Home » NEWS FUORI REGIONE » Bicentenario della fondazione dei Carabinieri. Il 7 aprile a Massafra inaugurazione mostra sulle divise e sul calendario storico dell’Arma

Bicentenario della fondazione dei Carabinieri. Il 7 aprile a Massafra inaugurazione mostra sulle divise e sul calendario storico dell’Arma

Massafra. In occasione del Bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri (1814-2014) la locale sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, il Comune di Massafra e l’Arma dei Carabinieri organizzano in date diverse una mostra, la proiezione di un film e un annullo filatelico.

L’inaugurazione della “Mostra delle Uniformi”, che si terrà presso il Palazzo della Cultura, è prevista per le ore 18.00 di lunedì, 7 aprile. In esposizione le uniformi ordinarie, di servizio, di rappresentanze storiche, G.U.I./G.U.E. (per ufficiali) e del Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri. All’inaugurazione saranno presenti, tra gli altri, il sindaco, la Giunta Comunale, il comando della Stazione Carabinieri di Massafra, il direttivo ed i soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri “Salvo D’Acquisto”, sezione di Massafra.

Giorno 14 aprile (ore 19.00) presso il Teatro Spadaro (che quest’anno festeggia i cento anni di attività) sarà proiettato, ingresso libero, il film del 1968 “Il giorno della civetta” diretto da Damiano Damiani ed interpretato da Franco Nero e Claudia Cardinale. Questa la trama  in breve del film, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia.

Il capitano dei carabinieri Bellodi di origini parmensi viene inviato in un piccolo paesino della Sicilia. Nello stesso periodo viene assassinato il piccolo impresario Salvatore Colasberna e sparisce un muratore Paolo Nicolosi. Il film ritrae tutte le caratteristiche principali delle organizzazioni mafiose: Don Mariano Arena, capomafia con amicizie importanti nella DC, potere illimitato, rispettato e venerato da tutti; Pizzucco, un uomo spregevole, non molto intelligente, al secondo livello della piramide del potere; Zecchinetta, l’autore materiale degli omicidi, il braccio violento, che non chiede mai ed esegue qualsiasi cosa; Rosa Nicolosi, vittima della sparizione del marito, abbandonata da tutti, vittima della mafia, dell’omertà, del potere, isolata, malgiudicata dal paese ed etichettata come una “poco di buono”; Parrineddu, l’informatore dei carabinieri, che non sa tacere (come la legge mafiosa impone); il capitano Bellodi, nordico, bello e integerrimo che rappresenta la giustizia onesta e mai doma anche se circondata da una piovra impossibile da sconfiggere.

Un annullo filatelico celebrativo , infine, è previsto in seguito. In tale occasione un ufficio postale temporaneo (collaborerà il Circolo Filatelico “A. Rospo”) apporrà uno speciale annullo su una apposita cartolina a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri “Salvo D’Acquisto”, sezione di Massafra, che, lo ricordiamo, è stata fondata dal carabiniere Sandro Forzini nel 1974. L’attuale direttivo è così composto: Luogotenente Vincenzo Zanfino (presidente), Carabiniere ausiliario Francesco Cianciaruso (segretario). Consiglieri: Tenente Gianluca Antonacci, Maresciallo Donato Cito, Carabiniere Michele Semeraro, Carabiniere Francesco Verrelli, sig.ra Adele Ribolla e sig. Francesco Marzia. Revisori dei conti: Brigadiere Francesco Mastromarino e Carabiniere Giacomo Lovero.

Nella foto il manifesto della Mostra stampato da NG Service Massafra.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!