Home » IMPERIA, MUSICA » Bordighera. Grande successo per “Tosca” di Puccini al Palazzo del Parco

Bordighera. Grande successo per “Tosca” di Puccini al Palazzo del Parco

Bordighera. Trionfale successo, con applausi a scena aperta, per “Tosca”, rappresentata, ieri sera, al Teatro del Palazzo del Parco di Bordighera. Ultimo appuntamento per il 28esimo Inverno Musicale 2013 che ha segnato il tutto esaurito e parecchi spettatori in piedi. Un’assoluta première per la città delle palme, la “Tosca”, opera lirica in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, derivato dal dramma omonimo di Victorien Sardou, rappresentato per la prima volta il 24 novembre 1887 al Théatre de la Porte Saint Martin di Parigi, il cui successo fu legato soprattutto all’interpretazione di Sarah Bernhardt nei panni della protagonista. La prima rappresentazione della “Tosca” si tenne a Roma, al Teatro Costanzi, il 14 gennaio 1900.

Ieri sera l’opera pucciniana è stata brillantemente eseguita in forma scenica e in costume, nella sua forma completa, per solisti, coro e orchestra di Rapallo, “Jean Sibelius”, diretta in maniera esemplare e grande professionalità artistica da Massimo Dal Prà, Maestro del coro. Regia di Andrea Elena, costumista Lucia Ricci. Un capolavoro, “Tosca”, allestito per la prima volta a Bordighera, in collaborazione con l’amministrazione cittadina e l’Associazione “Ali di bambù”.

Giacomo Antonio Domenico Michele Secondo Maria Puccini, ritenuto uno dei massimi operisti della storia, nasce a Lucca il 22 dicembre 1858 e muore a Bruxelles il 29 novembre 1924. Tra le tante opere del musicista lucchese ricordiamo: “La Bohéme” (1896), “Madama Butterfly” (1904), “Turandot” (1917), “Suor Angelica” (1918), “Trittico” (1918). “Tosca”, considerata l’opera più drammatica del compositore italiano, è risultata ricca di colpi di scena e di trovate che hanno tenuto gli spettatori in costante tensione. Principali interpreti femminili nel passato: Renata Tebaldi, Maria Callas, Katia Ricciarelli, seguite, ieri sera, dalla grande Cristina De Pascale.

Dotati di capacità interpretativa: Cristina De Pascale (soprano, nel ruolo di Floria Tosca), Mauro Pagano (tenore, Mario Cavaradossi), Ivan Marino (baritono, il barone Scarpia), Claudio Ottino (baritono, sagrestano), Davide Mura (basso, Cesare Angelotti / Sciarrone), Mattia Pelosi (tenore, Spoletta), Dario Amoroso (un carceriere), Noemi Catalano (un pastore), il Coro Nervia di Ventimiglia con soprani, contralti, tenori, bassi, bambini e comparse.

La vena melodica di Puccini emerge nei duetti tra Tosca e Mario, ma, soprattutto, nelle tre celebri romanze, una per ogni atto: “Recondita armonia...”,  romanza di Cavaradossi (atto I), “Vissi d’arte, vissi d’amore…”, romanza di Tosca (atto II), “E lucevan le stelle...”,  romanza di Cavaradossi (atto III); molto toccante anche l’interpretazione della cantoria dei bambini con “Te Deum” (estesamente Te Deum laudamus, inno cristiano in prosa, di origine antica). Altro celebre brano: “O dolci mani mansuete e pure…”, romanza ariosa di Cavaradossi e Tosca (atto III). Una vicenda concentrata principalmente sul triangolo Scarpia, Tosca, Cavaradossi; un dramma dell’amore perseguitato. Finale dell’opera: Mario viene fucilato e Tosca, sconvolta e inseguita dagli sbirri che hanno trovato il cadavere del barone Scarpia, grida “O Scarpia, avanti o Dio!” e si getta dagli spalti del castello. A fine spettacolo, cantanti, orchestra e coro sono stati ringraziati dal pubblico con lunghi e scroscianti applausi.
(Francesco Mulè)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!