Home » ALTRI SPORT, PRIMO PIANO, SAVONA » Bonifazio vince a livello internazionale, primo in una tappa della Coppa delle Nazioni

Bonifazio vince a livello internazionale, primo in una tappa della Coppa delle Nazioni

Andora. Cresciuto nel vivaio della società ciclistica andorese, insieme al fratello Leonardo, Niccolò Bonifazio sta ottenendo ora successi ad alto livello. L’altro giorno l’ex pupillo di Borile e Siffredi ha infatti conquistato la sua sesta vittoria stagionale in una gara di livello internazionale, riservata agli Under 23 Elite, vestendo la maglia della nazionale italiana.

Il forte ciclista azzurro con questo successo ha ridato vigore ai colori azzurri della nazionale italiana, guidata da Marino Amadori, imponendosi in Canada nella seconda tappa del Gran premio Ville de Saguenay della Coppa delle Nazioni.

Niccolò che ora veste i colori della Viris Maserati ha vinto con uno sprint imperioso: “Sono molto soddisfatto – ci ha confessato Bonifazio – per questa vittoria che è la prima di livello internazionale. Precedere un gruppo dove c’era il meglio a livello mondiale della mia categoria non può che essere motivo di orgoglio”.

Grande festa naturalmente anche al Velodromo del Mare di Andora dove da bambino e da ragazzo Bonifazio ha inanellato centinaia di giri e dove ha appreso nel Centro di Addestramento sportivo della FCI i rudimenti del ciclismo da maestri illustri quali il compianto Gisello Aresi.

Al velodromo sono passati campioni come Silvio Martinello, Mirko Celestino, Silvio Caviglia, Roberto Villa, Olivieri, Ciccone e Cannone. Le caratteristiche dell’impianto (lunghezza alla corda 180 metri, sviluppo sulla curva 210 metri, altezza delle curve sopraelevate 1 metro e 82, illuminazione notturna, cronometraggio elettronico, pista interna di 300 metri per gimkane e gare promozionale) ne fanno un impianto ideale per svolgere allenamenti e gare, soprattutto per i più giovani, lontani dai pericoli della strada e del traffico.

Oltre alla stella Bonifazio l’ impianto andorese ha visto anche nascere e crescere numerosi talenti quali i fratelli Silvia e Alessandro Borile, Marco Tomatis, Loris Cirino, Gianluca e Sabrina Godano, Giulia Esposito, Leonardo Canepa, Filippo Bertone, Francesco e Marco Cardone, Barbara Barberis, Gloria Romano, Elviro Rolando, Erika Brunetto, Gloria Vignola, Gloria Scarsi, Samuele Manfredi, Stefania D’Eramo, alle sorelle Camilla ed Alice Pesenti, per giungere fino ai professionisti Luca Barla ed Emanuele Caddeo.

Il giovane ligure sul traguardo di Jonquiere ha preceduto i norvegesi Enger e Hoelgaard ed il connazionale Zurlo.
Questo l’ordine d’arrivo: 1) Niccolò Bonifazio (Ita) km. 142,5 in 3h19’01″ media 42,9 km/h; 2)  Sondre Holst Enger (Nor); 3) Daniel Hoelgaard (Nor); 4) Federico Zurlo (Ita); 5) Bakhtiyar Kozhatayev (Kaz); 6) Carlos Barbero Cuesta (Spa); 7) Tyler Magner (Usa); 8) Yeam Stefan Rodriguez Sepulveda (Col); 9)
uri Kobashi (Giappone); 10) Boris Vallée (Bel).
(Paolo Almanzi)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!