Gianna e Ronco Wilma di Ranzo, dell’Azienda Agricola Gianan di Pornassio, dell’Agriturismo “La Fattoria” di Costa Bacelega e ultimo, ma non meno importante, le raviore dell’Osteria “Rododendro” di Montegrosso Pian Latte. Apprezzatissimo è stato inoltre il cooking show del maestro di cucina Renato Grasso che ha presentato uno “spettacolare” coniglio all’Ormeasco. E gran finale con una squisita torta benaugurale.

Il progetto promosso dalle aziende Arredamenti Guido di Ranzo, Tenuta Maffone di Pieve di Teco, Panificio Cacciò e Rovere Franco di Borghetto d’Arroscia ha visto riuniti nel piccolo borgo di Gavenola amministratori pubblici, opinion leader e tanti sostenitori della petanque, convenuti per porgere un caloroso “in bocca al lupo” agli atleti della Petanque Pontedassio, in primis alla formazione femminile, prossima protagonista del campionato nazionale di Serie A, al via il prossimo 10 dicembre (delle 8 squadre in lizza, ben 6 sono liguri).

La manifestazione, grazie al successo ottenuto, ha ulteriormente rafforzato il legame tra le eccellenze agroalimentari della Valle e la petanque, uno degli sport tutelati dalla Regione in quanto di tradizione ligure.
Ad intervenire sono stati Agnese Vinai del Panificio Cacciò in qualità di padrona di casa e promotrice del meeting, il sindaco di Borghetto d’Arroscia Luca Ronco, in rappresentanza del Comune di Pontedassio il consigliere con delega allo sport Alessandro Pasquale, il presidente del Comitato di Imperia della Federbocce Riccardo Carrai e il presidente di Elfo Angelo Toscano.
Per conto della Petanque Pontedassio hanno parlato il presidente Agostino Ramoino e il direttore tecnico del settore femminile Gianfranco Trucco.

Parole di elogio per quanto realizzato e per il felice connubio tra sport e territorio sono state spese anche dal consigliere regionale Alessandro Piana, originario di Pontedassio, e dal vice presidente della Provincia di Imperia, Luigino Dellerba (che ha ricordato come il nostro entroterra continui a fornire grandi personaggi al mondo dello sport). Seppur dividendosi con altri impegni, non sono voluti mancare all’appuntamento l’assessore regionale Stefano Mai e il presidente dell’Unione dei Comuni della Valle Arroscia, Alessandro Alessandri.

Numerosi gli atleti della Petanque Pontedassio, dalla squadra femminile, presente al gran completo, al campione italiano giovanile Pietro Porrozzi, sino ai veterani Giulio Agnese e Carlo Ramoino, da sempre soci del sodalizio della Valle Impero, i quali negli anni ’80 vestirono la maglia azzurra in occasione di un paio di edizioni dei Mondiali, massima rassegna della petanque, la versione delle bocce più praticata a livello internazionale.

Un fondamentale contributo alla riuscita dell’iniziativa è stato garantito dal team di partecipanti al corso, finanziato dal progetto Blue Economy della Regione Liguria, promosso da Elfo Liguria ad Albenga, vale a dire Elena Abbruzzese, Riccardo Baldi, Federico Bonelli, Massimo Cogliati, Federica Giovinazzo, Valeria Grollero, Francesca Li Causi, Susanna Manuele, Federica Monasso, Gabriele Palumbo, Ivan Soddu e Luca Valdi, coordinati dai docenti Franco Laureri, Nello Simoncini, Nicola Panizza e dalla tutor Daniela Righi.

A Gavenola sono state inoltre gettate le basi per l’organizzazione, in un prossimo futuro, forse già nel 2018, di una grande kermesse internazionale di petanque in Valle Arroscia. Giova infatti ricordare che uno dei soli cinque atleti azzurri che negli anni ‘ sono saliti sul gradino più alto del podio ai Mondiali di petanque è Antonio Napolitano, nativo proprio della Valle Arroscia e più precisamente di Pieve di Teco, ed oggi ancora in attività.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!